Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 10 – 8 marzo 2017

Scritto da
8 marzo 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 10– mercoledì 8 marzo 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

SAVE THE DATE: 5,6,7 APRILE IL CONGRESSO NAZIONALE AUSER A SALERNO
“Insieme, ancora più forti – La cittadinanza non ha età”: si terrà dal 5 al 7 aprile prossimi a Salerno, presso il Grand Hotel Salerno in via Lungomare Clemente Tafuri 1, il IX Congresso Nazionale Auser.

“CITTA’ PER L’INVECCHIAMENTO ATTIVO”: ONLINE IL NUOVO NUMERO DI AEA INFORMA
E’ uscito il nuovo numero della rivista AeA Informa dell’associazione Abitare e Anziani, che affronta il tema della “Città per l’invecchiamento attivo”. Novità di questo numero è il totale passaggio all’online: AeA Informa è infatti disponibile in formato pdf sul sito www.abitareeanziani.it.
Il focus è sulle “Città a misura di anziano”, a partire dal programma dell’Organizzazione mondiale della sanità sulle “Global age friendly cities”, con i contributi di PierLuigi Albini, Simone Ombuen, Giancarlo Storto, Enzo Costa, Mirta Michilli, Claudio Falasca, Fabio Piccolino.

TERREMOTO CENTRO ITALIA, DAL CENTRO SOCIALE DI CASTEL D’ARIO (MN) UNA CAROVANA DI SOLIDARIETÀ VERSO CAMERINO (MC)
La gara di solidarietà dei soci dell’Auser di Castel D’Ario (MN) e dei suoi abitanti è diventata aiuto concreto. Nei giorni scorsi due pulmini carichi di beni di prima necessità sono partiti alla volta di Camerino (MC), uno dei comuni della provincia che ha subito più danni dal sisma. Il comune, sede di una università molto frequentata,  ha scelto di convogliare le risorse sul centro universitario. Gli studenti che alloggiavano presso appartamenti che sono stati colpiti dal sisma pur di frequentare le facoltà vivono nei container. “Siamo partiti dal nostro centro con due pulmini di cui uno carico di beni di prima necessità – racconta il presidente Luciano Ghiotti – i volontari presenti sono rimasti molto colpiti dalla distruzione che hanno visto  inoltre la tristezza di non vedere  nessun segno di ricostruzione. I nostri amici del Centro Auser il Bucaneve di Camerino ci hanno accolto con molta gioia e gratitudine, nei loro sguardi abbiamo visto la voglia di non fermarsi e ripartire. Questo ci ha trasmesso una grande lezione di coraggio e umanità promettendogli che non li lasceremo soli”.
Per info: Centro Sociale Casteldariese auser.casteldario@virgilio.it Tel. e fax: 0376660612

ROGLIANO (CS), NASCE AUSER VOLONTARIATO DEL SAVUTO: ACCOGLIENZA ED INTEGRAZIONE
Sabato 11 marzo, presso la sala consiliare del Comune di Rogliano (CS) verrà presentata l’associazione Auser  volontariato del Savuto. Il nuovo circolo nasce in un territorio in cui la presenza del Centro di accoglienza per migranti determina una particolare attenzione all’accoglienza e all’integrazione. Le attività dell’associazione, formata in maggioranza da giovani, si concentreranno prevalentemente, ma non esclusivamente,  su questi temi.  All’iniziativa parteciperanno Marco Di Luccio della presidenza nazionale Auser, Luigi Ferraro, presidente provinciale di Auser Cosenza, Maurizio Alfano, ricercatore ed esperto in politiche di migrazione.
Appuntamento alle ore 17.30.

CENTRO VENETO PROGETTI DONNA, NEL 2016 ACCOLTE 878 VITTIME DI VIOLENZA
Il 2016 è stato un anno di crescita e di nuove sfide per il Centro Veneto Progetti Donna – Auser di Padova. Negli ultimi 10 anni si è verificato un aumento esponenziale delle donne che hanno richiesto aiuto, supporto e ascolto e il 2016 è l’anno in cui il numero di richieste d’aiuto è stato più alto: da gennaio a dicembre dell’anno scorso, sono state infatti accolte 878 donne. La crescita del numero di richieste di aiuto, tuttavia, non vuol dire che il numero di donne che subisce violenza sia in aumento, ma significa che più donne trovano la forza e il coraggio di uscire dal silenzio per chiedere aiuto.
Il Centro Veneto Progetti Donna – Auser gestisce quattro Centri antiviolenza nel territorio della Provincia di Padova, oltre agli sportelli QUIDonna in collaborazione con i singoli Comuni.
Rispetto alla totalità delle donne, 600, ovvero il 77% del dato rilevato, sono di nazionalità italiana, mentre 185, ovvero il restante 23%, sono di nazionalità straniera. Fra queste, le nazionalità più rappresentate sono quella romena, con 32 donne (17% delle donne straniere), quella moldava, con 27 donne (14,5% delle donne straniere), e quella marocchina, con 26 donne (14% delle donne straniere), mentre il restante 54,5% delle donne straniere proviene da almeno altri 33 paesi diversi. In 93 casi la nazionalità non è stata rilevata.
Il fenomeno della violenza contro le donne è trasversale a tutti i segmenti di popolazione: interessa infatti tutte le fasce d’età, persone provenienti da tutti i contesti sociali, sia disoccupate sia occupate in diversi settori e con diversi gradi di istruzione. Per quanto riguarda le fasce d’età, ad esempio, sono state accolte e supportate donne dai 16 ai 94 anni.  Le tipologie di violenza più frequentemente segnalate dalle donne che si sono rivolte al Centro antiviolenza nel 2016 sono quella psicologica (644 donne) e quella fisica (463 donne). Per ordine di rilevanza seguono la violenza economica, rilevata in 176 casi, lo stalking, subìto da 83 donne, la violenza sessuale riportata in 78 casi, e il mobbing subito da 5 donne. Le diverse tipologie di violenza hanno un’incidenza molto diversa in base al contesto, intrafamiliare o extrafamiliare, in cui queste si manifestano.
Per informazioni: www.centrodonnapadova.it

LA SPEZIA, UN MESE DI EVENTI DEDICATI ALLE DONNE
Sono numerose a La Spezia le iniziative per la festa della donna, che continueranno per tutto il mese. Mercoledì 8 marzo verrà installata, in piazza Ramiro Ginocchio, la ‘Panchina Rossa’ contro la violenza sulle donne promossa da Auser San Venerio e istituto Cardarelli a cui seguirà alle 18.30 il convegno ‘Storie di donne e non solo’ al circolo Auser San Venerio. La collaborazione tra il Centro Irene e l’avvocato Francesca Menconi porterà all’apertura dello sportello ‘Io donna’ del Comune dal 10 marzo alle 10.30 (per appuntamenti iodonnasp@virgilio.it). Il 10 marzo andrà in scena al Teatro Civico alle 21 lo spettacolo teatrale ‘I Monologhi della Vagina’, mentre l’11, alle 16, in Camera di Commercio, l’associazione Casa delle Donne promuove l’incontro ‘L’altra faccia della violenza – Cause e percorsi riabilitativi’. Il 24 marzo sarà un’altra giornata di eventi: alle 17 nella sala consiglio della Provincia, torna il premio ‘Una donna per la Spezia’ – promosso da Consulta provinciale femminile. Alle 21 al Dialma Ruggiero ecco lo spettacolo ‘Il rumore del Silenzio’ promosso dall’associazione La metamorfosi dell’acqua. Lunedì 27 marzo, alle 10.30, all’istituto Fossati/Da Passano, il Centro Irene promuove un seminario di sensibilizzazione contro la violenza di genere con gli studenti delle quinte.
Fonte: La Nazione

BELLUNO,  PER LA FESTA DELLA DONNA I CIRCOLI UNISCONO LE FORZE E LE IDEE
Fedele ai principi costitutivi fra cui il miglioramento della qualità della vita e il contrasto ad ogni forma di esclusione e discriminazione sociale in particolare nei confronti delle donne di tutte le età, i Circoli Auser di Feltre, Mel, Pedavena e Tiser hanno messo assieme le forze per ricordare degnamente l’appuntamento. Domenica 5 marzo alle ore 12.30, nella Sala degli Elefanti della Birreria Pedavena, si è tenuta la Festa della Donna. L’occasione  ha dato modo a tutti i partecipanti di trascorrere qualche ora in compagnia, scambiare opinioni ed esperienze portate avanti nelle attività di Circolo, soddisfare il palato con le pietanze del ricco menù proposto dalla Birreria e digerire a suon di musica ballando sulle note di Tony Baldissera. Alle donne presenti è stato consegnato un omaggio floreale. Prevista anche una sottoscrizione a premi da sorteggiare.

SAN GIORGIO A CREMANO (NA), “GLI OCCHI DELLE DONNE”
Si intitola “Gli occhi delle donne, scopri il bello che è dentro di te”, il programma di eventi che l’amministrazione comunale di San Giorgio a Cremano (NA) ha messo in campo per celebrare le donne, a partire dalla giornata a loro dedicata, l’8 marzo, insieme ad alcune associazioni sul territorio, tra cui l’Auser. Ad aprire il calendario sarà l’inaugurazione della mostra fotografica, “Donne e Lavoro”, che aprirà i battenti, al piano nobile di Villa Bruno, alle ore 17. Il vernissage sarà introdotto da un incontro dibattito a cui parteciperà il primo cittadino di San Giorgio a Cremano, gli autori del reportage fotografico, Paolo Meduini e Luisa Festa e rappresentanti della Cgil, Cisl  E Uil che hanno contribuito a promuovere l’iniziativa. A seguire il concerto “Donne in musica”, a cura del circolo Auser.
Venerdì 10 marzo, un appuntamento dedicato al benessere psicofisico e alla crescita spirituale delle donne, “L’Energia del Reiki”. Si tratta di un incontro durante il quale le donne verranno coinvolte in un’esperienza che fornisce un aiuto nella guarigione di patologie legate al corpo e alla mente, puntando alla ricerca dell’energia che ognuno possiede dentro di sè. A seguire “Letture e poesie per raccontarsi”, a cura delle over 65 dell’ Auser.
Fonte: ottopagine.it

LARINO (CB): DONNE, LAVORO E DIGNITA’
“Lavoro è Dignità: le donne protagoniste del nostro tempo” è il tema del convegno promosso dal circolo Auser di Larino (CB) in occasione delle celebrazioni legate all’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna. L’iniziativa, in programma mercoledì 8 Marzo a partire dalle ore 16:00 presso la sala convegni dei Convento dei Frati Cappuccini di Larino, sarà aperta dai saluti di Pasquale D’Alete, presidente del locale circolo Auser. L’introduzione ai lavori sarà curata da Daniela Bassi, vice presidente Auser Larino. A seguire porteranno la loro testimonianza Marina Colonna e Teresa Cascitelli, due imprenditrici che nei loro rispettivi settori di riferimento contribuiscono a promuovere il Molise nel mondo. Lavoro e dignità, un confronto tra Italia ed Europa sarà invece il tema della relazione curata da Lucrezia Cicchese, giovane giornalista ed esperta nella ricerca e nell’utilizzo dei fondi europei. Le considerazioni conclusive del convegno saranno affidate a Cristina Ratino, vice presidente regionale dell’Auser. Presenterà e coordinerà i lavori il giornalista Davide Vitiello. Nel corso del pomeriggio ci sarà inoltre la possibilità di visitare la mostra fotografica “Sfumature … I colori delle donne” , realizzata da due giovani larinesi, Teresa Battista e Laura Caradonio.
Fonte: Quotidiano del Molise

SIENA, “VITE DI DONNA” PER FESTEGGIARE L’8 MARZO
Mercoledì 8 marzo l’Asp Città di Siena celebra la giornata dedicata all’universo femminile con un appuntamento in programma alle ore 16 al quale interverranno il presidente Asp Città di Siena Carlo Rossi, il presidente Auser Comprensoriale di Siena Simonetta Pellegrini e l’assessore alla sanità, politiche sociali, casa del Comune di Siena Anna Ferretti. Il pomeriggio sarà allietato dalla proiezione del video “Vite di donna, l’emancipazione femminile dal dopoguerra ad oggi” realizzato da Juri Guerranti con la testimonianza di alcune delle donne delle strutture dell’Asp Città di Siena. Seguirà aperitivo.
L’Auser comprensoriale senese e l’Auser comunale di Siena, grazie al contributo del Cesvot e alla collaborazione di Asp Città di Siena, hanno deciso di produrre un video di 25 minuti con i ricordi di vita di sette donne, vissute in città e in provincia. Sono tutte ottantenni ospiti delle strutture Asp “Campansi” e “Butini-Bourke”. Il giornalista Juri Guerranti ha intervistato queste signore, realizzando poi un breve documentario intitolato “Vite di donna” con i ricordi delle intervistate suddivisi in vari capitoli: la guerra, la scuola, il lavoro, la donna nella società italiana, l’amore, la vita in campagna e in Contrada. E’ venuto fuori un racconto genuino degli ultimi 70 anni che permette di comprendere anche come la figura della donna nella società sia cambiata nel tempo. Non è un caso che il video sia stato realizzato proprio per l’8 marzo. Il documentario sarà trasmesso dalle tv locali senesi e inserito sul canale YouTube di Auser Siena.

VERNIO (PO): “PER LE DONNE, CON LE DONNE DEL MONDO”
Per la festa della donna a Vernio (PO) si terrà l’iniziativa “Tutti insieme per le donne, con le donne”, grazie al sostegno e alla collaborazione di moltissime associazioni del territorio.
Domenica 12 marzo presso la sala superiore dell’Ex Meucci si terra a cura di Auser Verde Argento e Spi CGIL “Per le donne, con le donne del mondo”, sfilata di abiti etnici realizzati della spenti mani delle socie di Auser, che fa parte della rete delle sartorie della solidarietà. Durante la serata sarà distribuito alle intervenute un omaggio floreale. Seguirà un piccolo buffet e la danza del gruppo Solisè.
Sarà presente una cassetta per la raccolta dei fondi destinati alle famiglie in difficoltà.
Fonte: 055firenze.it

SINALUNGA (SI), MUSICA E LETTURE PER LA FESTA DELLA DONNA
Musica e letture in rosa per celebrare la Festa della donna con un variegato calendario di eventi promossi dall’assessorato alle pari opportunità del Comune. Ad aprire gli eventi sarà mercoledì  8 marzo il concerto “Musica Donna” a cura di Astrolabio (ore 21, Teatro Ciro Pinsuti), mentre giovedì in Biblioteca comunale ci sarà un evento dedicato ai più piccoli dal titolo “Piccole donne in festa: letture di favole al femminile” (ore 16). L’appuntamento si ripeterà sabato al Punto prestito libri di Bettolle, impreziosito da un laboratorio artistico dell’associazione La Frontiera in collaborazione con il Comune (ore 16 prenotazioni al 334.5853916). Gran finale il 12 marzo con la “Festa della donna solidale” al centro Auser Arcobaleno organizzato da Auser Pieve di Sinalunga, Comune e Consulta Associazioni (ore 12,30).
Fonte: Corriere di Siena

BORGOMANERO (NO), MARZO IN ROSA
Il Comune di Borgomanero (NO) presenta la decima edizione della manifestazione “Marzo in Rosa”. L’iniziativa si pone come obiettivo, attraverso una serie di appuntamenti, di costituire un punto di riferimento per l’elaborazione e lo sviluppo delle politiche di pari opportunità. Il programma vede impegnata l’Amministrazione Comunale e le Associazioni del territorio, tra cui Auser, nella promozione di circa 50 eventi di sensibilizzazione sui temi di genere legati alla cultura, al lavoro, al fenomeno della violenza e all’integrazione e inclusione sociale delle donne. Non mancheranno momenti di confronto e di divertimento. Sarà possibile visitare mostre, recarsi a teatro e gustare le specialità locali “in rosa” presso ristoranti convenzionati che propongono menù studiati per l’occasione.
Il programma è pubblicato sul sito del Comune di Borgomanero www.comune.borgomanero.no.it.
Fonte: Novara Oggi

CAVRIAGO (RE), 8 MARZO CON IL PRANZO MULTIETNICO
8 marzo alla Casa Protetta di  Cavriago (RE) dedicato a tutte le donne. È infatti in programma un pranzo multietnico il cui ricavato sarà destinato all’acquisto di attrezzature per la Casa Protetta. La festa è organizzata in collaborazione con l’Auser di Cavriago. Casa Protetta organizza periodicamente eventi ed iniziative aperte alla cittadinanza, alle scuole, ai gruppi e alle associazioni di volontariato locali al fine di assicurare relazioni esterne al servizio e garantire l’integrazione nella comunità locale, così come previsto dalla normativa sull’Accreditamento dei servizi. È una tradizione ormai, per la Casa Protetta di Cavriago, organizzare ogni anno un pranzo per festeggiare 1′ 8 marzo, la festa di tutte le donne. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare. Per maggiori informazioni e prenotazioni: 0522/373494.
Fonte: La Voce di Reggio Emilia

TRANI, ATTIVATO LO SPORTELLO LEGALE
Un nuovo servizio di utilità pubblica si aggiunge alle tante iniziative avviate nel  Centro Polivalente di Villa Guastamacchia a Trani: da venerdì 3 marzo è stato attivato il nuovo servizio di Sportello di ascolto e informativo legale.
Ogni venerdì gli avvocati dell’ufficio legale dell’Auser (civile e penale) saranno a disposizione dei cittadini ed in particolare dei soci del Centro per offrire gratuitamente informazioni e consigli  dalle ore 16,00 alle 17,00.

ARIANO NEL POLESINE (RO), NASCE IL CENTRO SOLLIEVO ALZHEIMER
Nasce ad Ariano nel Polesine (RO) il primo Centro sollievo Alzheimer della zona, realizzato dall’associazione Officine sociali in collaborazione con le municipalità dell’Isola (Ariano, Corbola e Taglio di Po), l’Auser Deltariano e sostenuto dall’Ulss5. Un servizio gratuito di accoglienza, rivolto a persone affette da demenza o decadimento cognitivo, che sarà aperto il martedì dalle 15 alle 18 e il giovedì dalle 9 alle 12. Un luogo accogliente nel quale volontari preparati e formati accolgono il malato-ospite per alcune ore al giorno. Un modo per contrastare l’isolamento sociale causato dal peso dell’assistenza. Il Centro sarà gestito dai volontari di Officine sociali che opereranno con la supervisione e il coordinamento di personale professionale, proponendo attività che hanno lo scopo di allenare le abilità cognitive residue dell’ospite e di conseguenza di rallentare il deterioramento cognitivo. Un modo questo per sollevare le famiglie dall’assistenza diretta, i familiari, infatti, potranno così avere del tempo per svolgere attività spesso demandate, o rimandate, per svolgere la cura, inoltre, attraverso le attività si alleneranno le abilità rimanenti della persona per rallentare il deterioramento cognitivo. Per informazioni: 0426-940408
Fonte: Il Gazzettino

SASSUOLO (MO), I CORSI DELL’UNIVERSITA’ POPOLARE
Continuano a Sassuolo (MO) i corsi promossi dall’Università popolare sassolese organizzati in collaborazione con Auser, l’istituto Elsa Morante e il Comune. Previsti 3 corsi di computer che prevedono un massimo di 8 partecipanti, con 10 lezioni da un’ora e mezza. Proposto anche il corso di grafica e photoshop che prevede 5 lezioni da 2 ore. Spazio anche all’antropologia dell’arte, la storia del costume e la storia della musica.  Diversi anche i corsi di lingua straniera: inglese, tedesco, spagnolo e anche cinese.
Per informazioni: 331 – 1365812
Fonte: Gazzetta di Modena

TAGLIO DI PO (RO), UN INCONTRO SULL’ABUSO DI ALCOL NEGLI ANZIANI
Ha avuto lo scopo di sensibilizzare gli anziani sui problemi legati all’abuso di alcol, l’incontro all’Auser di Taglio di Po (RO) tenuto dal dottor Andrea Finessi, direttore del servizio dipendenze.
Finessi ha ricordato che in Italia oltre due milioni di anziani over 65 seguono modelli di consumo di alcol rischioso o dannoso. Nell’anziano anche piccole quantità di alcol possono risultare dannose ed accelerare gli effetti dell’invecchiamento neuropsichico. Molti anziani con problemi di alcol vivono isolati e raramente attirano l’attenzione dei familiari che faticano a intervenire quando emergono problemi di questo tipo. Per proteggere la loro reputazione e perché pensano che a quell’età non sia il caso di togliere il bicchiere di vino, fanno finta di niente.
Il medico ha concluso spiegando che possibile cambiare stile di vita a qualsiasi età, così come aggiungere vita agli anni. Territorio, strutture sanitarie e associazioni possono lavorare insieme per il miglioramento continuo della salute della popolazione».
Fonte: Il Gazzettino

CERTALDO (FI), COME FARE UN ORTO BIOLOGICO
L’Associazione Anthos – gruppo Le Resole – in collaborazione con Auser Certaldo (FI) e con il patrocinio del Comune, organizza il corso su “L’orto biologico”. L’iniziativa si svolge in un territorio dove oltre ai tanti orti di privati esiste dal 1999 un progetto pubblico di “orti sociali”, ovvero concessioni in uso gratuito ai pensionati di piccoli appezzamenti di terreno ad uso ortivo. Un’opportunità che, dal 2015, è stata estesa dall’amministrazione comunale anche ai disoccupati. Questo corso darà quindi l’opportunità, ai tanti che coltivano già un appezzamento, grande o piccolo che sia, di poter apprendere tecniche e strumenti per l’agricoltura biologica. L’iniziativa si svolgerà per tre sabati di marzo. Sabato 11 marzo ore 15.00 si inizia presso la sede Auser in via XXVI luglio, 61 Certaldo, con un incontro teorico nel quale si esporranno i principi e linee guida dell’agricoltura biologica nelle sue varie forme, sia a larga scala che specificatamente riguardante l’orticoltura domestica. Sabato 18 e 25 marzo, ore 14: visite ad aziende locali che attuano tipi di agricoltura/orticoltura alternativa Il programma potrà subire variazioni a seconda di eventuali necessità che dovessero verificarsi.
Iscrizioni e prenotazioni entro martedì 7 marzo
Per informazioni: 338 5667965

CREMONA, IMPARARE A CONOSCERE IL VINO
Riparte il corso “Degustator diVino” di Auser Unipop Cremona, da giovedì 9 marzo, dalle 20:00 alle 22:00, per un totale di 5 lezioni a cadenza settimanale. Il corso è tenuto dal prof. Enzo Casali, agrotecnico e storico docente dell’Unipop. Si tratta di un corso pratico che ha lo scopo di avvicinare i partecipanti al mondo del vino, che è piacere e salute, se gustato con sobrietà. Le lezioni si terranno presso il Bar Vigno, in via Mantova.
Per informazioni: 0372 448678
unipop.cremona@auser.lombardia.it
www.auserunipopcremona.it
Fonte: welfarenetwork.it

TRANI, PARTE IL CORSO DI SCACCHI
Mercoledì 8 marzo partirà il nuovo corso di scacchi di Auser Insieme Trani. Le lezioni si terranno ogni
mercoledì dalle 18.00 alle 19.00, presso il centro villa Guastamacchia e sarà articolato in 5 lezioni. I partecipanti potranno cimentarsi nel gioco da tavola per eccellenza grazie alla disponibilità del Circolo scacchistico di Trani Generale Dell’Erba e all’insegnamento di Gaetano Pizzi. A seguire è previsto un corso più avanzato.
Fonte: Il Giornale di Trani

MULAZZANO (LO), SEDICI ANNI DI AUSER
Moltissime le iniziative organizzate per gli anziani per i sedici anni di attività dell’Auser consulta di Mulazzano (LO),  in particolare in occasione della più recente festa di Carnevale. Lo scorso 24 febbraio i volontari hanno raggiunto la Rsa “la Mutualistica” per offrire a tutti gli ospiti e alle loro famiglie un pomeriggio di gioia, balli e musica. Tra gli appuntamenti fissi organizzati dalla consulta proseguono con successo gli incontri del martedì pomeriggio nei quali vengono organizzativi dei momenti ricreativi per gli anziani o per coloro che hanno più bisogno di compagnia; non è mancata anche per loro, lo scorso 28 febbraio, una grande festa con fisarmonica, ballo, tombola e dolci tipici del Carnevale. Inoltre, grazie all’utilizzo di tre pulmini, viene garantito quotidianamente il servizio per il trasporto degli anziani per i prelievi ematici, per i pasti a domicilio e per i momenti di incontro come quello del martedì, senza dimenticare i meno giovani delle frazioni di Quartiano e Cassino d’Alberi. La onlus fu fondata nel maggio del 2001 e oggi si contano 200 iscritti e 56 volontari che lavorano attivamente nella sede di via Leopardi. Si occupano dell’assistenza socio sanitaria per gli anziani e dei servizi dedicati alla comunità, grazie alla sinergia con il comune di Mulazzano.
Fonte: Il Cittadino di Lodi


 

Dal Sindacato

ROMA, DAL SINDACATO UN PIANO PER L’EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE
“Un Piano di Edilizia Residenziale Sociale con programmazione pluriennale per rispondere ai bisogni abitativi delle fasce più deboli della popolazione e generare consistenti opportunità occupazionali”. È quanto proposto da Cgil, Fillea Cgil e Sunia a Governo e forze politiche in occasione di un convegno tenutosi lo scorso 1 marzo  presso la sede nazionale del sindacato a Roma. “Nel nostro Paese la spesa sociale per la casa – denunciano Cgil, Fillea e Sunia – è tra le più basse d’Europa, a fronte di un’erosione dei redditi di cittadini, lavoratori, pensionati e all’aumento delle disuguaglianze”. “Nel 2015 – sottolineano – le famiglie in difficoltà a causa dell’onerosità delle spese per la propria abitazione sono state circa 3 mln, l’11,7% del totale; il 90% degli sfratti è avvenuto per morosità; oltre il 70% delle famiglie in locazione (2,3 mln di nuclei) ha un reddito inferiore ai 30mila euro annui e vive in prevalenza nei grandi centri urbani, dove gli affitti sono più elevati. Inoltre, il 20% delle famiglie proprietarie (3,3 mln) deve assolvere al pagamento di un mutuo, e circa un terzo ha un valore immobiliare inferiore a quello per cui hanno chiesto il prestito. Infine, 650mila sono le domande di edilizia pubblica inevase presso i Comuni e gli ex Iacp”. Dati che, secondo Cgil, Fillea e Sunia, evidenziano la necessità di ‘Un Piano di Edilizia Residenziale Sociale’ che “integri l’edilizia pubblica” e che “possa rispondere alle esigenze dei nuclei familiari disagiati, attraverso canoni rapportati ai redditi”. Per il sindacato, il Piano può essere sostenuto economicamente “attivando un capitolo di bilancio specifico, recuperando circa 600 mln di euro all’anno con l’accantonamento di una quota percentuale dei finanziamenti per le opere compensative nell’ambito del costo dell’appalto delle ‘grandi opere’ e con l’utilizzo delle economie di spesa”.
Per info: cgil.it


 

Anziani e dintorni

FIRENZE, PRESENTATI I DATI DI UN ANNO DI SPERIMENTAZIONE DEL SERVIZIO PRONTO BADANTE
Sempre più badanti italiane e sempre più figli e nipoti che si improvvisano assistenti socio sanitari dei propri anziani. E’ il quadro della nuova assistenza domestica agli over 70 – profondamente mutato a causa della crisi – emerso dopo un anno di sperimentazione del progetto Pronto Badante, attivato dall’assessorato regionale al sociale per garantire, attraverso una semplice telefonata al numero verde 800 59 33 88, l’arrivo a casa di un assistente domestico entro 48 ore. Dopo le 25mila le telefonate arrivate al numero verde, sono stati attivati oltre 5mila buoni di lavoro attivati, alcuni dei quali della durata di oltre un anno, altri di poche settimane. Il 70 per cento di questi buoni lavoro ha riguardato assistenti italiani, in molti casi familiari dell’anziano.
Un quadro, quello emerso dai dati di Pronto Badante, che rispecchia il mutamente socio economico in atto nel nostro Paese, dove le badanti straniere restano la stragrande maggioranza, ma dove aumentano le donne italiane disposte a fare questo tipo di mestiere. E dove, per risparmiare risorse, molti familiare scelgono di diventare assistenti temporanei dei propri anziani.
Fonte: Redattore Sociale

ALZANO LOMBARDO (BG), GIOVANI STUDENTI CERCASI PER AIUTO AGLI ANZIANI
Due giovani, compresi tra i 22 e i 28 anni d’età, che vogliono sperimentare la vita fuori casa dando una mano alle persone anziane in difficoltà. Sono quelli che sta cercando il Comune di Alzano Lombardo per il progetto ‘Custodia Sociale Giovani’, rilanciato in questi giorni dall’Assessorato alle Politiche Giovanili in collaborazione con la Cooperativa Sociale Aeper.
Il Comune mette a disposizione un appartamento a patto che chi lo occupa offra parte del proprio tempo al prossimo. In questo caso alle persone della terza età. L’appartamento è quello che si affaccia su piazza Berizzi a Nese: bene confiscato alla mafia nel 2008 che mette a disposizione di chi lo abita due camere letto, un bagno e una sala cucina con angolo cottura. Ai giovani selezionati sarà data la possibilità di vivere nella casa almeno per un anno (il contratto è rinnovabile) e al posto del canone di locazione sarà loro richiesto di svolgere un minimo di 10 ore settimanali di volontariato nei mini alloggi protetti per anziani siti nell’ex foresteria di villa Paglia, e su segnalazione dei servizi sociale alle persone che richiedono aiuto; oltre a un minimo contributo forfettario per la permanenza abitativa. Durante tutta la durata del progetto, i giovani verranno supportati da una figura professionale della Cooperativa Aeper, che favorirà il loro inserimento nel territorio, li affiancherà nella gestione delle situazioni più delicate e li accompagnerà nella sperimentazione della vita in autonomia.
Fonte: bergamonews.it


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

IL FORUM TERZO SETTORE ESPRIME FORTE PREOCCUPAZIONE PER I TAGLI ALLA SPESA SOCIALE
Il coordinamento del Forum Nazionale del Terzo Settore esprime grande preoccupazione per la notizia – emersa a seguito di un’interrogazione dell’onorevole Donata Lenzi – di pesanti tagli alla spesa sociale del nostro Paese. In base a quanto riportato dagli atti parlamentare, il Ministero dell’economia e delle finanze si accingerebbe a colpire sia il Fondo per le Non Autosufficienze, che verrebbe ridotto di 50 milioni di euro, sia il Fondo nazionale per le Politiche Sociali, che da 311 milioni scenderebbe a soli 99 milioni. Sono due fondi che sostengono la spesa sociale delle Regioni.
Si tratterebbe di un atto gravissimo – peraltro deciso senza coinvolgere il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – che avrebbe pesanti conseguenze per i cittadini e le famiglie che si trovano in condizioni di forte disagio e che quindi hanno più bisogno del sostegno delle istituzioni. La spesa sociale italiana necessiterebbe di maggiori investimenti per rafforzare le misure di inclusione sociale delle persone svantaggiate, non certo di tagli che minacciano la realizzazione di servizi sociali di base e rappresentano inaccettabili passi indietro.
Il coordinamento del Forum chiede pertanto dei chiarimenti da parte del Governo sulle informazioni circolate, auspicando che si provveda a una loro repentina smentita: la grave situazione sociale del Paese non consente l’adozione di una misura così dannosa che porterebbe ad un ulteriore aggravamento della condizione delle persone più deboli e con più difficoltà.

8 MARZO TUTTI I GIORNI: LO SPORT SOCIALE E L’UISP CON INIZIATIVE IN TUTTA ITALIA PER I DIRITTI DELLE DONNE
L’otto marzo è un’occasione per chiedere diritti anche attraverso lo sport. Come ogni anno sono moltissime le manifestazioni organizzate in varie città: “Questo è il nostro modo concreto di essere al fianco delle donne anche per l’8 marzo – dice Manuela Claysset, responsabile politiche di genere Uisp – a partire dalla richiesta di una maggiore presenza femminile nei ruoli dirigenti nello sport”. Si tratta di uno dei punti centrali della CartaFumetto, la Carta dei diritti delle donne nello sport realizzata a fumetti, attraverso sei tavole, una per ogni articolo, realizzati dalla disegnatrice Francesca Casano, in arte Fransiska.
“L’Uisp sostiene le varie forme di mobilitazione contro la violenza di genere e per le pari opportunità – prosegue Manuela Claysset – Inoltre aderisce alla mobilitazione lanciata dalla rete ‘Non una di meno’ per lo sciopero delle donne nella giornata dell’8 marzo”.

MARIA TERESA BELLUCCI CONFERMATA ALLA PRESIDENZA DEL MODAVI
L’Assemblea Nazionale del MODAVI Onlus (Movimento delle Associazioni di Volontariato Italiano) ha confermato alla propria guida la dott.ssa Maria Teresa Bellucci, psicologa e psicoterapeuta, affidandole il suo secondo mandato da Presidente.
«È una grande soddisfazione – ha dichiarato Maria Teresa Bellucci – essere stata riconfermata nell’incarico a seguito dell’apprezzamento ricevuto per il mio operato, unitamente a quello delle tante persone che, insieme a me, in questi anni, hanno contribuito fattivamente affinché oggi si potesse gioire per il risultato raggiunto da tutti, nonostante i tempi molto duri vissuti dal mondo associazionistico e del volontariato. Ottenere questo consenso – ha proseguito Bellucci – in un periodo storico così complicato come quello vissuto, dove i bisognosi sembrano essere più relegati ai margini di una società sempre più materialista, sempre meno empatica e non centrata sui bisogni profondi della persona, mi responsabilizza ancor più, sia a livello personale che professionale, nell’impegno quotidiano da profondere verso un percorso di giustezza teso al raggiungimento di una reale giustizia sociale. Continuerò – ha concluso Bellucci – ad interpretare il mio incarico con questi convincimenti, perché nessuno sia lasciato solo».

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU