Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 19 numero 25 mercoledì 22 giugno 2016

Scritto da
22 giugno 2016
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 19 numero 25 mercoledì 22 giugno 2016
L’Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale. Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

ROMA. I PRIMI PASSI DEL PROGETTO “SOCIAL-MENTE”, PER DARE UN FUTURO ALLE PERSONE SVANTAGGIATE
Si è tenuta a Roma lo scorso 16 giugno la prima riunione della Cabina di regia del progetto “Social-Mente”. Un incontro molto partecipato che ha visto la presenza di rappresentanti dell’Auser, del comitato scientifico di Auser, dei CPIA e dei Comuni che partecipano al progetto.
Il progetto ha l’ambizioso obiettivo di contattare e coinvolgere in percorsi di crescita culturale un’ampia fascia di cittadini a rischio di esclusione sociale e di analfabetismo di ritorno, anziani ma anche adulti e giovani NEET, prevede la collaborazione a livello territoriale con il sistema scolastico, con i Comuni e con altre associazioni non-profit. Obiettivo strumentale è l’avvio della costruzione di reti territoriali per l’apprendimento permanente così come previsto dall’accordo in conferenza unificata del 10 luglio 2014. Il progetto Social-Mente prevede quattro fasi attuative, caratterizzate dall’integrazione tra attività sociali e culturali di apprendimento formale e non formale. La cabina di regia ha definito i prossimi passi consistenti nell’avvio a livello locale di incontri tra Cpia, Auser ed Enti Locali per definire un gruppo di lavoro e concordare le iniziative più semplici da cui partire. Un prossimo appuntamento della cabina di regia è fissato per la seconda metà di ottobre 2016.

SAVE THE DATE. L’11 E IL 12 LUGLIO A ROMA CONVEGNO NAZIONALE PROMOSSO DAL MINISTERO DELLA SALUTE SULL’ASSISTENZA AGLI ANZIANI CRONICI, PARTECIPA IL PRESIDENTE AUSER ENZO COSTA
I prossimi 11 e 12 luglio, a Roma presso l’Auditorium Biagio D’Alba in via Ribotta 5, si terrà il Convegno “Long Term Care One” sull’’assistenza continuativa dei pazienti anziani cronici per un lungo periodo di tempo. Italia Longeva, la rete del Ministero della Salute per l’invecchiamento e la longevità attiva presieduta da Roberto Bernabei, di concerto con l’IRCCS INRCA e la SIGG (Società italiana di geriatria e gerontologia) promuove questo primo appuntamento sull’argomento, con l’obiettivo di stimolare un dibattito sull’organizzazione e gestione della Long-Term Care in Italia. Il convegno sarà articolato in diverse sessioni principali: rete dei servizi e post acuzie, le cure palliative, l’assistenza domiciliare integrata, le residenze sanitarie assistenziali. Saranno inoltre approfondite alcune importanti tematiche trasversali e di contesto: il quadro demografico e i trend di invecchiamento e disabilità della popolazione italiana; l’organizzazione e governance della Long-Term Care in Italia; la sostenibilità economica del long term care: le prestazioni monetarie, la sanità integrativa e le assicurazioni. Il presidente nazionale Auser Enzo Costa parteciperà alla sessione dedicata alla Residenze sanitarie assistenziali. L’evento si rivolge alle istituzioni sanitarie e a tutti gli attori del sistema salute a diverso titolo coinvolti nella gestione della Long-Term Care. La partecipazione al convegno è gratuita. Per l’iscrizione è necessario richiedere l’adesione registrandosi al seguente link: http://aboutpharma.mailmta.com/nl/aboutpharmademo_page262.mn Segreteria Organizzativa Anita Giovara Tel. 02 2772.9923 Email: convegno@aboutpharma.com Segreteria scientifica: Chiara Narcisi 06 69920913 – 06 69920937 Email: convegno@aboutpharma.com

“MIA MADRE FA L’ATTRICE”, LE DATE DELLE ANTEPRIME DEL FILM DI MARIO BALSAMO PATROCINATO DA AUSER
Il Film diretto da Mario Balsamo “Mia madre fa l’attrice” cui Auser ha concesso il patrocinio, è pronto a partire con una serie di anteprime in diverse città italiane. Ecco le prime date: 13 giugno Sant’arcangelo di Romagna – Supercinema Santarcangelo; 22 giugno Ravenna – Arena
Brancaleone; 1 luglio Spoleto – Arena Cooperativa “Il Cerchio”; 2-3 luglio Palermo – Cinema Rouge et Noir; 7 luglio Castiglione del Lago – Arena Roccacinema; 13 luglio Senigallia – Arena Cinema Gabbiano; 13 luglio Fano Arena Cinema; 14 luglio Ancona – Arena Cinema Italia; 17 luglio Civitavecchia – Arena Pincio; 21 luglio Parma – Arena Cinema Edison D’essai; 25 luglio Vicenza – Arena dei Chiostri di Santa Corona cinema Odeon. Il film sarà poi in tutte le sale italiane a partire dal prossimo 25 agosto. Interpretato dallo stesso regista e da sua madre Silvana Stefanini, il film è un documentario dal taglio autobiografico dove il regista cinquantaduenne, vittima di un rapporto conflittuale ed irrisolto con la madre di 85 anni, racconta della loro passione comune: il cinema.

RAVENNA. ALLA ROCCA BRANCALEONE L’ANTEPRIMA DEL FILM “MIA MADRE FA L’ATTRICE” DI MARIO BALSAMO
Auser Nazionale sostiene il cinema patrocinando l’ultimo lavoro del regista Mario Balsamo, nelle sale italiane a partire dal prossimo 25 agosto. Il tour promozionale che vedrà la presentazione in anteprima della pellicola, toccherà diverse città italiane e si partirà proprio da Ravenna. L’appuntamento è mercoledì 22 giugno 2016 alle 21.30 alla Rocca Brancaleone. Il nuovo docufilm di Balsamo, già regista del documentario “Noi non siamo come James Bond”, ci racconta autobiograficamente di una madre esuberante, se non ingombrante (e anche qualcosa in più) e un figlio regista, a tratti ancora bloccato dalla sua presenza. Il cinema diventa un modo per trovare un rapporto, forse anche grazie al passato di attrice della donna. Attrice per una breve stagione non particolarmente memorabile. Se non per un unico film, in cui sessant’anni prima la donna recitò il suo ruolo più importante e che poi, ironia della sorte, non ebbe mai occasione di vedere. Una lacuna che sarà proprio il figlio a colmare. Ufficio stampa – Deborah Ugolini +39 335 6934856 – press@auserravenna.it

MILANO. CONVEGNO SULLA TELEFONIA SOCIALE DELL’AUSER
Il prossimo 23 giugno a Sesto San Giovanni presso Villa Visconti D’Aragona, dalle 9.00 alle 13.00, Auser regionale Lombardia, promuove il convegno “la telefonia sociale di Auser: uno strumento per mettere al centro la persona, fornire servizi e favorire l’integrazione socio sanitaria”. Sarà un momento di riflessione sulle attività di Filo d’Argento svolte in regione, sul ruolo dei volontari e l’importanza della formazione, sui crescenti bisogni e le necessità di un numero sempre più crescente di anziani fragili. Partecipano ai lavori: Rosa Romano responsabile regionale del Filo d’Argento; Angelo Vertemati di Auser Comprensorio di Lecco; Mirco Fagioli Ats di Milano; Enzo Costa presidente nazionale Auser; Rino Campioni di Auser Insieme Gallarate; Delfina Zendrini di Asst Val Camonica; Claudio Dossi Spi Regionale Lombardia; Federica Stolfinati sindaca di Schivenoglia; Giulia Gallera assessore al reddito di autonomia e inclusione sociale di Regione Lombardia. Concluderà Ersilia Brambilla presidente Auser Regionale Lombardia. Per info: Sara Bordoni Ufficio Stampa e Comunicazione Via dei Transiti, 21 20100 Milano
cell. 331 6211714 tel. 02 26113524 Fax 02 2896729

MERATE. UN PREMIO ALL’AUSER PER IL PROGETTO “ACQUAVIVA”
Sabato i volontari dell’Auser Filo d’Argento del meratese si sono recati a Lodi per ritirare il premio che l’Auser regionale ha riservato loro per la buona riuscita del progetto “AcquaViva” svolto nel corso dell’ultimo anno. Il progetto, realizzato insieme ai ragazzi del Centro Diurno per disabili di Merate, consiste nel portare sei litri d’acqua a settimana a 16 anziani dislocati nel territorio. Soddisfatta la presidente dell’Associazione Elisa Mapelli che ci ha spiegato la natura di questa collaborazione col Centro Diurno: “I mezzi per la consegna e le bottiglie – compreso il lavaggio, disinfezione e custodia – sono forniti dal CDD, mentre la spesa per l’acqua è sostenuta da Auser. Il servizio consente di integrare le persone disabili che frequentano il Centro Diurno attraverso un’attività di cittadinanza attiva, ed è al contempo una risorsa importante per le persone anziane che lo ricevono. L’obiettivo: far si che i ragazzi non vengano – e non si sentano – considerati solo come disabili ma come persone adulte capaci di integrarsi ed aiutare chi vive accanto a loro.” Fonte: merateonline

GAVORRANO (GR). IN RICORDO DI ELENA, LA STUDENTESSA ERASMUS SCOMPARSA NEL TRAGICO INCIDENTE IN SPAGNA
“Non dire mai che i sogni sono inutili perché inutile è la vita di chi non sa sognare.” Sono queste le parole, prese in prestito da Jim Morrison, con cui l’Auser e tutta la comunità gavorranese ha voluto ricordare Elena Maestrini la studentessa scomparsa nel tragico incidente di pullman in Spagna, radunati intorno all’albero e una grande pietra commemorativa che l’associazione ha voluto custodire nel giardino pubblico dell’Auser. Autorità, amici e conoscenti si sono stretti intorno ai genitori di Elena, Gabriele e Roberta che ricopre anche la carica di vicepresidente e segretaria dell’Auser e dove in questi lunghi mesi la famiglia ha trovato la vicinanza di molte persone. Il padre di Elena, Gabriele Maestrini, in questi mesi non si è arreso a quel dolore grande e incomprensibile che ha invaso la sua esistenza. Insieme a Roberta e le altre dodici famiglie ha cercato di reagire, per fare sì che il suo stesso destino non si ripeta e che sia fatta chiarezza sugli avvenimenti, reclamando una giustizia che forse non potrà consolare ma che è necessaria. Insieme stanno fondando un’associazione per promuovere la sicurezza dei trasporti di studenti, perché, da quanto sta emergendo dalle indagini “è una tragedia che poteva essere evitata. Pare che l’autista non avesse fatto il riposo dovuto che la stessa sera avesse manifestato un malessere fisico durante una cena con i colleghi.”

GALLARATE (VA). PRESENTATO IL PROGETTO “LUOGO DELLA COMUNITÀ”
Venerdì 17 giugno presso il Centro SocioCulturale “Figli del Lavoro” di Gallarate (Via del Popolo, 3), Auser Insieme di Gallarate Onlus ha tenuto una conferenza stampa di presentazione del progetto “Luogo della Comunità”. Erano presenti i rappresentanti di Fondazione Cariplo, della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, il sindaco Edoardo Guenzani e i partner di rete. Il progetto, che ha come capofila Auser Insieme di Gallarate Onlus, nasce in partnership con il Comune di Gallarate e in partenariato di rete con importanti associazioni del territorio, quali il Forum del Terzo Settore di Gallarate, Auser Filo Rosa, Associazione in-divenire, Associazione Kalimera, Associazione Naso Rosso ed Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti. “Luogo della Comunità” prevede l’ampliamento del Centro, data l’importanza che le sue funzioni hanno assunto nella quotidianità dei cittadini gallaratesi (nel 2015 sono stati registrati più di 5300 servizi di volontariato alla persona e oltre 17000 sono stati i partecipanti complessivi alle varie iniziative di promozione sociale); il finanziamento stanziato è di 219.000 euro, di cui 100.000 da parte di Fondazione Cariplo, 100.000 come cofinanziamento del Comune di Gallarate e 19.000 come cofinanziamento di Auser. Per info Rino Campioni 335 6391866

NAPOLI, GINNASTICA DOLCE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE
All’Auser di Napoli iniziative per tenersi in forma: ogni lunedì e mercoledì mattina sono attivi i corsi di ginnastica dolce volti alla valorizzazione dell’invecchiamento attivo, presso l’Opera Don Calabria in via Santa Maria Avvocata 8 . Il giovedì invece nella sede del Comune di piazzetta Lieti, si svolgono i corsi di nutrizione e educazione alimentare.
Le iniziative rientrano nel progetto “Agenzie di Cittadinanza 2 – La sfida del volontariato”.

PISTOIA, GITE PER FUGGIRE DAL CALDO
Quattro gite al giorno, da giugno a settembre: è il progetto di socializzazione a favore della popolazione anziana, promosso dal Comune di Pistoia in collaborazione con Auser, Anteas e altre associazioni sul territorio. I cittadini over-65 potranno effettuare visite a Livorno, Lerici, Abetone e Bolgheri. Si tratta del progetto “Socialmente”, pensato per favorire la socializzazione e contrastare il caldo.
Le gite sono gratuite, è obbligatoria la prenotazione. Solo il costo del pranzo è a carico dei partecipanti.

TORREGLIA (PD). UNA TENSOSTRUTTURA PER L’ESTATE DEGLI ANZIANI
Gli anziani dell’Auser di Torreglia, quando arriverà il caldo, potranno trascorrere qualche momento di relax all’aria aperta, sotto la nuova struttura estiva di 60 metri quadrati a ridosso della sede di via Saorin. Il manufatto è stato realizzato con il contributo di tutti i soci. Al taglio del nastro presenti il sindaco del paese, il presidente dell’Auser locale e il parroco.

NUOVA SEDE PER IL CAFFÈ ALZHEIMER DELLA VALLE DEL SAVIO
Il Caffè Alzheimer della Valle del Savio cambia sede, lasciando i locali della parrocchia di Taibo per trasferirsi al Centro Auser di Mercato Saraceno (FC), in via Pertini 3. L’inaugurazione è avvenuta lunedì con una festa aperta a tutti. Promosso dall’Associazione Amici di Casa Insieme, la struttura si propone come un luogo di incontro e di attività per persone con difficoltà di memoria o con demenza, familiari, assistenti, aperto anche ad anziani in buona salute. È un contesto informale, dove volontari e professionisti accolgono i partecipanti e li coinvolgono in proposte finalizzate a stimolare il mantenimento delle abilità e, soprattutto, il benessere. L’inaugurazione della nuova sede ha visto la presenza del Sindaco di Mercato Saraceno Monica Rossi, dell’Assessore ai Servizi Sociali Marika Gusman, del Presidente Auser Cesena Carlo Sarpieri, della Responsabile del Centro Risorse Anziani di Cesena, Eloise Righi, oltre che di Stefano Montalti, Presidente di Amici di Casa Insieme e dei partecipanti abituali, insieme ai volontari.
Il Caffè sarà aperto fino a fine luglio, per riprendere poi in settembre. Per ulteriori informazioni contattare il 320/6967089.
Fonte: Cesena Today

AGNA (PD). SERATA DI BENEFICIENZA A SOSTEGNO DELLE DONNE VITTIME DI VIOLENZA
L’Auser di Agna con il patrocinio del Comune, in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali e pari opportunità, presentano per il terzo anno, la cena di beneficienza a sostegno del Centro Veneto progetto Donna Auser. L’evento si svolgerà venerdì 8 luglio alle ore 20.30 presso il ristorante Al Compagnon di Agna. Il momento conviviale sarà allietato dalla musica del gruppo Tracciato sulle corde e, per l’occasione, si terrà la mostra dal titolo “la forza delle donne”. Anche quest’anno l’arte farà parte della serata, il pittore Melato Attilio offrirà una sua opera il cui ricavato andrà a sostenere le attività e i progetti a favore delle donne vittime di violenza. Durante la serata, inoltre, il Centro Veneto Progetto donna avrà modo di presentare i progetti e le attività che porta avanti. per info: Auser Agna 049-5381205.

RAVENNA, VOLONTARIATO ECOLOGICO A LIDO ADRIANO
Sabato 25 giugno a Ravenna un nuovo appuntamento con le giornate di volontariato ecologico dedicate alla pulizia di alcune aree del territorio comunale e promosse nell’ambito del progetto del Comune Laboriosamente, in collaborazione con il circolo Matelda di Legambiente, la cooperativa sociale Persone in Movimento, il Comitato cittadino antidroga, la pro loco di Lido Adriano e l’Auser.
Il ritrovo è fissato per le 9.30 al centro socio culturale Auser “L’altra faccia della medaglia” di Lido Adriano (viale Petrarca 432). I volontari, a gruppi, effettueranno la pulizia e la raccolta di carta sulle dune e in altre zone di Lido Adriano. Al termine, intorno alle 12, al centro “L’altra faccia della medaglia” sarà offerto un piccolo ristoro.
Come ormai consuetudine, tra i partecipanti ci sarà anche un gruppo cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, temporaneamente nella nostra città in attesa del riconoscimento dello stato di profugo.
L’iniziativa aderisce alla campagna nazionale di Legambiente “Puliamo il mondo 2016”.
Per informazioni: tel: 0544 482348 laboriosamente.ravenna@gmail.com

TICINO OLONA. TANTE IDEE PER AIUTARE GLI ALTRI
Incertezza sul futuro, ma anche tante idee per rispondere alle richieste delle fasce più deboli. L’Auser Ticino Olona non si ferma mai e, in questi giorni, l’entusiasta presidente Pinuccia Boggiani ha presentato il positivo bilancio delle attività svolte nel 2015 ma ha anche esposto il timore di non vedere rinnovata la convenzione con la ex Asl per la realizzazione dell’emergenza caldo. Nell’attesa di sapere quale sarà la nuova convenzione con l’Ats, Boggiani ha presentato i dati relativi all’operato dello scorso anno: numeri in continuo aumento. «Soltanto a Legnano abbiamo svolto 8mila e 744 servizi di questi 4mila e 898 di accompagnamento trasporto e 2mila e 310 relativi alla compagnia telefonica. Sono più di 7mila le persone aiutate di queste 5mila e 400 sono risultate donne. Sono numeri importanti che fanno capire quanta richiesta ci sia da parte del territorio».Da ricordare poi l’attività svolta con la collaborazione del gruppo profughi, accolti nel centro gestito dai Padri Somaschi in via Juker: «Con questi ragazzi – ricorda Boggiani – abbiamo
rinforzato il servizio dei nonni-vigili che soffre la carenza di volontari». Importante novità poi l’adesione dell’Auser alla rete antiviolenza e il consolidamento della collaborazione tra comuni per l’ampliamento del servizio di trasporti. Inoltre, verrà attivata una nuova A.L.A a Magnago. Fonte: legnanonews

PONTERANICA (BG). E’ ARRIVATO TAM, IL TELEFONO AMICO DEGLI ANZIANI
E’ stato presentato a Ponteranica il nuovo servizio “Tam telefono amico“, una telefonia sociale nata dall’Auser per supportare gli anziani di Ponteranica. E’ un progetto nato dal nostro tavolo anziani dall’idea di Auser Ponteranica sull’esperienza del filo d’argento di Bergamo – spiega Chiara Gamba, assessore alle politiche sociali del Comune di Ponteranica -. Un progetto nato anche attraverso le risorse che l’ambito territoriale ci ha messo a disposizione con il bando finanziato dalla Comunità Bergamasca. Abbiamo svolto un monitoraggio di tutti i servizi sociali e sanitari del territorio e abbiamo appositamente formato 7 volontari che tre giorni alla settimana risponderanno al telefono. Negli altri giorni ci supporterà il filo d’argento. E’ un doppio servizio, ossia dà informazioni agli anziani e in caso di anziani soli, dà compagnia all’anziano che ha bisogno di interagire con una figura amica”. Il servizio è attivo allo 035.571996 il martedì dalle 9.30 alle 11.30; il giovedì e il venerdì dalle 14.30 alle 16.30. Allo 800 995988 al Filo d’Argento tutti gli altri giorni, numero gratuito. Il servizio è a cura dei volontari all’Auser di via Valbona 55. Fonte: bergamonews

SASSARI, LA FESTA DELL’UNIVERSITA’ AUSER
E’ prevista per domenica 26 giugno a Sassari la cerimonia di chiusura dell’anno accademico dell’università popolare Auser.
L’iniziativa si svolgerà presso il Palazzo di Città a partire dalle 16,30; si partirà con un video realizzato dagli studenti dei corsi universitari di via Tintoretto che racconta la vita stessa dell’accademia, le attività degli studenti di tutte le età che si ritrovano per non smettere mai di imparare, e anche l’entusiasmo di realizzare progetti sempre nuovi.
Il video sarà presentato dal coordinatore Giuseppe Sassu; in seguito la serata prevede un’esibizione teatrale classica: “Famous Sentences by Woody Allen. In onore di William Shakespeare” a cura di Anna Piddiu e un intermezzo musicale di cui saranno protagonisti Mor e le sue Percussioni.
Ancora teatro per gli allievi dell’università e per i tanti anziani che l’Auser assiste da anni con attività di ascolto, di compagnia e di accompagnamento per i servizi essenziali, come visite ospedaliere o il semplice ritiro della pensione. Si prosegue con la commedia “Ma che bella famiglia” per la regia di Paola Dessì (teatro S’Arza) e con la declamazione di poesie con il coordinamento di Ambrogia Mossa.
Ci sarà poi spazio per esibizioni di ballo latinoamericano (come tango e milonga) e di danze africane. Infine, prima del rinfresco, alcuni brani che saranno cantati dal coro diretto da
Franco Demuru.
Fonte: La Nuova Sardegna

Anziani e dintorni

REGGIO EMILIA, PIANO DI INTERVENTO CONTRO IL CALDO
Anche per quest’anno il Comune, l’Ausl e Asp Reggio Emilia Città delle Persone -in collaborazione con Auser, Emmaus, Croce Verde, Croce Rossa, Coordinamento provinciale dei Centri sociali -hanno definito un Piano di intervento, in vigore fino al 10 settembre, per promuovere azioni di aiuto e ascolto rivolte alle persone anziane, soprattutto rispetto a una possibile “emergenza caldo”. L’estate può portare infatti qualche difficoltà, dovuta alla discontinuità dei riferimenti familiari e sociali, che possono venir meno. Può presentarsi la sensazione di solitudine e insicurezza di fronte a piccole e grandi circostanze, che si possono presentare nella vita di tutti i giorni. Questa situazione può anche comportare conseguenze gravi, se l’anziano in difficoltà non in grado di attivarsi autonomamente. Da qui la formulazione del un Piano di intervento, che prevede l’attivazione del Centro di ascolto al numero 0522 320666.
Fonte: Gazzetta di Reggio

MODENA. UN PIANO PER L’EMERGENZA CALDO
Il Settore Politiche sociali del Comune di Modena, in collaborazione con il Dipartimento di Cure Primarie dell’Azienda Usl e con le associazioni, come gli anni scorsi, ha istituito un gruppo di lavoro operativo che ha disposto un piano di azioni: dall’attivazione di un numero verde per le urgenze alla mappatura degli “anziani a rischio”, dall’assistenza farmaceutica ai pasti a domicilio, dai soggiorni marini a Pinarella di Cervia ai piani informativi per i cittadini e per le collaboratrici familiari, con la distribuzione di opuscoli e schede informative contenenti le misure da adottare. Tante sono, inoltre, le attività di socializzazione e di stimolo organizzate nei centri territoriali e nei centri aggregativi dalle associazioni di volontariato. Fino all’11 settembre sarà attivo il numero verde 800-493797 dedicato alle urgenze, che offre accoglienza e ascolto agli anziani in difficoltà psicologica a causa dell’isolamento, facilita l’attivazione dei servizi sociali o sanitari, fornisce informazioni su servizi e farmacie, attiva il pronto intervento. Per attivare servizi di cure domiciliari sulla base del criterio di rischio, è stata tracciata una mappa degli anziani con più di 75 anni che vivono soli o con altri anziani e non hanno figli residenti in città. L’elenco è stato quindi distribuito ai medici di Medicina generale, tenuti a informare sulle situazioni di rischio anche i sostituti. Fonte comune di Modena

LA LIGURIA SI PREPARA AL CALDO, ECCO IL PIANO PER GLI ANZIANI
Verrà attivato il numero verde 800-894548 e una maggiore attenzione ai piani di dimissioni ospedalieri per i soggetti fragili, ma anche alcune novità particolarmente interessanti come il posizionamento dell’Ambulatorio Mobile della Asl 3 in Piazza De Ferrari, a disposizione anche dei turisti, la riorganizzazione degli orari per il ritiro dei referti medici, e l’attivazione della rete delle farmacie e di altre strutture, come luoghi di “ristoro temporaneo” per le persone a rischio. Sono alcuni dei punti caratteristici del “Piano ondate di calore estate 2016″ varato dalla Regione Liguria e da Asl 3 che sarà operativo dal 1 luglio. Fonte. Repubblica Genova

TRENTO. PER L’ESTATE PRONTO IL PROGETTO PIA, PERSONE INSIEME PER GLI ANZIANI
Il Comune di Trento rilancia per l’estate il Progetto ‘Pronto Pia’ (Persone insieme per gli anziani). Per attivare il servizio fornito dalla rete di volontari basta telefonare al numero verde 800.29.21.21. Promosso dal servizio attività sociali in rete con cooperative sociali e con realtà di volontariato della città, intende “rafforzare la rete di protezione sociale verso gli anziani più fragili”. Con una chiamata l’anziano può chiedere di avere compagnia per qualche ora, di essere accompagnato dal medico o a fare la spesa o ancora di venire aiutato nelle piccole riparazioni e manutenzioni domestiche. Il servizio è attivo tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, e dal 4 giugno al 27 agosto anche il sabato e la domenica dalle 14 alle 18. Nel 2015 i volontari del ‘Pronto Pia’ hanno fatto oltre 16.600 interventi, tra cui 5.429 conversazioni telefoniche, 3.475 visite a domicilio, 5.436 ritiri e consegna di provette, 1.530 accompagnamenti e 427 piccole commissioni Fonte Ansa

GLI ANZIANI VITTIME DIMENTICATE
In Italia, 4 mln di anziani sono oggetto di abusi: un anziano su tre è cioè vittima di una forma di violenza. Ed ancora: 2,9 mln di over65 sono sottoposti a maltrattamenti psicologici, 600.000 subiscono truffe finanziarie, 400.000 vengono maltrattati fisicamente, 100.000 sono oggetto di abusi sessuali ed il 68,7% degli anziani residenti in strutture è sottoposto a contenzione fisica. Ma i pericoli sono anche nella propria casa: badanti, vicini di casa e operatori sanitari sono i più frequenti responsabili di aggressioni fisiche e psicologiche, ed in due terzi dei casi l’aguzzino è un membro della famiglia. Il fenomeno degli abusi, oltre a essere in aumento a causa dell’incremento della popolazione anziana, è purtroppo un fenomeno sottostimato e poco conosciuto: l’allarme arriva dai geriatri in occasione della Giornata Mondiale contro gli abusi sugli anziani che si è celebrata nei giorni scorsi e che sarà oggetto del convegno ‘Dignità della persona anziana e qualità della cura. Una sfida ad abuso e contenzione’ organizzato dalla Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG) con il sostegno della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), a Roma il 22 giugno. ”La cronaca saltuariamente denuncia episodi di violenze a carico di anziani, ma
si tratta della punta di un iceberg – spiega Nicola Ferrara, Presidente SIGG – e secondo alcune analisi l’incremento dei casi è pari al 150% in dieci anni”. Tra le diverse modalità di abuso, inoltre, ”una criticità persistente è rappresentata dalla contenzione, fisica e farmacologica, che lede profondamente dignità e diritti degli anziani”, sottolinea Flavia Caretta, responsabile del Centro di Ricerca per la Prevenzione e lo Sviluppo della Assistenza Geriatrica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Per contrastare tale emergenza, dai geriatri arrivano dunque due proposte prioritarie: migliorare la formazione di medici e operatori per riconoscere i casi di abuso e diffondere le cure palliative per la dignità del fine vita. Fonte: Ansa

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

ROMA. CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MARCIA PERUGIA-ASSISI
“Possiamo fare a meno dell’Europa”. “Dobbiamo impedire a chi cerca rifugio nel nostro continente di arrivare da noi”. “La solidarietà è un lusso che non ci possiamo più permettere!”. “La guerra è inevitabile”. Contro queste idee e politiche che alimentano le paure, accentuano le divisioni, avvelenano i rapporti e allontanano le soluzioni domenica 9 ottobre 2016 si svolgerà una nuova Marcia Perugia-Assisi. Sarà la Marcia della pace e della fraternità contro la rassegnazione e l’indifferenza che circondano le molte tragedie dei nostri giorni: dalle guerre alle migrazioni, dal terrorismo alle stragi e alle violenze che si susseguono. Per illustrare le ragioni e gli obiettivi della Marcia Perugia-Assisi, giovedì 23 giugno, alle ore 11.30, si terrà a Roma una Conferenza stampa a Roma presso la FNSI (Corso Vittorio Emanuele II, n. 349). Alla Conferenza stampa interverranno tra gli altri: Flavio Lotti, Tavola della pace; Sergio Bassoli, Rete della Pace; Don Luigi Ciotti, Libera; Alex Zanotelli, Missionario; p. Enzo Fortunato e p. Egidio Canil, Sacro Convento di San Francesco d’Assisi; Giuseppe Giulietti, Presidente FNSI; Andrea Ferrari, Presidente Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani Tavola della pace: Ufficio Stampa Amelia Rossi Cell. 3351401733 stampa@perlapace.it www.perlapace.it – www.perugiassisi.org – Rete della Pace Ufficio Stampa Tel. 068476327 segreteria@retedellapace.it www.retedellapace.it

A GENOVA DALL’1 AL 3 LUGLIO LA CONFERENZA DI CSVNET
Si terrà a Genova, i prossimi 1-2-3 luglio, la Conferenza di CSVnet 2016, che ogni anno riunisce oltre 300 rappresentanti dei CSV soci di CSVnet per un confronto sulle sfide e gli impegni che attendono il sistema dei Centri di Servizio per il Volontariato. L’evento sarà realizzato in collaborazione con il Celivo – il CSV di Genova e il Coordinamento dei CSV della Liguria.
GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO, DICHIARAZIONE DI PIETRO BARBIERI PORTAVOCE FORUM TERZO SETTORE In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato il portavoce del Forum del Terzo Settore Pietro Barbieri ha chiesto “un’attenzione prioritaria sui diritti dei milioni di persone, uomini, donne e bambini che ogni giorno si trovano costrette a mettersi in cammino per fuggire dai propri Paesi: da situazioni di povertà estrema, da guerre civili, dalla violazioni dei diritti umani, da persecuzioni.” Secondo i dati dell’Alto Commissariato Onu per i Rifugiati, sono stati 65,3 milioni i rifugiati nel 2015. Tra questi moltissimi minori. Più di un Paese intero, come l’Italia, in movimento nel mondo. “Per ciascuno di loro deve esserci la speranza della libertà e la possibilità di un futuro – ha sottolineato Barbieri- . L’Italia e gli Stati europei devono fare ciascuno la loro parte: nessuno può tirarsi indietro davanti ad un dramma che riguarda tutti noi e il futuro dell’umanità. Servono politiche di accoglienza che garantiscano inclusione e integrazione. Frontiere militarizzate, muri, recinti, tendopoli, nuove violenze non fermeranno il fenomeno dell’immigrazione. Sono solo la prova dell’egoismo e della cecità dell’Occidente.“

ANCHE L’OSPEDALE PSICHIATRICO GIUDIZIARIO DI AVERSA FINALMENTE È CHIUSO, LA SODDISFAZIONE DELLA CAMPAGNA STOP OPG
Dopo le chiusure degli OPG di Napoli Secondigliano e di Reggio Emilia arriva la chiusura anche per quello di Aversa. Esprime soddisfazione la campagna Stop OPG per questo importante risultato. In una nota i portavoce dichiarano “un risultato importante, reso possibile anche grazie al lavoro svolto dal Commissario per il superamento degli OPG Franco Corleone. Ora restano da chiudere i vecchi manicomi giudiziari di Barcellona Pozzo di Gotto e di Montelupo Fiorentino, dove restano poco più di sessanta persone internate. Ma anche la soluzione di Castiglione delle Stiviere va radicalmente rivista, perché l’Opg ha solo cambiato targa diventando una mega Rems con oltre duecento internati. Intanto resta urgente un provvedimento del Governo per fermare gli ingressi nelle Rems di persone con misura di sicurezza provvisoria: un fenomeno preoccupante che ha rallentato la chiusura degli Opg e soprattutto alimentato l’idea che l’alternativa alla loro chiusura fossero solo le Residenze per misure detentive. Quando invece la legge sulla chiusura degli Opg ha stabilito che devono essere le misure alternative alla detenzione la norma e la detenzione in Rems l’extrema ratio.” La vera sfida è costruire è costruire l’alternativa alla logica manicomiale. Ciò è possibile investendo decisamente sul potenziamento e la riqualificazione dei servizi socio sanitari e di salute mentale del territorio, spesso in gravi difficoltà e con carenze: per garantire il diritto alla salute mentale e alle cure per tutti i cittadini, comprese finalmente anche le persone sinora internate nei manicomi giudiziari.

Agenzia d’Informazione a cura di Giusy Colmo.
Responsabile Ufficio Stampa Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU