Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 19 numero 9 – 2 marzo 2016

Scritto da
4 marzo 2016
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 19 numero 9 – 2 marzo 2016 
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 

Auser Informa

IL CENTRO ANTIVIOLENZA “AUSER FILO ROSA” DI CARDANO AL CAMPO HA ASSISTITO LA GIOVANE PAKISTANA ABUSATA DAL MARITO E DALLA FAMIGLIA
“Non bisogna aver paura di denunciare, rivolgendosi alle forze dell’ordine o ai centri antiviolenza prima che succeda qualcosa di irreparabile”. A lanciare l’appello è l’avvocato Laura Satta, legale della 25enne pakistana “ridotta in schiavitù” per quattro anni dalla famiglia del marito, arrestato assieme alla suocera a Cassano Magnago. La giovane ha trovato il coraggio di raccontare ai carabinieri di Busto Arsizio la propria terribile esperienza anche grazie ai volontari del centro antiviolenza Filo Rosa Auser di Cardano al Campo (dove presta assistenza l’avvocato Satta) e dell’associazione Vita e Comunità di Cavaria, che hanno seguito la vicenda. Il suo è “un caso eclatante” che, per la prima volta, “fa emergere un fenomeno di riduzione in schiavitù di tali dimensioni”, spiega la presidente dell’associazione Filo Rosa Auser, che oltre alla sede di Cardano con 10 volontarie e 5 professionisti (psicologi e avvocati) conta un centro a Legnano. Solo nel 2015 sono un centinaio i casi presi in carico dal centro antiviolenza di Cardano, che fu aperto grazie al sostegno del sindaco Laura Prati, uccisa nel luglio 2013 a colpi di pistola. I volontari di Filo Rosa Auser offrono assistenza psicologica e legale alle vittime e, a volte, viene garantito un alloggio protetto in una serie di case-famiglia convenzionate. L’avvocato Laura Satta segue, dal punto di vista legale, numerose donne vittime di violenza. “I casi di riduzione in schiavitù sono tra i più difficili da dimostrare – sottolinea – mentre i maltrattamenti in famiglia sono talmente frequenti e più segnalati rispetto al passato che le Procure sono subissate di denunce. Riguardano sia famiglie italiane che straniere – conclude – e in alcuni contesti culturali, come quello emerso nel caso di Cassano Magnago, è più difficile portarli alla luce”.
Fonte: Il Giorno

AUSER- TICINO-OLONA . “ TELEFONO AMICO” PER GLI ANZIANI  DEL QUARTIERE CANAZZA DI LEGNANO
“Arriva il telefono sociale” per gli anziani del quartiere Canazza Legnano, un particolare servizio di sostegno per gli ultra settantacinquenni.
Il progetto promosso da Auser Legnano ha preso il via nei giorni scorsi con la collaborazione del Centro Sociale comunale  Spazio Incontro  Canazza, nell’ambito  del progetto Passaggi, che vede Auser  dentro una ampia rete  di realtà presenti nel quartiere, (con il coordinamento della cooperativa sociale Anfibia, il sostegno della Fondazione Cariplo), ha l’ obiettivo di favorire interventi tesi a rigenerare legami sociali all’interno delle aree periferiche della città.
Attraverso il contatto telefonico,  a diverse cadenze da stabilire tra utenti e volontarie  di Auser,  il servizio avrà il compito di dare conforto o semplicemente di scambiare opinioni, o per comunicare bisogni di vario genere. Il servizio è stato pensato per contrastare l’isolamento e la solitudine rispondendo a delle necessità evidenziate dai volontari di Auser Legnano che ogni giorno incontrano soggetti anziani e in difficoltà, ai quali basta una parola, uno scambio di battute, anche  telefonicamente, per sentirsi ancora parte della comunità. Un primo gruppo di cittadini composto da circa sessantina di persone, ha risposto alla prima telefonata di contatto con un feedback positivo all’iniziativa, confermando la disponibilità a un contatto continuativo.
Le persone interessate hanno ricevuto a casa una lettera che le informava dell’iniziativa, e a partire dal mese di gennaio ogni lunedì e giovedì dalle 10-alle 12  presso lo Spazio Incontro Canazza  le volontarie di Auser  si rendono disponibili all’ascolto della comunità.

FROSINONE. 8 MARZO DEDICATO ALLE DONNE VITTIME DI VIOLENZE E SOPRUSI
In occasione della Festa della Donna, il 7 Marzo 2016, lo sportello antiviolenza del comune di  Frosinone “Nuove opportunità a sostegno delle donne vittime di violenza” dell’associazione Auser del Frusinate ,la cooperativa Diagonia  e il Comune di Frosinone  organizzano un evento dedicato al rispetto e risalto della figura femminile. L’appuntamento è fissato per il 7 Marzo 2016 presso la Villa Comunale di Frosinone dalle ore 9.30 alle ore 12.30. Nel corso dell’evento saranno chiamati ad intervenire anche: Vanessa Villani, una vittima che è riuscita a scampare alla morte dopo essere stata picchiata dal proprio compagno, costringendola ad un mese di coma; il padre di Serena Mollicone che darà la sua testimonianza come genitore della ragazza, un intervento della comunità Giovanni XXIII, e i parenti della signora  Arduini, di cui non si hanno più notizie da diversi anni. Sono state invitate, inoltre, alcune classi degli Istituti Scolastici di Frosinone, in quanto l’evento vuole avere una valenza educativa che punta sul ruolo attivo delle giovani generazioni cercando di rendere protagonisti i ragazzi stessi.
“Per combattere efficacemente la violenza, infatti,  sottolinea Mario Ceccarelli presidente dell’Auser del Frusinate – non bastano le leggi, serve un nuovo alfabeto delle relazioni e, in questo senso, è decisiva l’azione di prevenzione che possono svolgere le scuole e tutti i centri educativi. Attraverso tale iniziativa si vuole proporre una riflessione sui motivi storico-culturali che circondano il fenomeno della violenza sulle donne e sugli stereotipi che ancora oggi alimentano i modelli di relazione tra gli uomini e le donne”. Al termine del convegno, dove ci saranno interventi e momenti di riflessione ed intrattenimento, è prevista una marcia solidale attorno alla villa per ricordare le tante, troppe donne ancora  vittime di violenza.

LECCO. ELISIR DI GIOVINEZZA, QUANDO LA MENTE NON INVECCHIA
“Elisir di giovinezza: quando la mente non invecchia”  è il titolo del progetto promosso dall’Auser Volontariato del meratese e da Auser Insieme Cernusco Lombardone con il patrocinio dei comuni di Cernusco e di Paderno d’Adda. Il primo incontro di presentazione si è volto nei giorni scorsi presso Cascina Maria a Paderno d’Adda ed a tutti i partecipanti sono stati sottoposti dei test per valutare le capacità cognitive, le relazioni sociali e le attività fisiche.
Il progetto è articolato in una serie di 20 incontri dedicati a tutti gli over 60 del territorio e si propone di prevenire l’insorgere delle demenze, contrastare i fenomeni di isolamento sociale e favorire la permanenza attiva degli anziani nella propria comunità.
I primi dieci incontri saranno dedicati al potenziamento cognitivo, saranno eseguiti esercizi neurologici specifici, attività per stimolare la memoria. I successivi appuntamenti saranno invece dedicati al mantenimento di una buona forma fisica ed alla sana alimentazione. Accanto alle conferenze sono previste uscite di gruppo per favorire la socializzazione e la promozione di attività di volontariato, gite e visite guidate e mostre e musei.

MEDIO FRIULI: L’AUSER CERCA NUOVI VOLONTARI
L’Auser di Codroipo (UD) e del Medio Friuli sono alla ricerca di nuovi volontari per le attività.
In un anno hanno percorso 40 mila chilometri a bordo dei loro due furgoni per trasportare le persone anziane o disabili in ospedale, a fare la spesa o per partecipare a qualche attività. E centinaia sono state le ore di vigilanza svolte davanti alle scuole o di sorveglianza per eventi e manifestazioni.
Il presidente Claudio Pezone si rivolge alla popolazione con un appello affinchè chi può dia una mano alla comunità per farla diventare migliore attraverso una rete solidaristica di azioni. Del gruppo fanno parte soprattutto pensionati, impegnati ogni giorno in varie attività, e alcuni giovani, che però possono dare una mano soltanto nel fine settimana
Chi è interessato può contattare il numero 3474107224 o scrivere agli indirizzi email mediofriuli@auserfriuli.it o auser.mediofriuli@libero.it

VALSAMOGGIA (BO) CITTADINI DONANO AD AUSER UN NUOVO MEZZO DA OLTRE 28 MILA EURO
Un gesto “di grande generosita” e solidarietà nei confronti dei più fragili e della comunità intera”. Questo il commento del Comune di Valsamoggia (BO) su quanto fatto dai coniugi di Monteveglio Luciano Bruni e Paola Zanarini, che hanno scelto di donare al circolo Auser locale oltre 28.000 euro per l’acquisto di un automezzo da destinare alle tante attività portate avanti dall”associazione nel trasporto sociale e accompagnamento delle persone anziane e con disabilità.
Con questo gesto, sottolinea Sandro Sghinolfi, coordinatore dell”Auser di Monteveglio, “due nostri concittadini hanno rappresentato nel modo migliore quella che è l’essenza della nostra comunità, da sempre ricca di solidarietà, che ha un’amministrazione sensibile ai problemi delle fasce più deboli, e che dimostra la sua vicinanza a chi opera in questo senso”.
Una donazione, quella della coppia, che sarà senz’altro di grande aiuto ai volontari Auser, che nel 2015 hanno percorso, solo per gli accompagnamenti, “oltre 25.000 chilometri, usando il mezzo di Asc e le loro auto personali”. Un servizio che grazie al nuovo automezzo, adattato anche al trasporto di persone disabili, potra” essere ulteriormente potenziato a sostegno di tanti cittadini e famiglie bisognose.
Fonte: Dire

PERGINE (TN): I CONSIGLI DEI CARABINIERI CONTRO LE TRUFFE AGLI ANZIANI
L’assemblea del circolo Auser di Pergine Valsugana (TN) è diventata l’occasione per una lezione contro truffe e raggiri ai danni degli anziani da parte dell’Arma dei Carabinieri.
Il vicecomandante Marco Scala ha fornito consigli utili per evitare i trucchi dei malintenzionati, che spesso si fingono agenti di enti o di uffici pubblici. Tra le indicazioni fornite, quella di non dare confidenza agli sconosciuti, farsi sempre consigliare da familiari e conoscenti e chiamare senza esitazione i numeri delle forze dell’ordine.
Fonte: L’Adige

PARMA. NON FACCIAMOCI TRUFFARE, CAMPAGNA  PER AIUTARE GLI ANZIANI CONTRO TRUFFE E RAGGIRI
È partita la campagna “Non facciamoci truffare”, promossa da Federconsuàmatori,  Spi Cgil di Parma e Auser, con le amministrazioni comunali e l’Arma dei Carabinieri. L’obiettivo è censire tutti i metodi utilizzati dai truffatori, per condividere le esperienze allo scopo di prevenirle. Dalla truffa dello specchietto al raggiro dell’acqua contaminata da mercurio, dal finto addetto di Iren al falso avvocato, passando per le truffe telefoniche. La parola d’ordine è unire le forze, contrastare e informare contro un odioso reato, che spesso colpisce i più indifesi: la popolazione anziana. Gli strumenti sono una pagina facebook, “S.o.s. Truffe Parma”, che sarà presto creata e raccoglierà le segnalazioni dei cittadini, e un vademecum su come difendersi. Colorno e Sala Baganza sono i primi due comuni della provincia di Parma ad avere inaugurato questo progetto. La campagna “Non Facciamoci truffare” è stata presentata venerdì 26 febbraio a Colorno, alla Venaria, e sabato 27 febbraio nella Rocca di Sala Baganza. La volontà è di estendere l’iniziativa a tutta la provincia. Contatti per ulteriori incontri pubblici sono già stati avviati con i Comuni di Parma, Salsomaggiore, Fornovo, Traversetolo e Borgo Taro.
Fonte: parmaquotidiano.info

REGGIO EMILIA, ARRIVA L’EMPORIO SOLIDALE
Nascerà entro la fine dell’anno il nuovo emporio solidale di Reggio Emilia, nel quartiere Gardenia, per iniziativa di Caritas, Dar Voce insieme e altre associazioni tra cui Auser.
La partecipazione del comune ha consentito di individuare l’immobile in cui l’iniziativa prenderà corpo: si tratta della vecchia stazione di Gardenia in viale Trento Trieste.
Si tratta di un’operazione importante anche sotto il profilo della rigenerazione urbana, poiché gli immobili pubblici rischiano di andare incontro al degrado quando vengono abbandonati.
Inoltre, l’ubicazione in una zona limitrofa al centro storico consente di avviare il progetto in una dimensione di prossimità.
L’emporio solidale coinvolgerà 50 famiglie che verranno selezionate dai servizi sociali e dalla Caritas, le quali riceveranno una scheda punti commisurata alle necessità economiche.
Fonte: Gazzetta di Reggio

L’AUSER DI CERNUSCO LOMBARDONE (LC) IN VISITA A MILANO
La chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore e il Museo archeologico saranno le mete dell’escursione a Milano proposta dall’associazione ‘Auser Insieme’ di Cernusco Lombardone (LC). I partecipanti si troveranno sabato 19 marzo alle 12.15 presso la stazione ferroviaria di Cernusco e potranno ammirare due dei molti luoghi d’arte che offre la città meneghina.
Il rientro a Cernusco è previsto per le ore 19 e si accettano iscrizioni, fino ad esaurimento posti, entro il 14 marzo.
Per informazioni, contattare l’associazione allo 039.92.84.340 dalle 15 alle 19 oppure Giovanni al 338.84.70.33.28
Fonte: www.merateonline.it

ROVERBELLA (MN), UNA TAVOLA ROTONDA SULLA SICUREZZA
L’associazione Roverbella Onesta con i Comitati Civici di Pellaloco, Aria suolo e sottosuolo e “Allagati” organizza una tavola rotonda pubblica all’Auser di Roverbella in via Artigianato giovedì 3 marzo alle 20.30. “Più sicurezza a Roverbella, richiesta di videosorveglianza su tutto il territorio comunale – proposte ed esperienze a confronto”. Relatori: Daniele Marconcini, consigliere comunale, Massimo Boninsegna, consulente sicurezza, Sandro Tallarico, commerciante, Alfredo Posenato, sindaco di Castel Goffredo, Giorgio Cauzzi, sindaco di Cavriana.
Fonte: Gazzetta di Mantova

TEMPIO PAUSANIA (OT), L’AUSER HA UNA NUOVA AUTO
L’amministrazione comunale di Tempio Pausania (OT) ha consegnato all’Auser, in comodato d’uso gratuito, un Fiat Doblò, attrezzato anche con una pedana oleodinamica per i disabili. La consegna del veicolo consentirà l’avvio del progetto “Mobilità garantita” che permetterà alle persone anziane, sole o colpite da disabilità, di poter usufruire del mezzo di trasporto, grazie ai volontari dell’Auser. Il Fiat Doblò è stato acquistato grazie all’azione sinergica tra la Pmg Italia spa, l’amministrazione comunale, attraverso l’assessorato ai servizi sociali guidato da Alessandra Amic, e ben trenta operatori commerciali, che hanno contribuito all’acquisto dell’auto in cambio del loro logo pubblicitario affisso sulle fiancate del mezzo. Tutti i protagonisti dell’iniziativa, erano presenti  lo scorso sabato alla cerimonia di consegna del mezzo da parte del sindaco.
Fonte: La Nuova Sardegna

ANCONA. LA CITTA’ DOVE FU SPARATO IL PRIMO COLPO
L’Auser I giovani di ieri di Ancona in collaborazione con il Comune, organizzano una iniziativa che si svolgerà sabato 12 marzo alle ore 17,30  nell’ambito delle manifestazioni  di rievocazione del centenario della prima guerra mondiale. L’evento dal titolo “Ancona nella grande guerra. La città dove fu sparato il primo colpo” si svolgerà presso la polveriera Castelfidardo del parco del Cardeto di Ancona ed  è aperto a tutta la cittadinanza. Si terranno canti e letture di lettere e brani letterari accompagnati dal pianoforte.

SASSOFERATO. INCONTRO SULLA SANA ALIMENTAZIONE
Il 5 marzo a partire dalle ore 17.00 presso palazzo Oliva di Sassoferrato, si terrà il primo di una serie di incontri sul tema  “alimentazione sana per un corretto stile di vita” tenuto e curato dalla biologa e nutrizionista Francesca Serafini. L’iniziativa, ad ingresso libero, è organizzata dall’Auser Volontariato Sentinum  con il patrocinio del Comune di Sassoferrato.

CANTU’. LA PASSIONE PER IL TREKKING
Prosegue per tutto il mese di marzo il programma di trekking organizzato dall’Auser Insieme  Canturium. Ogni mercoledì, armati di scarpe comode, zainetto e bastoncini, i partecipanti potranno effettuare delle lunghe camminate salutari con guida al seguito nei boschi della zona. Camminate in compagnia, salutari, divertenti, occasioni per conoscere meglio il territorio in cui si vive.
Per info e prenotazioni: Auser insieme Canturium  tel.031-7090506  cantu@auser.lombardia.it

VITTORIA. ALLA SCOPERTA DEL LIBERTY
L’Auser Vittoria, avendo in programma lo studio e la riscoperta delle bellezze del territorio ibleo, organizza una serie di visite guidate, con prima tappa il  Liberty di Vittoria.  Sabato 27 febbraio, alle ore 9,00, al seguito di una guida autorizzata della Regione Sicilia, i soci hanno potuto ammirare le bellezze artistiche del centro storico, sostando presso le opere artistico-architettoniche più significative, come Palazzo Traina, il Teatro Comunale, la Chiesa delle Grazie, la Chiesa di S. Giovanni, il Castello di Vittoria Colonna e altro.

PESSINA CREMONESE. IMMIGRAZIONE E INTEGRAZIONE
Domenica 6 Marzo 2016 Auser Volontariato di Pessina Cremonese organizza, in collaborazione con l’Azione Cattolica Unità Pastorale, un incontro pubblico sul tema del fenomeno migratorio dal titolo “immigrazione: prove tecniche di integrazione”. L’appuntamento è per le ore 15:30 presso la sala consiliare del Comune di Pessina Cremonese. Interverranno il prof. Mauro Ferrari e il dott. Cristiano Beltrami (vicedirettore Caritas diocesana).
Per info:  Auser Volontariato Comprensorio di Cremona Tel. 0372 448670

Anziani e dintorni

BOLZANO. DELIBERA DELLA PROVINCIA PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI VITA DEGLI ANZIANI NELLE CASE DI RIPOSO
L’assistenza medica agli ospiti delle residenze per anziani in Alto Adige sarà migliorata con la presenza costanze e chiaramente strutturata di personale sanitario. Lo prevede una delibera approvata dalla giunta provinciale. A seconda della dimensioni della struttura, gli anziani saranno assistiti da un minimo di due ad un massimo di cinque medici di medicina generale.
Fonte: Ansa

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

OLTRE IL PROFIT, L’ECONOMIA DEL BENESSERE ARRIVA IN PARLAMENTO
“Oltre il profit”. Si intitola così l’appuntamento che il Centro Nazionale per il Volontariato, Valore D, Aggiornamenti Sociali hanno organizzato per l’8 marzo alle 16 a Roma, nella Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati. Un convegno inedito in cui si parlerà del filo comune che unisce alcune esperienze del profit e del non profit -come società benefit, volontariato di impresa, welfare aziendale- in alleanze e strategie per un’economia del benessere. Una tappa di avvicinamento al Festival Italiano del Volontariato che si terrà a Lucca dal 14 al 17 aprile.  Ad introdurre sarà proprio Edoardo Patriarca, insieme a Padre Giacomo Costa, direttore di Aggiornamenti Sociali. Poi spazio agli interventi in programma, moderati dal direttore di Vita Riccardo Bonacina. La relazione introduttiva sarà affidata a Leonardo Becchetti dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Ne discuteranno i parlamentari Mauro Del Barba, relatore della legge sulle benefit corporation, e Carlo Dell’Aringa, già sottosegretario al welfare del governo Letta. Spazio poi a tante esperienze di “economia del benessere” con Fabio Galluccio (Tim), Marco Pezzana (Manfrotto), Flaminia Trapani (Pianoterra Onlus), Celeste Condorelli (Clinica Mediterranea Spa), Rino Bellori (Francesco e Chiara Impresa Sociale), Giovanni Arletti (Chimar), Stefano Cerrato (Banco Popolare).
Segreteria Organizzativa dell’evento è il Centro Nazionale per il Volontariato – Tel. 0583 419500 Fax 0583 419501 cnv@centrovolontariato.it www.centrovolontariato.net.
È necessario confermare l’iscrizione entro le ore 13.00 del 4 marzo 2016 alla Segreteria Organizzativa del CNV.

SAVE THE DATE.  RICONOSCIMENTO DEL RUOLO DEL CAREGIVER E POLITICHE DI SOSTEGNO
Il prossimo 31 marzo a Roma presso la sala Aldo Moro di Montecitorio, dalle ore 10.00 alle 13.00, si terrà il convegno “Caregiver familiare: riconoscimento di ruolo e politiche di sostegno” promosso da Anziani e non solo e Carer Caregiver Familiari Emilia Romagna. Nell’occasione  verrà presentata la proposta di legge quadro nazionale, a firma dell’.on Edoardo Patriarca della Commissione Affari Sociali, per il riconoscimento e la valorizzazione del caregiver familiare. All’iniziativa l’Auser nazionale ha concesso il suo patrocinio, così anche  Ada, Anteas, Centro Nazionale per il volontariato, Age platform, Coface ed Eurocareers.
Partecipano Loredana Ligabue- Associazione CARER, Elisabetta Gualmini -Vice Presidente Regione ;  On. le Edoardo Patriarca – Commissione Affari Sociali; Sen. Ignazio Angioni  -Commissione Lavoro; Interverranno tra gli altri proponenti di legge regionale sul riconoscimento dei Caregiver familiari :Letizia Bellabarba-Consigliera regionale- Regione Marche; Maria Teresa Petrangolini – Consigliera regionale- Regione Lazio; Rossella Pinna – Consigliera regionale – Regione Sardegna; Marinella Sclocco -Assessore servizi sociali- Regione Abruzzo. Considerazioni conclusive affidata all’on. Franca Biondelli – Sottosegretario Ministero del lavoro e politiche social.

CNCA: NO ALLA SOPPRESSIONE DEI TRIBUNALI E DELLE PROCURE PER I MINORENNI
Il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) esprime la propria preoccupazione per l’approvazione, in commissione Giustizia della Camera dei deputati, di una proposta che prevede la soppressione dei Tribunali e delle Procure per i minorenni e l’introduzione di sezioni specializzate per la persona, la famiglia e i minori presso i Tribunali ordinari e di gruppi specializzati presso le Procure ordinarie. “Siamo assolutamente contrari a questa proposta,” dichiara Liviana Marelli, responsabile Infanzia, adolescenza e famiglie del CNCA, “che rischia seriamente di disperdere l’esperienza della giustizia minorile italiana, un punto di riferimento in Europa. Siamo convinti – d’accordo con quanto espresso dall’Associazione italiana dei magistrati per i minorenni e per la famiglia – che solo uffici specializzati con competenze esclusive in materia minorile e familiare siano adeguati a tali delicati compiti. Per questo chiediamo che venga ripresa l’iniziale proposta del governo, condivisa da larga parte degli addetti ai lavori, di istituire un Tribunale e un ufficio specializzato autonomo di Procura che accorpino in sé le competenze in materia di persona, famiglia e minorenni.”
Info:Mariano Bottaccio – Responsabile Ufficio stampa Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) tel. 06 44230395/44230403 – cell. 329 2928070 – email: ufficio.stampa@cnca.it www.cnca.it

FILIPPO TORRIGIANI NOMINATO CONSULENTE DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE ANTIMAFIA. LE CONGRATULAZIONI DI METTIAMOCI IN GIOCO
“Ci congratuliamo con Filippo Torrigiani per la sua nomina a consulente della Commissione parlamentare antimafia”, dichiara don Armando Zappolini, portavoce di Mettiamoci in gioco, la campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo. “La nomina riconosce la sua competenza nel settore del gioco d’azzardo e la sua esperienza di amministratore. Torrigiani fa parte del comitato promotore nazionale di Mettiamoci in gioco, in rappresentanza di Avviso pubblico, e in tale veste ne abbiamo apprezzato anche la capacità di fare rete. A lui rivolgiamo un caloroso augurio di buon lavoro.”
Info: Mariano Bottaccio – Ufficio stampa Mettiamoci in gioco cell. 329 2928070 – 371 1832713 email: ufficiostampa@mettiamociingioco.org   www.mettiamociingioco.org

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Comments

  • l’anziano che usufruisce di un servizio da parte dell’auser, ha l’obbligo di essere tesserato? O può semplicemente usufruire del servizio su semplice richiesta? Gradirei avere una risposta, tramite e-mail, che mi chiarisca questo dubbio, in quanto la tessera annuale auser prevede anche per gli assistiti, in possesso della tessera annuale, una forma di rimborso su eventuali infortuni che potessero verificarsi.Vi ringrazio per la vostra disponibilità e con l’occasione porgo cordiali saluti.Salvatore, socio volontario attivo auser di sinnai (Ca)

    salvatore 8 marzo 2016 0:18 Rispondi
    • Gentile Salvatore
      può usufruire dei servizi Auser anche se non è tesserato all’associazione.

      Redazione Auser 16 marzo 2016 11:40 Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU