Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 09 – 1 marzo 2017

Scritto da
1 marzo 2017
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 09 – mercoledì 1 marzo 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

UN DONO CHE DIVENTA IMPEGNO. DALLE AUSER DELL’EMILIA ROMAGNA TRE AUTOMEZZI PER LE ZONE TERREMOTATE
All’indomani dei terremoti che hanno colpito le regioni del Centro Italia tutte le Auser territoriali dell’Emilia Romagna, da Piacenza a Rimini, hanno lanciato un campagna di raccolta fondi tra i soci e i cittadini per sostenere le popolazioni terremotate.
Con i contributi raccolti sono state acquistate tre Fiat Panda 4×4, da destinare alle Auser di Lazio, Marche e Umbria per l’accompagnamento sociale dei cittadini nei comuni devastati dal terremoto.
L’iniziativa verrà presentata ai cittadini e ai media mercoledì 1° marzo alle ore 11 davanti alla sede della Regione Emilia Romagna, in viale Aldo Moro 52, a Bologna.
Interverranno il Presidente Auser Emilia Romagna, Fausto Viviani, e la Presidente dell’Assemblea Regionale, Simonetta Saliera.
A seguire Don Giovanni Nicolini benedirà i nuovi automezzi, che venerdì 3 marzo partiranno alla volta di Rieti per la consegna ufficiale.

ALLA SCOPERTA DI DINO BUZZATI, CONCORSO LETTERARIO PROMOSSO DA AUSER VENETO
Gli studenti delle università e degli istituti superiori del Veneto, hanno la possibilità di partecipare al concorso a premi sulla figura di Dino Buzzati, promosso dall’Auser regionale con il patrocinio dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati e in collaborazione con l’UDU (unione degli universitari) e con la Rete degli Studenti Medi. Ai partecipanti è chiesta la scrittura di elaborati che descrivano le particolari attività di Dino Buzzati, nato a San Pellegrino, pochi chilometri a sud di Belluno, il 16 ottobre del 1906, e morto il 28 gennaio 1972 a Milano.
Gli universitari dovranno inviare (entro il 30 luglio 2017) all’Auser regionale almeno sei cartelle editoriali, per accedere alla valutazione della commissione che selezionerà i primi tre classificati per l’assegnazione di: 800 euro (primo premio) – 700  (secondo premio) – 600  (terzo premio);
gli studenti delle scuole secondarie superiori dovranno inviare (entro il 30 maggio 2017) all’Auser regionale almeno quattro cartelle editoriali, per accedere alla valutazione della commissione che selezionerà i primi tre classificati per l’assegnazione di: 700 euro (primo premio) – 600  (secondo premio) – 500 euro per il terzo premio.
Per saperne di più consultare il sito: http://www.auser.veneto.it

VITERBO, AUSER IN CAMPO DALLA PARTE DEI PIU’ FRAGILI
Un’assemblea congressuale quella dell’Auser di Viterbo che si è tenuto il 22 febbraio, molto partecipata e ricca di interventi e stimoli. Dopo aver riepilogato le iniziative degli ultimi quattro anni su: integrazione dei cittadini immigrati, sostegno alle famiglie con malati di Alzheimer, filo d’argento, e ricordato le collaborazioni in essere con le istituzioni e le altre associazioni,, la presidente, Giovanna Cavarocchi, ha analizzato i bisogni della popolazione anziana e delle fasce deboli. In un territorio dove gli anziani sono 73.805 (il 23% della popolazione contro il 21% su base nazionale) e gli anziani sopra gli 80 anni sono 22.105 – ha sottolineato “dobbiamo offrire politiche di invecchiamento attivo, finalizzate ad allontanare il più possibile l’età della non autosufficienza: mantenersi attivi allontana la depressione malattia che colpisce il 50% anziani”. Ma non solo, la provincia di Viterbo è nel Lazio quella con la percentuale di immigrati più alta rispetto alla popolazione: il dato determina bisogni ma anche tensioni sociali. Auser opera da 18 anni a Viterbo nell’integrazione linguistica e sociale di bambini e adulti migranti.
Il congresso si è concluso con un impegno per i prossimi quattro anni di rafforzare le attività concrete con i comuni e con le Asl a favore degli anziani a partire dai centri anziani.
fonte: newtuscia.it

EMPOLI (FI), I NUMERI DELLA SOLIDARIETA’
Tremila soci, oltre mille volontari attivi. Con oltre 19mila cittadini seguiti per un monte ore pari a 131mila ore di volontariato in un anno. Questi sono i numeri dell’Auser Empolese. Numeri di grande prestigio per l’impegno e la dedizione che l’associazione mette in vari campi di attività: dai servizi agli anziani, all’aggregazione, alla solidarietà internazionale, alle attività culturali alla vigilanza vicino alle scuole.  In più l’Auser gestisce un “ristorantino sociale” che ogni giorno a circa 30 persone anziane offre un pasto completo a 3.50 euro. Il cibo che avanza viene distribuito la sera a domicilio di alcune famiglie in difficoltà. A fare il bilancio dell’associazione è stato il presidente dell’Empolese Valdelsa Raffaello Nesi al congresso che si è tenuto nei giorni scorsi, a cui hanno partecipato il sindaco di Empoli e presidente dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, Brenda Barnini, e l’assessore alle politiche sociali del Comune di Empoli Arianna Poggi. Proprio in occasione del congresso, poi, sono stati premiati con una pergamena i volontari delle singole associazioni del territorio che si occupano del pranzo e della consegna della spesa a domicilio .
Nesi ha lasciato la guida dell’Auser dopo due mandati, al suo posto è stata eletta Daniela Tinghi.
Fonte: il tirreno.it

TRIESTE, “COME UN NIPOTE TI CAMBIA LA VITA”
Nuovo appuntamento all’Università delle Liberetà – Auser di Trieste con il ciclo di incontri “Come un nipote ti cambia la vita”: mercoledì 1 marzo alle 17.15 per affrontare assieme alla professoressa Loredana Czerwinsky Domenis alcune problematiche che caratterizzano una fase molto delicata nella crescita dei loro nipoti: la preadolescenza e l’adolescenza. La complessità e problematicità che contraddistingue questo periodo – che assilla i nonni non meno dei genitori – viene espresso già nel titolo dell’incontro, “Nostro nipote adolescente e il fascino dell’eccesso”, e nel sottotitolo “Uno sconosciuto alla mia porta”. Ci si soffermerà a considerare la valenza psicologica che sottende a certi comportamenti critici, talvolta spiazzanti, dell’adolescente, introducendo alcune considerazioni per stemperare le perplessità dei nonni di fronte al nipote adolescente, al suo eccesso di vitalità ed esuberanza, di impetuosità e veemenza, al suo repentino passaggio da atteggiamenti provocatori a momenti di isolamento e incomunicabilità. L’iniziativa, a ingresso libero, rientra nel progetto “Impariamo a essere nonni fantastici”, realizzata in partenariato da Auser e Unicef Trieste e rientra tra le molteplici proposte informative dell’Università delle Liberetà – Auser di Trieste.
Fonte: Il Piccolo

TORRILE (PR), INSIEME CONTRO LE TRUFFE
E’ stato molto partecipato l’incontro «Non facciamoci truffare» organizzato da da Spi Cgil, Federconsumatori e Auser, in collaborazione con l ‘ Arma dei carabinieri e il Comune di Torrile (PR).
L’iniziativa è servita per illustrare soprattutto agli anziani le truffe più comuni ed evitare che le «sceneggiate» con cui quotidianamente persone senza scrupoli tentano di imbrogliare le II loro vittime possano andare a buon fine. Presto a Torrile le nuove telecamere Ocr e il sistema di videosorveglianza saranno collegati con la stazione dei carabinieri di Colorno e consentiranno di rilevare immediatamente il passaggio di vetture rubate e di individuare la direzione di fuga di mezzi segnalati dai cittadini che notano atteggiamenti strani. L ‘ appello di tutti i relatori ai presenti è stato quello di denunciare sempre. Durante l’incontro, sono stati fatti numerosi esempi di truffe e sono stati dati consigli su come difendersi: dalla truffa dello specchietto, a quella del falso avvocato. «La prima arma per bloccare è la prevenzione» hanno ribadito tutti i relatori, annunciando anche la nascita di un nuovo strumento per scoprire in tempo reale le nuove tecniche di truffa: la pagina facebook «S.o.s. Truffe Parma». Lo spazio «social» sarà sempre aggiornato sui casi di truffe e i sistemi per difendersi.
Fonte: La Gazzetta di Parma

RAVENNA, MIRELLA ROSSI RIELETTA PRESIDENTE
Si è concluso con la rielezione della Presidente uscente, Mirella Rossi, il Congresso Auser Territoriale Ravenna, che chiude la fase delle assemblee di base negli 11 circoli di volontariato e nei 4 centri ricreativi culturali Auser di Ravenna e Bassa Romagna.L’evento si è tenuto presso l’Hotel Cube di Ravenna mercoledì 22 febbraio 2017.Ad aprire i lavori il Sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, che non si è limitato ad un saluto formale, ma ha voluto rimarcare l’importanza di un’associazione come Auser, evidenziando come, nella comunità, il tema del volontariato sia estremamente vivo e radicato. La Rossi nel suo intervento ha toccato diversi punti, dal welfare alle problematicità del fare volontariato, fino ad arrivare a temi come l’immigrazione e i nuovi bisogni che emergono dalla povertà e dalla solitudine. A seguire  si è svolta la tavola rotonda “Volontari a tutte le età per passione, per motivazioni personali e collettive, per restituire alla comunità ciò che si riceve”, alla quale hanno partecipato fra gli altri Mirco Bagnari, Consigliere Regionale, commissione politiche per la salute e sociali, Valentina Morigi, Assessora a bilancio, partecipazione, servizi sociali, casa, politiche giovanili e immigrazione del Comune di Ravenna,  Costantino Ricci, Segretario Generale CGIL Ravenna e Marica Guiducci della Presidenza Nazionale Auser.
Sul sito www.auserravenna.it disponibili gli interventi integrali (audiovideo e testuali)
Per info: Ufficio stampa – Deborah Ugolini +39 335 6934856 – press@auserravenna.it

GALLARATE (VA), DA DIECI A SEICENTO, UNA PRESENZA CHE SI VEDE E SI SENTE
Bilancio più che positivo di attività, progetti, impegno dei volontari, quello dell’Auser di Gallarate che nei giorni scorsi ha tenuto il suo congresso che ha riconfermato Rino Campioni alla guida dell’associazione. “Abbiamo iniziato in questo luogo cinque anni fa, eravamo una decina di persone e ora siamo qui con più di seicento soci e moltissime attività, svolte a beneficio dei cittadini e del nostro territorio – ha evidenziato  Rino Campioni – ora dobbiamo impegnarci per ampliare le nostre  attività e collaborare con altre associazioni  del territorio”.
Nel 2016 l’Auser di Gallarate ha svolto oltre 7200 rivolti agli anziani più fragili e coinvolto più di 10.000 persone nelle attività sociali.
Per info: Auser Insieme di Gallarate Onlus Via del Popolo, 3 – 21013 Gallarate
Tel. 0331/771055 e-mail: auserinsiemegallarate@gmail.com

MEL (BL), L’AUSER BELLUNESE A CONGRESSO
Preceduto dalle assemblee nei venti Circoli della provincia, s’è tenuto nei giorni scorsi a  Mel il congresso dell’Auser bellunese. In preparazione dell’assemblea congressuale regionale, i programma il 23 e 24 marzo prossimo a Quarto d’Altino, l’incontro provinciale dei delegati di zona, aveva all’ordine del giorno l’approvazione del documento congressuale e l’elezione dei 10 delegati spettanti all’Auser di Belluno per l’assise regionale. Il presidente regionale Piacentini  ha rimarcato l’impegno passato e futuro dell’associazione sulle politiche del volontariato e dell’invecchiamento attivo, sul rapporto con le Istituzioni ed il sindacato di riferimento per la partecipazione condivisa all’elaborazione dei Piani di zona, sul rapporto intergenerazionale per innervare di forze giovani il corpo sociale esistente sia sul piano culturale che dei servizi alla collettività. La presidente provinciale Verena Dall’Omo ha ripercorso l’operato dell’Auser nella provincia bellunese fatto di progetti, solidarietà, attività ricreative e culturali, ricordato i traguardi raggiunti e stimolato sulle nuove sfide.

AUSER TERRITORIALE REGGIO CALABRIA RINNOVA I SUOI ORGANISMI, ELETTO PRESIDENTE ANTONIO PECORELLA
E’ Antonio Pecorella il nuovo presidente di Auser territoriale Reggio Calabria. Succede a Valeria Bonforte che lascia dopo dieci anni la guida dell’Auser. Pecorella è stato vicepresidente del circolo Auser “Noi ci siamo” di Bovalino,  una struttura Auser molto attiva e apprezzata nel territorio. Turismo sociale, corsi di alfabetizzazione informatica, compagnia domiciliare, attività ricreative e tanto altro ancora, l’Auser in questi anni si è diffuso e radicato nel territorio reggino. Il congresso ha espresso a Valeria Bonforte  un  sentito grazie per il suo impegno profuso verso l’Associazione, Auser Territoriale Reggio Calabria –Locri, e al nuovo Presidente Antonio Pecorella,  gli auguri  che le attività esistenti vengano  proseguite e incrementate in maniera costante.

COMO, AUSER, AIUTO A MILLE ANZIANI “LOTTIAMO CONTRO LA SOLITUDINE”
L’organizzazione provinciale ha tenuto pochi giorni fa il proprio congresso, un’occasione per presentare i numeri delle proprie attività e mostrare quanto sia prezioso e importante l’operato per il territorio. “Sono le 995 persone fragili in carico – ha spiegato il presidente (riconfermato) Gianfranco Garganigo – con loro i bisogni materiali e quelli immateriali come domiciliarità e solitudine. Le ore di volontariato annuali messe a disposizione della comunità oscillano attorno a 50mila, di cui 33.376 per i servizi di accompagnamento sociale”. Gli assistiti sono persone fragili, anziani ma non solo: il 20% ha meno di 65 anni. “Di converso – ha continuato Garganigo – quasi due terzi ha più di 75 anni. C’è una crescita delle persone in carico e un ricambio annuale stimato attorno al 30%. Oltre l’85% dei nostri assistiti non sono in carico ai servizi sociali”. Di fronte a una popolazione sempre più vecchia, diventano cruciali alcuni aspetti come rafforzare la “filiera della domiciliarità”, consentendo alla persona anziana e a quella fragile di restare il più a lungo possibile nel proprio contesto familiare. La mancanza di relazioni e il rischio di emarginazione è uno dei temi che l’Auser sta  cercando di affrontare attraverso momenti pomeridiani di ritrovo, come il progetto “Pomeriggio Insieme” portato avanti dal Filo d’Argento di Camerlata.
Nel quadriennio 2013-2016 le iniziative di promozione sociale e culturale delle Università Popolari, in particolare Como, Cantù, Lomazzo e Carbonate, sono parecchio cresciute. “Svolgiamo un ruolo di promozione del benessere e di prevenzione dentro un quadro dove cresce la domanda e il bisogno di relazione” ha ricordato Garganigo.

BOVALINO (RC), UNA GIORNATA DA NON DIMENTICARE
Bella iniziativa di condivisione e solidarietà lo scorso 24 febbraio all’Auser Noi ci siamo di Bovalino. I disabili dell’associazione Adda sono stati coinvolti nelle attività del centro. Si sono divertiti tanto, hanno gradito ed hanno risposto a loro modo e secondo le possibilità di ognuno. Bravi i volontari Auser che hanno animato la giornata e alla fine si sono dichiarati entusiasti di questa esperienza: “abbiamo conosciuto ed appreso tanto da questa realtà; sono state le persone disabili che oggi ci hanno dato tanto. Siamo felici di esserci stati e ritorneremo ancora”. Grande aiuto ed entusiasmo anche dagli operatori del centro Adda.

CROTONE, AL VIA IL PROGETTO “CRESCERE INSIEME” CHE AVVICINA I GIOVANI AGLI ANZIANI
L’associazione di volontariato Auser Life di Crotone ha presentato il progetto “Crescere Insieme” lo scorso 26 febbraio presso il complesso monastico di Santa Chiara. “Le attività – riferisce una nota – hanno come obiettivo lo scambio intergenerazionale in quanto la cosiddetta terza età è spesso svalutata e gli anziani stessi sono indotti a domandarsi se la loro esistenza sia ancora utile a qualcosa. Il nostro obiettivo è favorire l’invecchiamento attivo, soddisfare la loro autonomia nella gestione della vita quotidiana e ridurre l’emarginazione e la solitudine”. Il progetto ha l’obiettivo di avvicinare i giovani agli anziani e viceversa, sono previsti una serie di corsi: informatica in collaborazione con gli studenti del liceo scientifico statale “Filolao”; corso di primo soccorso e primo soccorso pediatrico; corso di ceramica; corso di danza, fotografia,  cucina. Inoltre Auser Life Crotone offrirà assistenza domiciliare, assistenza commerciale, legale e psicologica a titolo gratuito, coadiuvati da don Giovanni Barbara, parroco di Santa Chiara.

INSIEME LA VITA E’ BELLA, A CATONA (RC) UN NUOVO CIRCOLO AUSER
Si è costituito un nuovo circolo Auser dal nome  “insieme la vita è bella” con sede a Catona (RC), Presidente,  Raglianti Gina. Dall’Auser nazionale sinceri auguri di buone attività.
Per info lavitaebella.auser@gmail.com

PONZANO VENETO (TV), “SIAMO NOI, DONNE” LETTURA SPETTACOLO DI STORIE FEMMINILI
Nell’ambito della Rassegna “Spettacoli per voi” promossa con il Patrocino del Comune di Ponzano Veneto da Avis, Auser, il Chicco di grano, El Larin, Ente Palio di Paderno Merlengo e Ponzano, il prossimo 11 marzo alle ore 20.45 si terrà presso il Palazzetto parrocchiale di Paderno lo spettacolo “Siamo noi, donne” con Evarossella Biolo e Giulia Santi.
Una lettura spettacolo che da voce a diversi personaggi femminili e alle loro vicende con le amiche, con gli uomini, e da sole davanti allo specchio.

PIACENZA, OLTRE 200 TRASPORTI PROTETTI
Oltre 70mila chilometri percorsi nel 2016 e 200 casi “presi in carico”: sono i numeri dell’Auser di Piacenza.  La consegna degli “attestati di solidarietà” alle trenta realtà piacentine che donano parte del loro ricavato per il trasporto sociale di Auser ha permesso di fare il punto sul servizio gratuito dell’associazione di volontariato presieduta da Sergio Veneziani. Gli sponsor privati rendono possibile coprire i costi di manutenzione dei due mezzi che i volontari utilizzano, un Fiat Doblò e un Renault Traffic predisposti per il trasporto di carrozzine. Nel 2016 Auser ha fatto più di 200 trasporti protetti, molti con persone in carrozzina; quattro anni fa i volontari usavano la propria macchina, oggi invece c’è un sistema che permette di organizzare al meglio i trasporti con mezzi attrezzati, garantendo sempre quella gentilezza e attenzione nei volontari che vengono formati per il trasporto sociale.
Fonte: La Libertà

GATTEO MARE (FC), NOVE ANNI DI AUSER
Centinaia di persone nell’arco del pomeriggio e della serata di domenica 26 febbraio, con ingresso aperto anche ai non soci, hanno partecipato alla festa del nono compleanno del circolo ricreativo e culturale Auser Giulio Cesare sito in via Firenze 4 a Gatteo Mare (FC). Fondato nel 2009 il sodalizio conta 326 soci ed è l’unico circolo ricreativo e culturale che esiste nella zona,  aperto tutti i giorni da mezzogiorno fino a tarda sera.
Fonte: Il Resto del Carlino

TERMINI IMERESE (PA), STORIA DI UN TERRITORIO
Al via la seconda edizione di “Termini Imerese, storia di un territorio”, il seminario organizzato da SiciliAntica e Auser, con il patrimonio del Comune, per conoscere il passato della città.
Cinque conferenze a partire da mercoledì 1 marzo alle ore 17 presso la Cammara Picta del Palazzo Comunale di Piazza Duomo: il primo incontro si intitola “La chiesa medievale di santa Caterina d’Alessandria”. Relatrice sarà Maria Concetta Buttà, Presidente dell’Associazione “Il Segno”. Gli altri quattro incontri che si terranno nei successivi mercoledì  riguarderanno: “Vincenzo La Barbera, architetto e pittore termitano”, “Il Duomo di Termini Imerese”, “La storia postale di Termini Imerese”, “Le Cappelle votive della città di Termini Imerese”
Previste inoltre due visite guidate. La prima si terrà domenica 5 marzo alla mostra“Mirabilia Maris, Tesori del mare di Sicilia” ospitata a Palazzo dei Normanni a Palermo, la seconda domenica 2 aprile a Ciminna nei luoghi dove fu girato il celebre film di Luchino Visconti “Il Gattopardo

CREMONA, AMATRICIANA SOLIDALE CON GLI STUDENTI
Nell’ambito delle attività di alternanza, dieci studenti delle terze e delle quarte bar dell’istituto “L. Einaudi” di Cremona hanno gestito il servizio di sala della “Prima Amatriciana della solidarietà”, organizzata dall’Unione del Delmona, che riunisce i Comuni di Gadesco e di Persico Dosimo. La cena si è svolta presso l’oratorio di San Marino ed è stata resa possibile dalla collaborazione della sezione locale dell’Auser, l’associazione “Aiutiamoli a vivere” e con il comprensivo “Ugo Foscolo” di Vescovato. È stato un modo intelligente di coniugare le necessità di arricchimento professionale dei ragazzi, con quelle concrete delle persone colpite dal disastro sismico. I 235 coperti e la vendita di ben 130 chili di “pisarei” da asporto hanno fatto incassare circa 4000 euro, che saranno presto devoluti ai terremotati del centro Italia, per il sostegno alla scuola “Ugo Betti” di Camerino.
Fonte: La Provincia di Cremona

CAVA MANARA (PV), RACCONTI E TRADIZIONI DA TRAMANDARE
Il Comune di Cava Manara (PV), in collaborazione con l’Auser Le Querce, ha deciso di organizzare una serie di incontri all’insegna delle tradizioni. L’evento si chiama “Cava racconta… Quello che tu sei io ero, quello che io sono tu sarai”. Gli incontri saranno tenuti da Federica Noviello e si svolgeranno nella sede Auser di via Conti dalle ore 17.30 alle ore 18.30 in questi giorni: 3, 10, 17, 24 e 31 marzo; 7, 21 e 28 aprile; 5 e 12 maggio. Al termine degli incontri verrà pubblicata una raccolta delle esperienze narrate.
Fonte: La Provincia Pavese


 

Anziani e dintorni

MILANO, PER UN ANZIANO MILANESE SU CINQUE CI SONO POCHI NEGOZI NEL PROPRIO QUARTIERE
L’85,7% va a fare la spesa nei supermercati, quasi sempre da solo, e oltre la metà pranza o cena in solitudine. È quanto emerge da una ricerca condotta dal dipartimento di Sociologia dell’Università Bicocca, presentata a Milano nell’ambito del Forum delle politiche sociali. Gli over 75 devono ogni giorno affrontare, soprattutto se vivono in alcuni quartieri, problemi legati alla mancanza di negozi di vicinato e prezzi troppo alti che si sommano alle difficoltà a spostarsi, a piedi o con i mezzi pubblici, in altre zone della città per fare acquisti. I quartieri “food desert”, in cui c’è una grave carenza di esercizi commerciali, sono Ronchetto sul naviglio, Gratosoglio, Ticinello, Forze Armate, Mecenate, Stadera e Lorenteggio. Meno grave, ma non soddisfacente, la situazione a Baggio, piazzale Lodi, Moliese Calvairate e Affori-Dergano. Per la ricerca sono stati intervistati 192 anziani over 75. Il 60% va a fare la spesa più volte alla settimana e il 55% ci va a piedi. Tutto sommato hanno abitudini alimentari buone, visto che consumano soprattutto frutta e verdura, latte e yogurt. Poca carne, poco pesce, mentre oltre la metà un bicchiere di vino se lo concede anche tutti i giorni. Purtroppo il 55% consuma i pasti da solo.
Fonte: redattore sociale

A VERBANIA ARRIVA “LA CURA È DI CASA”, PER AIUTARE GLI ANZIANI A INVECCHIARE BENE A CASA PROPRIA
Aiutare le persone anziane a invecchiare bene a casa propria. È questo l’obiettivo della campagna “La cura è di casa” della Fondazione VCO (fondazionevco.org) che promuove progetti di utilità sociale. Saranno ben 3 le campagne di comunicazione che saranno realizzate al grido di  “La comunità per il benessere delle persone anziane”, per illustrare il progetto, per le iniziative di fundraising e per le attività di people raising. A disposizione dei cittadini anche il internet raggiungibile all’indirizzo www.lacuraedicasa.org, che verrà arricchito costantemente per informare il pubblico sul progetto. La comunità coinvolta comprende un territorio formato da 77 comuni della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola e da 7 comuni della Provincia di Novara e istituzioni pubbliche e private. Il progetto, finanziato anche da Fondazione Cariplo, ha l’obiettivo di aiutare la persona anziana a invecchiare bene a casa propria, migliorare la sua qualità di vita e sostenere la famiglia di appartenenza e la comunità intera.  La campagna di comunicazione è opera di “Pensieri e Colori”, agenzia di comunicazione onlus di Milano. che offre servizi pubblicitari e campagne di comunicazione, sia sui canali digitali che tradizionali, sin dal 1995.
Contatti stampa: Pensieri e Colori Cooperativa Sociale Via Picozzi 21, 20131 Milano Tel. 02 3764 6052 Mob. 335 6205 510 pec@pensieriecolori.it  http://www.pensieriecolori.it

TORINO, L’UNIVERSITA’ E LA COMPAGNIA DI SAN PAOLO IN CAMPO PER L’INVECCHIAMENTO ATTIVO
Si è svolto a Torino, lo scorso 24 febbraio presso il Campus Luigi Einaudi  “#hackUniTO for Ageing: percorsi per il matching tra ricerca, enti e imprese”, secondo appuntamento del network per la valorizzazione della ricerca sull’invecchiamento sano e attivo lanciato dall’Università di Torino e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo. Durante l’evento i partner dell’iniziativa hanno presentato i risultati del lavoro di analisi per il matching tra le imprese e i 284 progetti caricati sulla piattaforma da 825 ricercatrici/ricercatori. L’incontro è stato preceduto dal workshop “La regolamentazione della collaborazione tra ricercatrici/ricercatori e imprese” a cui hanno partecipato i referenti per la valorizzazione della ricerca e del trasferimento tecnologico delle 29 università che da aprile 2016 hanno aderito alla missione e alla rete di #hackUniTO for Ageing. L’obiettivo è definire nuove politiche di azione e supporto legale condivisi tra mondo accademico, amministrazione pubblica, imprese e sostenitori della ricerca secondo il modello innovativo del Knowledge Interchange.
Per info  www.hu4a.it Facebook @hackunito; Twitter @hackunito


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MATTARELLA INCONTRA A LUCCA IL CNV E IL VOLONTARIATO
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà a Lucca venerdì 3 marzo: la sua visita nel capoluogo toscano prevederà anche un incontro con il Centro Nazionale per il Volontariato, la Fondazione Volontariato e Partecipazione e il volontariato lucchese che si terrà alle 16 nel Complesso Monumentale di San Francesco. Durante la sua visita a Lucca, Mattarella celebrerà la figura di Maria Eletta Martini, fondatrice del Cnv scomparsa alla fine del 2011.
“E’ un onore per il Cnv -afferma il presidente del Cnv Edoardo Patriarca- poter incontrare il Presidente della Repubblica nella città dove il Centro è nato ed ha sviluppato il cuore della sua più che trentennale attività. L’omaggio del Presidente a Maria Eletta Martini ha un alto valore simbolico: incoraggia i volontari di ogni ambito a continuare ad impegnarsi per rendere l’Italia un Paese migliore. Compito di cui oggi c’è un vero e urgente bisogno”. Di fronte al Presidente Mattarella e ai volontari lucchesi, Patriarca ricorderà l’insostituibile ruolo che il volontariato ha svolto e continua a svolgere nella società italiana e la grande valenza educativa che l’impegno gratuito e solidale ha per le nuove generazioni. Prenderanno la parola anche due giovani che racconteranno al Presidente la loro esperienza di volontari. “Faremo tesoro delle parole del Presidente -conclude Patriarca- nell’impegno profuso per la costruzione delle giornate del Festival Italiano del Volontariato dal 12 al 14 maggio a Lucca”.
Per info: centro nazionale per il volontariato/festival italiano del volontariato via a. catalani 158 – 55100 lucca / tel. 0583 419500 ufficio comunicazione: giulio sensi volontariatoggi.info / g.sensi@volontariatoggi.info centrovolontariato.net / ufficiostampa@centrovolontariato.net

#FQTS2020: SOSTENIBILITÀ E VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE, IL TERZO SETTORE ALLA PROVA
Innovazione, sostenibilità, sviluppo delle competenze: sono queste le parole chiave che hanno segnato la quarta settimana intensiva di #FQTS2020, il progetto di formazione per i quadri delle organizzazioni di terzo settore del Sud. Gli oltre 300 corsisti, riuniti a Salerno dal 21 al 25 febbraio, si sono confrontati con ospiti importanti e docenti provenienti da tutta Italia sui 4 curriculum in cui si declina l’attività formativa (Territorio, Cittadinanza, Benessere, Futuro).I partecipanti di #FQTS2020 hanno potuto riflettere sull’importanza della “spinta dal basso” e del coinvolgimento della società civile e del terzo settore nel costruire un modello di economia circolare e sostenibile che punti alla riduzione dell’impatto ambientale e alla valorizzazione delle comunità locali come agenti di sviluppo. Una delle giornate formative di Salerno ha visto i corsisti impegnati nella realizzazione della Fiera dell’Innovazione, per far emergere  idee innovative e sostenibili, immaginate come soluzioni concrete ed effettivamente realizzabili. La settimana appena conclusa, che si colloca all’interno del triennio formativo 2015/2017,  è la prima di quest’anno; la prossima si terrà sempre a Salerno nel mese di settembre. Nel frattempo, i partecipanti continueranno a seguire le attività in e-learning e le sessioni formative in presenza che si terranno  nelle sei regioni interessate dal progetto (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia).
FQTS2020 è promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore, Consulta del Volontariato presso il Forum, ConVol – Conferenza Permanente delle Associazioni, Federazioni e Reti di Volontariato, CSVnet – Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD.
E’ possibile seguire il progetto su Facebook: FQTS e  Twitter: @progetto_fqts

MILANO, INCONTRO SUI RISCHI DEL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO
Lunedì 6 marzo alle ore 14:30 presso la Sala Pirelli del Palazzo Pirelli a Milano (ingresso in Via Fabio Filzi 22) si terrà l’ incontro: “Regolamentare il gioco: ridurre la domanda e l’offerta, salvaguardare le persone”. Intervengono: Franco Mirabelli (Capogruppo PD in Commissione Parlamentare Antimafia), Don Virginio Colmegna (Mettiamoci in Gioco); Emilia De Biasi (Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato); Angela Fioroni (Segretaria Legautonomie Lombardia); Giovanni Emilio Maggi (Direttore Relazioni Istituzionali di Sisal Confindustria); Pier Francesco Majorino (Assessore Politiche Sociali del Comune di Milano), Carlo Borghetti (Commissione Sanità e Politiche Sociali del Consiglio Regionale della Lombardia). Conclusione: Pier Paolo Baretta, Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Nel corso dell’incontro verrà presentato il Progetto SalvaGioco: un esempio di tecnologia al servizio della lotta contro le patologie con: Alvi Metali, Ideatore del Progetto; Alessandro Da Re, Aspetti Legali; Jacopo Martinuzzi, Sviluppatore Software.

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU