fbpx

Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 19 numero 22 – 1 giugno 2016

Scritto da
1 giugno 2016
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 19 numero 22 – mercoledì  1 giugno 2016
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

AUSER MARCHE  CON IL PROGETTO  ABITARE SOLIDALE SI AGGIUDICA 60.000 EURO DI UNICREDIT FOUNDATION
UniCredit Foundation ha annunciato le sette organizzazioni non profit vincitrici della quinta edizione nazionale del Bando UniCredit Carta E “Strategie di coesione sociale a favore della Terza età”, che ha assegnato 60.000 euro a ciascuno dei 7 progetti più innovativi e utili in termini di sostegno alla Terza età. Tra i vincitori il progetto Abitare solidale di  Auser Volontariato Marche  con un contributo complessivo assegnato di 66.927 Euro. Il progetto, che sarà realizzato a Osimo, si propone di sviluppare l’attitudine a pratiche solidali e di concreto supporto reciproco mediante la condivisione di spazi abitativi; aprire uno Sportello di orientamento al co-housing sociale, il primo nelle Marche; avviare una coabitazione solidale nella città di Osimo, progetto pilota da estendere negli anni ad altre cittadine marchigiane (riconversione di un immobile sottoutilizzato; valutazione idoneità dei candidati alla coabitazione; elaborazione condivisa del Patto Abitativo e prova di coabitazione; piano di accompagnamento e di insediamento).
I fondi necessari per la realizzazione del Bando sono messi a disposizione da UniCreditCard Flexia E, la carta di credito che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata a un fondo indirizzato a iniziative e progetti di solidarietà. Dal 2011 a oggi il Bando UniCredit Carta E ha sostenuto con circa 2,5 milioni di Euro 38 progetti sul territorio nazionale riguardanti soprattutto due ambiti di intervento: il sostegno alle persone anziane in  condizione di disagio economico, sociale o sanitario e il supporto all’imprenditorialità sociale e all’occupazione dei giovani.
I vincitori sono stati selezionati da un Comitato scientifico coordinato da UniCredit Foundation in collaborazione con il Cergas dell’Università Bocconi di Milano, che ha valutato 299 proposte.
Al termine del Bando, altri 80.000 euro sono stati ripartiti sui 7 progetti vincitori attraverso l’iniziativa interna a UniCredit “Your Choice, Your Project”, dedicata ai dipendenti italiani del Gruppo, che hanno potuto esprimere la propria preferenza attraverso un meccanismo di voto.

2XMILLE PER LE ASSOCIAZIONI CULTURALI. AUSER PARTECIPA ALLA RACCOLTA
Per la prima volta i contribuenti potranno firmare per donare il 2 per mille della loro dichiarazione dei redditi alle associazioni culturali, realtà non profit impegnate a diverso titolo nella valorizzazione e nella promozione della cultura. Ora l’elenco delle associazioni culturali che hanno presentato istanza di iscrizione entro l’11 Aprile 2016 è pubblico. Sono poco più di 1300 le realtà accreditate. Il 2 per mille non è alternativo al 5 per mille, ma va ad aggiungersi ad esso.
Auser è stata iscritta nell’elenco del 2 per mille  con la denominazione “AUSER Associazione per l’Autogestione dei Servizi e la Solidarietà ONLUS” e con il codice fiscale 97067460580. I fondi raccolti serviranno per sostenere le attività delle Università popolari e dei Circoli Culturali Auser.

PATROCINIO AUSER AL  FILM DI MARIO BALSAMO “MIA MADRE FA L’ATTRICE”
L’Auser nazionale ha concesso il  patrocinio  al  film  diretto da Mario Balsamo “Mia madre fa l’attrice” nelle sale italiane a partire dal prossimo 25 agosto 2016, interpretato dallo stesso regista e da sua madre Silvana Stefanini. E’ un film documentario dal taglio  autobiografico dove il regista cinquantaduenne, vittima di un rapporto conflittuale ed irrisolto con la madre di 85 anni, racconta della loro passione comune: il cinema. Lui è un regista, lei è stata un’attrice – da giovane – ed entrambi hanno nostalgia di apparire sul grande schermo. Il film scorre con ironia e surrealismo, giocando tra realtà e finzione, senza evitare i nodi universali del rapporto madre-figlio, dove l’affetto si nasconde dietro recriminazioni e vendette. Tutto questo mentre si va alla ricerca di un film in cui la donna ha recitato sessant’anni fa nel suo ruolo più importante: ma che, per ragioni inspiegabili, non ha mai voluto vedere.
I materiali stampa sono scaricabili dall’area press del sito www.bimfilm.com

FIRENZE. PREMIO FILO D’ARGENTO, VENTESIMA EDIZIONE
Si terrà mercoledì 15 giugno 2016 alle ore 15,30 a Palazzo Vecchio Salone dei Cinquecento, la cerimonia di premiazione della ventesima edizione del premio Filo d’Argento, promossa da Auser Toscana, Comune di Firenze assessorato welfare e sanità. Quest’anno la medaglia “Fiorenza”, realizzata dal professor Roberto Ciabani, verrà consegnata alle personalità: Andrea Fabbricatore, Emilio Giannelli, Eros Pagni, Antonio Paulucci, Antonella Ragno, Giuliana Plastino Fiumicelli, Roberta poggiali, Giovanni Rana, Walter Savelli, Valerio Ranfagni. Una targa speciale verrà consegnata Carlo Migliorini. L’intera iniziativa verrà ripresa dall’emittente Toscana Tv. Parteciperà all’evento il presidente nazionale dell’Auser Enzo Costa.

BRESSO (MI), RICHIEDENTI ASILO COINVOLTI IN ATTIVITA’ SOLIDALI
L’Auser di Bresso (MI) – Banca del tempo- che aderisce alla Commissione Migranti della città – ha avviato in convenzione alcuni progetti di coinvolgimento in attività solidali dei richiedenti asilo del campo gestito dalla Croce Rossa al Parco Nord. Da circa un mese i volontari Auser danno lezioni di italiano a un gruppo di rifugiati e dal primo di giugno, alcuni migranti vengono coinvolti nella cura di una piccola aiuola davanti alla sede dell’associazione. La prima di una serie di spazi verdi cittadini che potranno essere restituiti alla frequentazione dei cittadini.

TORRE S.SUSANNA (BR). UN MESE DI GIUGNO RICCO DI ATTIVITA’
Si presenta ricco di attività, eventi, appuntamenti di ogni genere, il mese di giugno del Centro Auser di Torre S. Susanna. Ogni giorno una iniziativa per scacciare la solitudine e stare in compagnia: serate a tema, ballo, incontri letterari e poetici, gite con merenda al mare e nella campagna dei dintorni e tanto altro ancora. Un vero centro di aggregazione, aperto alla cittadinanza, grazie all’impegno di un valido gruppo di volontari.
Per info: Centro Auser “Rosanna Benzi” 335-7544065.

TORRE S.SUSANNA (BR). SPAGHETTATA DELLA LEGALITA’
Solidarietà, legalità, cooperazione e territorio: questi gli ingredienti della “spaghettata della legalità” organizzata lo scorso 28 maggio dal Centro Anziani Auser “Rosanna Benzi” di Torre S. Susanna utilizzando gli spaghetti della solidarietà di Libera Terra. Coinvolti i ragazzi della scuola media del paese, i loro insegnanti, i genitori e tutta la cittadinanza. Trenta volontari dell’Auser hanno distribuito oltre quattrocento piatti di spaghetti in un momento certamente conviviale, gustoso, ma anche di riflessione sui temi della legalità e della confisca dei beni mafiosi.
Novellara (RE) Centro del Riuso Auser, dona due giochi per il Parco Olimpia
Martedì 31 maggio il Sindaco di Novellara (RE) Elena Carletti insieme ai volontari Auser novellaresi ed ai bambini delle scuole locali hanno inaugurato due giochi collocati nel parco Olimpia in via Ponchielli, area verde adiacente alla zona commerciale e sportiva.Le due strutture, ideali per bambini dai 3 ai 6 anni, sono state acquistate da Auser tramite i fondi e donazioni raccolte nell’anno 2015 dall’attività del Centro del Riuso in via M. d’Azeglio, 4. L’inaugurazione è resa possibile grazie alla collaborazione di Coop Alleanza 3.0 e alla Cooperativa Solidarietà 90 che hanno offerto una lettura animata per tutti i piccoli ospiti di Chiara Marinoni “L’insalata era nell’orto – favole di semi, piante e frutti”.

PADOVA. CONOSCERE AL DI LÀ DEGLI STEREOTIPI – CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
Si è concluso sabato 28 maggio nella splendida cornice dell’Orto Botanico il Progetto ‘Conoscere al di là degli stereotipi’. Iniziativa che ha visto il coinvolgimento di 400 studenti di tutta la provincia provenienti da otto Istituti secondari di Primo e secondo grado, in un percorso che si proponeva di favorire la costruzione di relazioni positive basate sul riconoscimento della diversità di genere, sulla valorizzazione delle differenze tra i diversi sessi, e sul rispetto reciproco, nonché di promuovere la diffusione di una cultura della non violenza. Gli studenti alla fine del percorso hanno partecipato ad un Concorso che prevedeva la realizzazione di un video inerente la tematica. La classe vincitrice è stata premiata  alla fine del Convegno. Gli enti promotori dell’iniziativa sono il Rotary Club di Padova ed il Centro Veneto Progetti Donna, con il Patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale per il Veneto – ambito territoriale di Padova e Rovigo e del Comune di Padova.

FUSIGNANO (RA) PEDALATA DI SOLIDARIETA’ PER I GIOCHI DONATI DA AUSER ALLA COMUNITA’
2 giugno in bicicletta per i fusignanesi. Una pedalata organizzata da Pro Loco e Comune in collaborazione con A.N.P.I., Auser e SPI-CGIL, con partenza da piazza Corelli alle 9.30, che sarà anche un’occasione per inaugurare le rinnovate aree verdi di San Savino e Maiano dove, grazie al contributo del Circolo Auser Volontariato di Fusignano, sono ora presenti nuovi giochi. Il dono di Auser alla comunità locale è parte di un più ampio progetto grazie al quale, oltre ai due scivoli e alle due altalene dei parchi di San Savino e Maiano, sono stati messi in sicurezza anche tutti i giochi al parco Primieri di Fusignano, grazie alla realizzazione di un tappeto antitrauma.

PAOLA (CS), PRESENTATO IL LIBRO “LA CURA” IN UNA CONFERENZA APERTA ALLA CITTADINANZA
L’Uniauser, in collaborazione con il Circolo Auser di Paola, lunedì 30 maggio alle ore 17.30 ha incontrato  gli autori del libro “La Cura” Salvatore Iaconesi e Oriana Persico, presso la sede del Circolo in via Cristoforo Colombo n 29 a Paola. L’incontro non è stato la classica presentazione del libro ma un workshop con tutti coloro che voluto essere presenti. È la prima tappa del libro in Calabria, un libro di cui hanno parlato i media di tutto il mondo e che ha coinvolto centinaia di migliaia di persone e più di un milione di contatti in rete. Dopo l’introduzione a cura del professore Pino Persico si sono svolte le riflessioni degli autori che hanno dato al libro una “forma” diversa dal solito. “La Cura” racconta una storia, o meglio, la storia di una performance straordinaria e trasforma l’esperienza di una terribile malattia in possibilità di reinventare la condizione di paziente, che decide di ritornare ad essere umano, trasformando e restituendo la malattia alla vita in tutta la sua complessità sociale, psicologica, relazionale, politica e tecnologica”.” La Cura” è una storia, una ricerca e un toolkit, cioè una cassetta per gli attrezzi. La storia racconta la storia della performance. La ricerca spiega come gli autori sono arrivati a concepirla così. Il toolkit fornisce gli strumenti per crearne una propria. È per chiunque senta il bisogno di capire il mondo un po’ di più, specialmente quando si parla delle relazioni umane e di usare la tecnologia per vivere meglio insieme; perché la solidarietà sincera, il supporto reciproco e la collaborazione esistono”.

EMILIA ROMAGNA. 100 NASI ROSSI PER IL COMPLEANNO DI PATCH ADAMAS
Il 28 maggio Patch Adams ha festeggiato i suoi 71 anni.  L’Auser Emilia Romagna ha voluto celebrare questa ricorrenza durante la propria Assemblea del 26 maggio, distribuendo ai propri delegati 100 nasi rossi. Un modo originale per rendere omaggio a una figura nota in tutto mondo, simbolo  di solidarietà, ma anche di come l’allegria e il sorriso possano essere un antidoto fondamentale a tutte le sofferenze. Durante l’assemblea di Auser è stata inoltre eletta alla Vicepresidenza Magda Babini, che si affiancherà al Presidente Fausto Viviani, arricchendo così l’associazione delle sue importanti esperienze e conoscenze, frutto dell’impegno di tutta la vita per l’affermazione dei diritti dei lavoratori e delle donne.

MASSA LOMBARDA (RA), CONSEGNA RICONOSCIMENTI AI VOLONTARI AUSER
Martedì 31 maggio, presso l’Istituto Quadri di Massa Lombarda (RA) i volontari del locale circolo Auser saranno insigniti di un riconoscimento da parte dell’Amministrazione Comunale come ringraziamento per la preziosa opera di supporto svolta presso il plesso scolastico: in concomitanza con le lezioni, i volontari Auser controllano l’attraversamento della sede stradale da parte dei bambini, all’entrata e all’uscita da scuola e svolgono servizio di vigilanza interna dall’entrata in istituto all’arrivo delle maestre. Un’opera preziosissima, come ha ribadito il Sindaco il 25 maggio scorso, quando i medesimi riconoscimenti erano stati consegnati ai volontari Auser impegnati presso l’Istituto Torchi.

MILAZZO (ME) CERCO LA LUNA, SPETTACOLO DELL’UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ AUSER
Lunedì 30 maggio alle ore 19, 00 al Teatro Trifiletti di Milazzo è stato  rappresentato lo spettacolo “Cerca la Luna” interamente realizzato dalla LUTE Auser di Milazzo. I testi sono stati elaborati   dal Prof. Filippo Russo  e interpretati dal Laboratorio Teatrale della LUTE diretto da Salvatore Amato con la partecipazione fondamentale della corale LUTE “ Note d’Argento” diretta dal Maestro Giuseppe del Bono. La locandina di presentazione dello spettacolo è stata dipinta da Rosaria Costatino, tutor  del Corso di Pittura tenuto dal Prof. Francesco Alesci , il ballo è stato curato dal docente Salvatore Calamera. La regia è di Salvatore Amato . Lo spettacolo ripropone i problemi del mondo  del lavoro dagli inizi del ‘900 ai nostri giorni con un susseguirsi di scene e canti che rappresentano gli aspetti salienti di momenti particolari della vita dei lavoratori nelle miniere in fabbrica, dell’emigrazione dei primi anni del 1900, del precariato  e dei problemi connessi con l’immigrazione ai nostri giorni. Grande è stato l’impegno di tutta la LUTE nella preparazione di questo spettacolo col quale si intendono collegare  le emozioni e i ricordi di un tempo ormai lontano ai problemi del mondo attuale richiamando i principi fondamentali della solidarietà e dell’iniziativa collettiva per migliorare le condizioni di vita e di lavoro .
Canale d’agordo (BL), Un goal per l’Auser pomeriggio sportivo per le scuole medie
Gli alunni delle scuole medie di Canale e Cencenighe hanno organizzato anche quest’anno la manifestazione “Un goal per l’Auser”. Si tratta di un pomeriggio dedicato allo sport, dove i ragazzi dei rispettivi istituti, ma anche della media di Agordo, si sono sfidati in tre partite di calcio. Il pomeriggio si è concluso, dopo le partite, con l’estrazione dei biglietti della lotteria, il cui ricavato andrà all’Auser della Valle del Biois e di Agordo.

LUCCA, SI DISCUTE DELLA NUOVA SANITA’
La nuova sanità, l’accesso ai servizi e il processo di riorganizzazione delle Asl: sono questi i temi discussi e approfonditi durante una tavola rotonda organizzata da Auser Lucca in collaborazione con Asl Toscana e con il patrocinio del comune e della provincia di Lucca.
Al centro del dibattito, il ruolo dell’amministra zione nella nuova organizzazione sanitaria e la necessità di fornire risposte omogenee e coerenti alla cittadinanza per l’accesso ai servizi.
Fonte: Il Tirreno

CIVITAVECCHIA (RM), LA MOSTRA DEL CORSO DI FOTOGRAFIA AUSER
E’ stata inaugurata il 31 maggio e rimarrà aperta per tutta la settimana la mostra fotografica sul tema “Gli anziani e la terza età” presso il foyer del Teatro Traiano. Si tratta di una mostra a chiusura del corso di fotografia tenutosi per conto dell’Auser da parte dell’Associazione Cinefotografica di Civitavecchia.Il tema “gli anziani e la terza età” è stato scelto in quanto quest’anno ricorre il 15° anno di attività dell’Auser.
La mostra, ad ingresso gratuito, è aperta fino a sabato compreso dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.
Fonte: centumcellae.it

MODENA. INAUGURATA “CA’ NOSTRA” UN NUOVO MODO DI ABITARE PER GLI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI
In via Matilde di Canossa 17 a Modena,  in un quartiere residenziale non lontano dal centro, si sta sperimentando una forma di welfare innovativo. Si chiama “Cà Nostra” ed è  un modello di coabitazione per anziani non-autosufficienti e persone con problematiche legate a demenza o a deficit cognitivi gestito dalle famiglie con il supporto di volontari e istituzioni, che coniuga la centralità della domiciliarità con la cura e il bisogno di socialità dell’ospite e dei familiari. La coabitazione prende concretamente forma nell’appartamento in zona Buon Pastore messo a disposizione dal Comune di Modena, che è divenuto la casa di Etta, Adriana, Fernando, Carmelo e delle assistenti familiari ad oggi coinvolti nel progetto. Il progetto è coordinato da Associazione Servizi per il Volontariato di Modena con il sostegno dell’Assessorato al Welfare del Comune di Modena e della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, promosso da Ausl Modena, Forum Terzo Settore e da numerose associazioni di volontariato locali a partire da un’idea dell’associazione G.P. Vecchi. Sono coinvolti Auser, ANCeSCAO, Amazzonia Sviluppo, ALICe, Centro Sportivo Italiano, Anteas, Csi Volontariato. Mercoledì 25 maggio l’esperienza ha aperto ufficialmente le porte alla cittadinanza per farsi conoscere, salvaguardando ovviamente la necessità di mantenere nella casa un clima sereno e tranquillo indispensabile al benessere degli ospiti.
In provincia di Modena la popolazione anziana, è attualmente circa il 21 per cento del totale ed è destinata ad aumentare considerevolmente: tra 40 anni arriverà al 30,5 per cento. Inoltre, si assiste anche a un incremento degli anziani con demenza: nella provincia il tasso di incidenza annuale è di circa 1,8 per cento di nuovi casi. Gli obiettivi del progetto sono incrementare il benessere degli ospiti attraverso la convivenza e la valorizzazione del ruolo dei familiari; migliorare la qualità della vita dei famigliari alleggerendo il loro carico assistenziale; sperimentare nuove forme di assistenza in grado di coniugare centralità della domiciliarità, cura e bisogno di socialità degli ospiti.

OSTIGLIA (MN), ARCI AIUTA AUSER A COMPRARE UN NUOVO VEICOLO
Il Circolo Arci di Ostiglia (MN) aiuta l’Auser con una donazione di 7.500 euro per l’acquisto di un nuovo automezzo per il trasporto protetto.
Grazie a questa generosa donazione il parco mezzi di Auser si arricchisce a tre veicoli grazie ad una convenzione con il Comune per il comodato d’uso per i prossimi 4 anni. L’amministrazione si impegna alla manutenzione ordinaria e straordinaria del mezzo, al pagamento del carburante e di bollo e assicurazione. Il nuovo pulmino, un Dokker Dacia 1500, può trasportare quattro persone più l’autista ed è attrezzato al trasporto dei disabili.
Fonte: Gazzetta di Mantova

LODI, UNA NUOVA AUTO PER IL TRASPORTO SOCIALE
Un nuovo mezzo per accompagnare le persone anziane agli ambulatori e agli ospedali del territorio. Auser Lodi ha presentato alla cittadinanza sabato pomeriggio la nuova Panda acquistata con il contributo della Fondazione Comunitaria, di Intesa San Paolo e di singoli donatori. Alla presentazione era collegato il banchetto per la vendita delle torte realizzate dalle volontarie con la finalità di raccogliere fondi a vantaggio dell’attività assistenziale resa da Auser agli anziani in convenzione col Comune. Il mezzo sarà utilizzato per svolgere i servizi di accompagnamento anziani e disabili nei luoghi di cura e assistenza.
Fonte: Il Cittadino di LodI

Anziani e dintorni

SI ESTENDE AD ALTRI TERRITORI DELLA TOSCANA IL SERVIZIO “PRONTO BADANTE”
Per un anno ha funzionato in via sperimentale soltanto su Firenze e provincia, compreso il Valdarno fiorentino. Ora, alla luce del successo del progetto, è stato esteso a tutta la regione. È “Pronto Badante”, promosso dall’assessore alla Salute della Regione Toscana, Stefania Saccardi, un progetto che mette a disposizione delle famiglie toscane un servizio di sostegno rivolto alla persona anziana  fragile. Dal 1 giugno “Pronto badante” sarà attivo anche nel territorio del Valdarno aretino. Si accede al servizio tramite  il Numero Verde 800 59 33 88 (attivo da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 18 e il sabato dalle ore 8 alle 13). Le persone anziane che vivono sole o in famiglia, per poter accedere al servizio, devono avere almeno 65 anni; essere residenti in Toscana; trovarsi per la prima volta in un momento di difficoltà, fragilità o disagio; non avere già in atto un progetto di assistenza personalizzato con i servizi territoriali; non aver già stipulato un contratto di assistenza familiare con un badante.

PERGINE VALSUGANA (TN),  BAMBINI E ANZIANI INSIEME NEL PROGETTO “T-ESSERE MEMORIA” DEDICATO ALLE PERSONE AFFETTE DA ALZHEIMER
Un progetto che unisce le generazioni, le mette a contatto sul filo dei ricordi e della memoria, anche quella che vacilla, se ne va e a tratti riaffiora. Il progetto “T-Essere Memoria” dedicato ai malati di Alzheimer e iniziato nel 2015, prosegue con una nuova fase che oltre agli anziani coinvolge gli alunni delle scuole primarie. Partendo dai reperti custoditi al Museo delle Palafitte di Fiavé, attraverso incontri e laboratori, bambini e anziani hanno interagito in un percorso di reciproca conoscenza. Martedì 31 maggio a Zivignago di Pergine Valsugana, presso la scuola primaria, si è tenuta la presentazione dell’iniziativa realizzata dai Servizi Educativi dell’Ufficio beni archeologici della Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento in collaborazione con la classe seconda della scuola primaria di Zivignago e gli anziani residenti del “Nucleo Alzheimer – La Sorgente“ dell’Azienda per i Servizi alla Persona “Santo Spirito” di Pergine Valsugana. Il progetto sperimentale è nato dal desiderio di costruire un percorso che partendo dalla conoscenza del museo, luogo deputato a custodire, tutelare, valorizzare le memorie del passato, invitasse i bambini a progettare e costruire strumenti e materiali efficaci per comunicare con persone affette da demenza, che hanno quindi compromesse alcune funzionalità, in particolare la memoria.
Per info: Provincia autonoma di Trento Soprintendenza per i beni culturali Ufficio beni archeologici Via Mantova, 67 – 38122 Trento tel. 0461 492161 e-mail: uff.beniarcheologici@provincia.tn.it www.cultura.trentino.it/Temi/Archeologia

TORINO. INAUGURATA LA CASA DOVE GIOVANI E ANZIANI SI AIUTANO
E’ stata inaugura a Torino la “Casa della Solidarietà”. E’ destinata a 12 universitari stranieri che, in cambio, si impegnino ad aiutare anziani o inquilini in difficoltà che vivono nello stesso condominio. Finanziato dalla Chiesa Valdese nella zona popolare di a Barriera di Milano, il progetto ha comportato la riqualificazione di un immobile Atc. Dodici studenti, al secondo anno di università, in regola con gli esami e in difficoltà economica, possono essere ospitati, ma non a costo zero.     A loro non si chiederà il pagamento di un affitto, piuttosto attività di supporto a vicini di casa che non possono uscire. Piccole e grandi incombenze come fare la spesa, andare a pagare le bollette, curare il giardino condominiale.     Il progetto è stato reso possibile attraverso i fondi dell’otto per mille e all’ impegno del sindaco Piero Fassino, della vice sindaco Elide Tisi e di Marcello Mazzù, presidente dell’Agenzia Territoriale per la Casa che ha messo a disposizione l’immobile.
Fonte: Ansa Torino

CITTADELLA (PD) BAMBINI A SCUOLA NELLA CASA DI RIPOSO
“Piccoli volontari crescono” è il titolo del progetto attivato con successo a Cittadella (PD) Coinvolge gli alunni della scuola paritaria Istituto Farina e il Centro residenziale per anziani Borgo Padova. Obiettivo del progetto è di mettere insieme, attraverso percorsi studiati dalle insegnanti e animatrici, i bambini e alcuni ospiti della casa di riposo. I risultati hanno entusiasmato tutti, famiglie comprese, che hanno accolto molto favorevolmente l’inserimento del progetto nel piano formativo scolastico. Per gli anziani sono occasioni di stimolazione cognitiva ed emotiva, per i bambini un’occasione per sviluppare un positivo sentimento di solidarietà verso il prossimo e verso gli anziani fragili.  Le attività si svolgono per lo più con gli alunni che vanno nella struttura, ma anche viceversa. Tanti i laboratori previsti: dalle vecchie fiabe ai giochi di una volta, dalla coltivazioni di piante agli antichi mestieri alla pet therapy.
Fonte: Il Gazzettino

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

ROMA. GIOCO D’AZZARDO, DIVIETO ASSOLUTO DELLA PUBBLICITÀ E TESSERA SANITARIA PER CONTRASTARE LA DIPENDENZA E IL RICICLAGGIO
“Mettiamoci in gioco”, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo, ha presentato oggi, in una conferenza stampa a Roma, due proposte per contrastare il gioco d’azzardo patologico e il riciclaggio che si registra nel settore. All’evento hanno partecipato il deputato Pd Lorenzo Basso e il senatore M5S Giovanni Endrizzi.
In primo luogo, la Campagna ritiene che i limiti alla pubblicità del gioco d’azzardo recentemente approvati in Parlamento siano solo un primo passo e chiede che, per la sua pericolosità sociale, la pubblicità di questi giochi sia vietata in modo assoluto. A tal proposito sul sito della Campagna (www.mettiamociingioco.org) saranno attivi due timer riferiti ai disegni di legge che prevedono tale divieto presentati rispettivamente il 15 luglio 2015 alla Camera dei deputati da Basso e il 27 luglio 2015 al Senato da Endrizzi. I timer indicheranno i giorni che passano senza veder approvati questi disegni di legge. In secondo luogo, la Campagna propone di prevedere l’uso della tessera sanitaria per poter giocare. Ciò avrebbe diversi e rilevanti vantaggi: ridurrebbe fortemente l’accesso dei minorenni al gioco d’azzardo; permetterebbe di tracciare i flussi finanziari, dando un colpo durissimo al fenomeno del riciclaggio; consentirebbe di escludere dal gioco le persone dipendenti che dichiarano una tale volontà oppure ne sono obbligati dall’autorità giudiziaria. Aderiscono alla campagna Mettiamoci in gioco: Acli, Ada, Adusbef, Ali per Giocare, Anci, Anteas, Arci, Associazione Orthos, Auser, Aupi, Avviso Pubblico, Azione Cattolica Italiana, Cgil, Cisl, Cnca, Conagga, Ctg, Federazione Scs-Cnos/Salesiani per il sociale, Federconsumatori, FeDerSerD, Fict, Fitel, Fp Cgil, Gruppo Abele, InterCear, Ital Uil, Lega Consumatori, Libera, Scuola delle Buone Pratiche/Legautonomie-Terre di mezzo, Shaker-pensieri senza dimora, Uil, Uil Pensionati, Uisp.
Info: Mariano Bottaccio – cell. 329 2928070 Giusy Colmo – cell. 348 2819301
email: ufficiostampa@mettiamociingioco.org www.mettiamociingioco.org

TANTI PER TUTTI. I VOLTI DEI VOLONTARI ITALIANI. FIAF E CSVNET PRESENTANO IL PRIMO ARCHIVIO FOTOGRAFICO SUI VOLONTARI IN AZIONE
La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche – e CSVnet – Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato – presentano i risultati del progetto “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano”. È la prima iniziativa capillare di documentazione fotografica del volontariato mai realizzata in Italia, volta a raccontare la vita delle associazioni, illustrare le loro iniziative, mostrare i luoghi di incontro e presentare le tantissime attività promosse dai milioni di volontari del nostro paese, oltre che presentare i loro volti, personalità, emozioni. “Tanti per Tutti” vedrà il suo momento culminante sabato 11 giugno 2016 presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore a Bibbiena (AR) con l’inaugurazione – seguita da una festa – di una mostra nazionale delle fotografie più significative del progetto. In contemporanea verranno inaugurate oltre 150 mostre locali in tutta Italia. A Bibbiena sarà inoltre presentato il libro fotografico che contiene circa 1.400 scatti selezionati da tutti i progetti coinvolti. Entro il mese di giugno andrà invece online il portale web che raccoglie e mette a disposizione di tutti oltre 1.400 fotografie selezionate. Si tratta del primo archivio fotografico online del volontariato.Il progetto ha visto la partecipazione di oltre 700 autori che, da febbraio a dicembre 2015, hanno realizzato circa 10 mila scatti.
Per ulteriori dettagli: http://fiaf.net/tantipertutti

 
Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU