Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 18 numero 12 – 25 marzo 2015

Scritto da
25 marzo 2015
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 18 numero 12 – mercoledì 25 marzo 2015
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

ROMA. CRESCE LA VOGLIA DI PARTECIPAZIONE DEGLI ANZIANI. L’AUSER PRESENTA IL SUO BILANCIO SOCIALE  E IL NUOVO SPOT  “LA CITTADINANZA NON HA ETA’”
Martedì 14 aprile alle ore 11 a Roma presso il centro Convegni di via Napoli 36, l’Auser presenta il  Bilancio Sociale.  Oltre 45.000 volontari, quasi 7 milioni di ore di volontariato,  oltre mezzo milione di persone che partecipano alle attività di solidarietà e socializzazione.
Sono alcuni numeri che emergono dal Bilancio Sociale dell’Auser, l’associazione che da 25 anni si batte per una nuova idea di vecchiaia. Nell’occasione verrà presentata la nuova immagine istituzionale dell’Auser che parte dal Bilancio Sociale, per comprendere il nuovo sito web  ed uno spot di 30 secondi che ha come headline   la frase  “la cittadinanza non ha età”.  Uno spot che promuove un messaggio semplice ma molto evocativo ed emozionale,  costruito  partendo visivamente  dai volti delle donne e degli uomini che vivono l’associazione e praticano la solidarietà ogni giorno. Presenta il Bilancio Sociale: Enzo Costa, presidente nazionale Auser; intervengono: Pietro Barbieri, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore; Andrea Volterrani, università di Tor Vergata Roma; Marco Binotto, università La Sapienza Roma.
Coordina: Carlo Ciavoni, La Repubblica.

“CONOSCERCI PER FARCI CONOSCERE”: IL 16 E 17 APRILE A ROMA LA CONFERENZA DI (RI)ORGANIZZAZIONE AUSER
Si terrà a Roma, presso il Centro Congressi Frentani, la Conferenza di (ri)Organizzazione Auser, “Conoscerci per farci conoscere”.
I lavori inizieranno giovedì 16 aprile alle ore 10 e si concluderanno venerdì 17 alle ore 13.30.
Nel corso della Conferenza verrà distribuito il nuovo Bilancio Sociale; l’iniziativa sarà anche l’occasione per premiare i vincitori del concorso nazionale “Costruiamo un ponte tra le generazioni. Il piacere di continuare a conoscere”, collegato all’ultima edizione della Città che apprende di Palermo e per consegnare nuovi attestati di qualità delle Università popolari e dei Circoli culturali.

ROMA. PRESENTATA PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE SU INVECCHIAMENTO ATTIVO. AL VIA LA RACCOLTA FIRME
Il 20 marzo scorso è stata presentata la proposta di legge regionale intitolata “Norme a tutela della promozione e della valorizzazione dell’invecchiamento attivo” e dalla prossima settimana partirà la raccolta delle firme. Si punta a raccoglierne 20mila. L’iniziativa è stata promossa e presentata alla Regione Lazio  dalle associazioni di volontariato Auser, Anteas e Ada e da Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil del Lazio, Cgil Cisl e Uil regionali. La proposta di legge di iniziativa popolare intende definire una nuova normativa quadro finalizzata a integrare, coordinare e implementare tutti gli interventi finalizzati a riconoscere il ruolo della persona anziana nella comunità e la sua partecipazione alla vita sociale, economica e culturale, promuovendo e valorizzando l’invecchiamento attivo della popolazione over 60.
“Il senso e il valore profondo di questa proposta risiede nel principio per cui l’anziano viene valorizzato come risorsa per la collettività – commenta Claudio Di Berardino, segretario generale della Cgil di Roma e Lazio intervenendo in rappresentanza dei sindacati confederali – La proposta legislativa esprime chiaramente questo concetto e conferisce all’anziano una valenza di soggetto attivo non solo nel tessuto sociale ma anche economico. Non di meno, però, occorre anche dire che la Regione dovrà dare risposte anche riguardo alla tanto attesa nuova legge sui servizi sociali, da troppo tempo ferma in Consiglio regionale. Diversamente scatterà la mobilitazione”.

VENETO. “ FIOCCO ROSA” ALL’AUSER
Nella zona  Veneto Orientale, precisamente nei Circoli Auser della provincia di Venezia: Fossalta di Piave e San Michele al Tagliamento, è “nata” Nina, la bambolina della solidarietà firmata Auser.
Grazie alla consulenza e alla collaborazione delle volontarie delle sartorie toscane Auser  e dei dirigenti dell’Auser Toscana,  il 20 marzo 2015, con l’occasione della riunione dei Comitati Direttivi regionali Auser OdV e APS, hanno fatto conoscere ai partecipanti e poi consegnato al Presidente nazionale, Enzo Costa, il prototipo di “Nina”. Questa bambolina è  frutto di un comune progetto tra Veneto e Toscana e sarà formalmente presentata alla prossima Conferenza di Organizzazione Auser nazionale, che si svolgerà a Roma nei giorni 16 e 17 aprile 2015.
Le informazioni su come far “nascere” la bambolina “Nina” si possono avere contattando le Presidenze Auser  provinciale di Venezia e regionale Veneto.

TRIESTE. NONNI FANTASTICI, INIZIATIVA DI AUSER E UNICEF
A Trieste Unicef e Auser – in sintonia con il protocollo d’intesa firmato da pochi mesi –  propongono fino ad aprile una iniziativa comune che si rivolge in particolare ai nonni, ma non solo, con l’avvio di un ciclo di incontri (non conferenze) dal titolo accattivante: Impariamo ad essere “nonni fantastici”.  Tre degli incontri saranno condotti da Loredana Czerwinsky Domenis, già docente presso l’Ateneo triestino e attualmente responsabile Auser dell’Area Apprendimento Permanente.
Nel prossimo incontro in programma il 27 marzo, la dott. Luisa Cividin fornirà consigli pratici su come la lettura ad alta voce da parte dei nonni possa portare il nipote a vivere avventure meravigliose. In quello del 10 aprile invece si forniranno suggerimenti su come gli adulti, i nonni in particolare, possano aiutare i nipoti ad affrontare senza ansia i problemi legati alla dislessia ed a conviverci con serenità e sicurezza.
Gli incontri si svolgeranno nella nuova sede di Auser, nell’ambito delle attività dell’Università delle Liberetà e con la collaborazione dei Circoli Culturali Auser. L’iniziativa vorrebbe diventare, nelle intenzioni degli organizzatori, un incontro ricorrente, una sorta di “scuola dei nonni”, in funzione delle richieste che i partecipanti formuleranno.

SAN SEVERO (FG): NASCE LA SARTORIA SOLIDALE AUSER
A San Severo (FG) è stata appena  inaugurata la “Sartoria solidale” dell’Auser, che nasce con l’obiettivo di unire solidarietà e socialità. Un’occasione per stare insieme e condividere il proprio tempo libero per qualcosa di utile: i risultati del lavoro saranno infatti devoluti a progetto di aiuto e sostegno.
La sartoria solidale di San Severo vuole anche essere un laboratorio per la valorizzazione dei saperi e della tradizione, privilegiando i momenti di aggregazione, e di inclusione sociale.

“FATTI MANDARE DALLA MAMMA”: PERCORSO SICURO PER I BAMBINI DI GENOVA
Si chiama “Fatti mandare dalla mamma” il progetto che a Genova coinvolge il Gruppo Genitori Maddalena, l’associazione Scuola Daneo Onlus, e i volontari dell’ Auser.
Un vero e proprio  laboratorio di sicurezza partecipata nel Centro Storico che promuove azioni che favoriscono una rete di mobilità del vicinato, per aumentare la vivibilità degli spazi pubblici e l’autonomia dei soggetti più vulnerabili, in questo caso i bambini del quartiere Maddalena. Nella zona individuata per il “percorso sicuro” del progetto si trovano luoghi e attività frequentati dai bambini nelle ore pomeridiane come, ad esempio, il catechismo, gli scout, il centro sociale per l’infanzia “Il Formicaio” – partner del progetto – o il “laboratorio sociale” di vico Papa.
Dal lunedì al venerdì, dalle 16 alle 19 i bambini, all’uscita da scuola, avranno la possibilità di sperimentare da soli i percorsi lungo le direttrici da San Siro alla Maddalena e dalla Daneo alle Vigne, in totale sicurezza, sotto il presidio vigile dei volontari di Auser Genova e, in una prima fase, anche delle forze dell’ordine.
I volontari dell’Auser saranno riconoscibili attraverso una pettorina riportante il logo del progetto; ed il percorso sicuro sarà individuabile dai bambini per mezzo di vetrofanie recanti anch’esse il logo dell’iniziativa, apposte sulle vetrine delle attività commerciali (una quarantina) che hanno aderito al progetto. Inoltre i bambini, entrando nei negozi che esporranno tali vetrofanie, sapranno di entrare in un luogo sicuro dove chiedere indicazioni, aiuto e poter eventualmente fare una telefonata a casa.

PAVIA, LA PIECE TEATRALE CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO
Si intitola “Gap – Gioco d’azzardo patologico” lo spettacolo teatrale in scena al Teatro del Segno di Pavia. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Io non mi azzardo”, organizzato dall’Auser per contrastare l’avanzata delle azzardopatie nel territorio.
Lo spettacolo racconta la storia di un giocatore di videopoker e nasce da un lungo periodo di documentazione e nove mesi di interviste ai giocatori; il risultato è un racconto vero fatto di persone reali e storie vissute, di silenzi, bugie, paure e dipendenze.
Obiettivo della pièce non è la denuncia fine a sé stessa, ma la sensibilizzazione nei confronti di un fenomeno sempre più diffuso e preoccupante.
Per informazioni e biglietti: Auser Comprensoriale Pavia – 0383572414
www.vivaticket.it
Fonte: La Provincia Pavese

PESCHIERA BORROMEO (MI): IL CIBO E LA QUALITA’ DELLA VITA
L’Università dell’adulto di Peschiera Borromeo, promuove un corso dal titolo “Il cibo migliora la qualità della vita” condotto da Roberto Silvestri formatore di Slow Food. Primo appuntamento del  corso il 30 marzo dove si parlerà di educazione sensoriale per riconoscere il buon  cibo; il 13 aprile si parlerà di filiera e di formaggi; il 20 sarà la volta del cioccolato. Il corso si chiude il 27 aprile dove si parlerà di cibo e legalità con degustazione finale di prodotti di libera terra.
Fonte:www.auser.perchieraborromeo.eu

TARANTO, EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA’
Parte da Taranto il progetto “Educazione alla teatralità”, che vede la collaborazione tra Auser, Anteas, Movimento Shalom e Associazione Hermes, insieme al comune ed alcune scuole.
Il percorso coinvolgerà circa 15 over-65, che parteciperanno ad un laboratorio creativo che, partendo dalla scrittura dei testi, attraverso un lavoro introspettivo di studio, di analisi e di lettura partecipata, giungerà alla drammatizzazione finale.
Il laboratorio di educazione alla teatralità è rivolto sia a coloro i quali intendono intraprendere seriamente lo studio delle tecniche di interpretazione, sia a coloro i quali vogliono semplicemente mettersi in gioco e sperimentare nuovi metodi di ricerca e di comunicazione.
Il corso prevede 5 incontri settimanali( ore 10,00-12,00) di 2 ore ciascuno che si svolgeranno presso la sede Auser in via Rintone 65.
Per informazioni ed iscrizioni: 0994595362 o 0994777600

GENOVA. UNA MAGLIETTA, UN GRUPPO FACEBOOK ED UN SOSTEGNO  ALL’AUSER
Un pranzo insieme nel nome della solidarietà. Gli amministratori e alcuni membri del gruppo Facebook  “Sei di Sestri se…”, con oltre seimila iscritti sul famoso social network, hanno consegnato i fondi raccolti dalla vendita della maglietta dedicata al quartiere ai responsabili dell’Auser di via Santa Maria alla Costa, sulle colline di Sestri. Soldi destinati ad aiutare il circolo nelle molte iniziative per un “invecchiamento attivo”, dalle gite ai balli fino al laboratorio teatrale. E allora ecco che anche la consegna dei fondi diventa una festa e un’occasione per stare insieme. «Ci ha fatto piacere consegnare i soldi raccolti per una piccola realtà, come sempre tra quelle più bisognose di sostegno – spiega Flavio Bassiato, amministratore del gruppo “Sei di Sestri se…” – Ci hanno accolto con grande gioia e noi siamo contenti di aver contribuito a dare una mano».
Fonte: ilsecoloxix.it

LIVORNO: BUONI CARBURANTE E NUOVE DIVISE CON IL 5X1000
I proventi del 5×1000 sono stati investiti dall’Auser di Livorno in buoni benzina per il trasporto sociale e nuove divise; l’Auser territoriale infatti li ha distribuiti a tutte le sedi della provincia (Collesalvetti, Rosignano, Cecina, Donoratico, Castellina, Santa Luce, Fauglia) in una festa della solidarietà che ha voluto essere l’occasione per ringraziare tutti i cittadini che hanno reso possibile questo risultato.
Fonte: La Nazione

FABIO COLOMBERA E’ IL NUOVO PRESIDENTE SI AUSER SONDRIO
Fabio Colombera è il nuovo presidente di Auser Sondrio: 62 anni, ex dipendente della Bps, consigliere comunale e assessore nel Comune. Succede a Luigi Leoncelli, che è stato in carica per tredici anni, portando l’Auser a essere presente in tutti i distretti con 600 soci, a rispondere alle esigenze di 350 persone sul territorio.
I volontari sono 100: nel 2014 sono stati percorsi 200mila km per i servizi sociali, con 12mila ore di impegno.
Fonte: Il Giorno

BOTTICINO (BS): OCCASIONI D’INCONTRO CULTURALI E SOCIALI
L’Auser di Botticino (BS) presenta il suo cartellone di eventi culturali e sociali con il titolo “Occasioni d’incontro primavera 2015”. Molte le iniziative in programma, con diverse novità: dalla scuola di pianoforte per adulti a quella di disegno e incisioni, dal laboratorio teatrale allo stage dedicato alla conoscenze e l’utilizzo dei fiori di Bach, fino a quello di danze polinesiane e hawaiane.
Non mancheranno i laboratori di ricamo e cucito, decorazione e decoupage, ma anche quelli di danza del ventre, flamenco e balli latino-americani. Infine i corsi di inglese, arabo ed informatica.
Per informazioni: 030.2190456
www.auserbotticino.it

TUTTI PASTICCERI CON L’AUSER DI OLGINATE (LC)
Al centro sociale Auser di Olginate (LC) la pasticceria non ha più segreti: nelle scorse settimane infatti, si è svolto un corso in collaborazione con l’Arci tenuto dal maestro pasticcere Roberto Del Negro.
Così i partecipanti hanno potuto perfezionare le loro tecniche, preparando dolci della tradizione italiana e non solo e facendo tesoro degli insegnamenti ricevuti.
Fonte: La Provincia di Lecco

CALANGIANUS (OT): AUSER AIUTA LA BANDA MUSICALE
Auser in aiuto della banda musicale di Calangianus (OT) affinchè i 45 componenti della più antica istituzione laica del paese abbiano una nuova divisa. La banda infatti non può più fare affidamento sul contributo regionale per le proprie spese: l’Auser si è detta disponibile ad aiutare a raccogliere fondi.
Le due associazioni organizzeranno così serate musicali di sostegno e di finanziamento.

Anziani e dintorni

“FAMIGLIAPIÙ”: UNA RETE NEL VICENTINO DI SERVIZI E SPORTELLI DI INFORMAZIONE E TUTELA PER RISPONDERE AI BISOGNI DI ASSISTENZA FAMILIARE E PROMUOVERE LA LEGALITÀ NEL LAVORO DI COLF E BADANTI
Crescono i bisogni di assistenza e aiuto domestico da parte delle famiglie vicentine, e con essi aumenta progressivamente la domanda di servizi qualificati e di personale formato e competente, soprattutto nel caso di assistenza domiciliare a malati, disabili e anziani. Per far fronte alle mutate necessità e attivare una risposta organica e mirata, è nato “FamigliaPiù”, progetto promosso da Cisl Vicenza, Consorzio di cooperative sociali Prisma e Umana, che ora – dopo una fase di sperimentazione – prende il via in modo strutturato e capillare. L’iniziativa, prima in Veneto, poggia su una rete di sportelli e di servizi  quelli specifici dei partner  e un’ampia gamma di interventi, in supporto a persone e a famiglie del territorio che necessitano della collaborazione continuativa di colf e badanti, ma anche in risposta a bisogni più semplici ed estemporanei, come la fornitura di pasti, l’accompagnamento a visite mediche, la consegna della spesa, l’aiuto nella cura dell’igiene personale, ecc.
Con la prospettiva di raggiungere una presenza capillare sul territorio, sono ad oggi attivi già 15 sportelli: per conoscere la mappatura della rete basta contattare le sedi territoriali di Cisl Vicenza, Consorzio Prisma e Umana.

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

LUCCA. QUINTA EDIZIONE DEL FESTIVAL DEL VOLONTARIATO PROMOSSO DAL CNV
La quinta edizione del Festival del volontariato potrà contare anche sul patrocinio di Expo Milano 2015. Tra i punti comuni della due manifestazioni ci sarà quello della sostenibilità nella filiera della produzione di cibo. Dopo il successo della scorsa edizione, che richiamò oltre 32mila presenze in quattro giorni, anche quest’anno la manifestazione organizzata dal Cnv (Centro nazionale per il volontariato) si svolgerà a Lucca, dal 16 al 19 aprile, in media partnership con la sezione sociale di Corriere della Sera, Tg1 – Fa’ la cosa giusta, Il Giornale della protezione civile.it, Famiglia Cristiana, Vita, Altreconomia e Welfareweb. A circa un mese dall’inaugurazione inizia quindi il countdown della manifestazione, che attraverso i social network – con l’hashtag #FdV2015 – ogni giorno svelerà anticipazioni e dettagli di un cartellone che sarà presentato ufficialmente il 26 marzo in occasione della conferenza stampa che si terrà alla Camera dei Deputati.
Il programma culturale, che si svilupperà sotto il payoff “Visioni europee. Le radici superano i confini”, affronterà alcuni dei temi più sensibili per il mondo del terzo settore (e non solo): dai giovani alla cooperazione internazionale, dalla protezione civile alle adozioni, dal carcere alla disabilità, dall’immigrazione al lavoro e alla responsabilità sociale d’impresa.
Informazioni aggiornate su festivalvolontariato.it. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, la registrazione è obbligatoria.
Per info: Gianluca testa / gian.testa@gmail.com – ufficio comunicazione Cnv

STOP OPG. NESSUN TRUCCO E NESSUNA DEROGA ALLA CHIUSURA PREVISTA PER IL 31 MARZO
Il 31 marzo è prevista la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, gli OPG, l’ultimo baluardo della logica manicomiale. “Luoghi orrendi, indegni per un paese civile” (li ha definiti più volte il Presidente Napolitano) in cui sono ancora internate più di 700 persone. Devono essere chiusi gli OPG, senza proroghe e senza trucchi; questo lo slogan attorno al quale questo si stanno svolgendo le iniziative di mobilitazione in tante città italiane promosse dalla campagna Stop OPG a cui anche Auser aderisce. “Nessuna proroga alla chiusura del 31 marzo” chiede la campagna e “nessun trucco”  perché al posto dei vecchi Opg non nascano nuove strutture manicomiali (i “mini Opg”), disseminate nelle regioni.  “Come il cammino decretato dalla legge 180 la riforma Basaglia che decretò la fine dei manicomi – sottolinea la campagna Stop OPG-   anche oggi si apre una nuova, difficile, faticosa ma esaltante stagione: non basta distruggere gli OPG, come non bastò chiudere i manicomi, bisogna costruire nelle nostre comunità – investendo nei servizi del welfare, dove il lavoro delle operatrici e degli operatori diventa cuore e motore del cambiamento, con la ricchezza del volontariato e della partecipazione – risposte concrete al bisogno che è un diritto: alla cura, alla salute e alla piena cittadinanza.”

MILANO. IL SUCCESSO DEI VOLONTARI PER UN GIORNO
Volontari per un Giorno, campagna di promozione del volontariato realizzata a Milano, presenta i risultati della quarta edizione. Volontari per un giorno si rivolge a cittadini e imprese, soprattutto a chi non ha mai provato un’esperienza di volontariato ma sente di voler contribuire a migliorare la comunità in cui viviamo, di mettere a disposizione il proprio tempo per essere un cittadino o un lavoratore più attivo, partecipe e solidale. L’edizione 2014, iniziata a novembre e tuttora in corso, registra a oggi numeri record: 3.200 nuovi volontari in poco più di tre mesi hanno scelto su www.volontariperungiorno.it il progetto cui dare un contributo. Se si considerano i numeri complessivi del progetto, avviato nel 2011, si raggiunge un totale di oltre 11mila cittadini e dipendenti coinvolti. Inoltre l’edizione 2014 registra un importante risultato in termini di allargamento della base di associazioni aderenti, passate da 250 a 335, ampliando i confini del progetto che non si limita più solo a Milano e provincia ma che si estende a tutta la Lombardia, mentre alcune associazioni utilizzano la piattaforma per ricerche di volontari a livello nazionale.
Per quanto riguarda le aziende sono 41 quelle aderenti nel 2014, di cui 28 hanno scelto di fare volontariato in Expo. Nell’elenco si trovano imprese piccole, medie e grandi che operano nei settori più diversi: utility, banche, largo consumo, tecnologia, trasporti, telecomunicazioni e servizi.
Dal 2011 Volontari per un Giorno ha supportato oltre 830 progetti.
Volontari per un Giorno è anche su Facebook e Twitter.
Contatti stampa: Maddalena Cassuoli – Fondazione Sodalitas maddalena.cassuoli@sodalitas.it 02-86460236; 333-7376278

IL LAVORO CHE INCLUDE. I NUOVI DATI SULLA DISCRIMINAZIONE IN ITALIA NEL MONDO DEL LAVORO E LE PRINCIPALI NOVITÀ 2015 DI DIVERSITALAVORO
Il 27 marzo 2015 dalle  ore 10.00 alle 12.00 a Milano  Presso Logotel (Via Giovanni Ventura, 15 – 2° Piano) si terrà un incontro riservato alla stampa durante il quale verranno presentate  le principali novità di Diversitalavoro, il progetto che dal 2007 Fondazione Sodalitas, UNAR, People e Fondazione Adecco per le Pari Opportunità portano avanti per offrire opportunità di lavoro di qualità a persone con disabilità, persone di origine straniera e persone transgender. Nel corso dell’incontro inoltre UNAR presenterà, in anteprima, i dati 2014 sulle discriminazioni nel mondo del lavoro in Italia; subito dopo le imprese che negli ultimi 12 mesi hanno inserito professionisti incontrati grazie al Career Forum saranno insignite del Diversity&Inclusion Award.
Per confermare la propria partecipazione: Maddalena Cassuoli – Fondazione Sodalitas maddalena.cassuoli@sodalitas.it 02-86460236; 333-7376278

I CANTIERI DEL BENE COMUNE. PRESENTAZIONE A ROMA IL 26 MARZO
Giovedì 26 marzo alle  ore 13 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, via delle Missione 4,  si terrà la presentazione del calendario annuale di eventi de “I cantieri del bene comune”, una rete di eventi del terzo settore con  un calendario di iniziative che animeranno il Paese per tutto il 2015.  Durante la conferenza stampa verrà presentato in anteprima il programma del primo evento in calendario, il Festival del Volontariato 2015 che si terrà a Lucca dal 16 al 19 aprile. La conferenza stampa verrà introdotta dall’On. Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato e vedrà l’intervento di rappresentanti degli enti aderenti al network: Centro Nazionale per il Volontariato, Centro di Servizio per il Volontariato di Napoli, Centro Servizi per il Volontariato di Verona, Istituto Italiano della Donazione, Consorzio SOL.CO., Raise The Wind, Rete Nazionale per la Prossimità.
Per accedere alla sala è necessaria conferma di iscrizione entro mercoledì 25 marzo alle 12 da inviare all’indirizzo ufficiostampa@centrovolontariato.net.

ROMA. PRESENTAZIONE DELLA RICERCA SULLA NATURA GIURIDICA E I MODELLI ORGANIZZATIVI DEI CSV
Venerdì 27 marzo CSVnet ed Euricse (European Research Institute on Cooperative and Social Enterprises) presentano a Roma i risultati del rapporto di ricerca “Natura giuridica e modelli organizzativi dei Centri di Servizio per il Volontariato”.
Lo studio, condotto da Antonio Fici, professore di Diritto privato presso il Dipartimento giuridico dell’Università degli Studi del Molise, rappresenta la prima analisi giuridica mai realizzata in Italia sui CSV, e si colloca in un momento cruciale per la Riforma del Terzo Settore. Alla presentazione, che si terrà a Roma presso il Centro Congressi Cavour, dalle 14.30 alle 17.30, interverranno, oltre all’autore e al presidente di CSVnet Stefano Tabò, Carlo Borzaga Presidente di Euricse e due docenti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Antonio Cetra e Adriano Propersi.
Sono stati inoltre invitati a partecipare numerosi parlamentari, esponenti del mondo delle istituzioni e del Terzo Settore.

L’ALLEANZA CONTRO LA POVERTÀ AL GOVERNO: IMPEGNO E RISORSE PER LA POVERTÀ ASSOLUTA
Si è riunita nei giorni scorsi nella sede della Cgil nazionale l’Alleanza contro la povertà, composta da 33 associazioni e promotrice del REIS (Reddito di Inclusione Sociale), una proposta organica di Piano nazionale contro la povertà. Il Reis, che si configura come Livello Essenziale, ha come obiettivo il contrasto alla povertà assoluta ed è uno strumento di politica sociale fondato sulla necessità di integrare un intervento di sostegno al reddito con un’adeguata politica dei servizi (lavoro, istruzione, salute, integrazione, etc.). L’Alleanza ha   incontrato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Graziano Delrio per chiedere al governo di assumere come centrale il tema della povertà assoluta e di dedicare impegno e risorse su questo fronte. Nelle prossime settimane l’Alleanza promuoverà un’iniziativa di carattere nazionale a Roma e due iniziative territoriali, una a Bari e una a Milano, con l’obiettivo di mobilitare l’opinione pubblica e di creare le condizioni necessarie affinché su questo tema si passi dalla propaganda all’azione.
Per informazioni: www.redditoinclusione.it

PARTE A ROMA IL PROGETTO HOMEFULL, COABITAZIONE SOLIDALE FRA ANZIANI E GIOVANI MIGRANTI
E’ finanziato dalla Regione Lazio, attraverso il bando “Innova tu” dell’Assessorato Regione Lazio Politiche Sociali Sicurezza e Sport, Homefull, il progetto sperimentale di coabitazione tra giovani migranti provenienti dai centri d’accoglienza e anziani residenti romani. E’ un nuovo modo di abitare che, oltre ad aiutare il migrante a trovare affitti sostenibili e alloggi adeguati, aiuta anche un’altra fascia di popolazione fragile che è appunto quella costituita dalla popolazione anziana.
I ragazzi sono di diverse nazionalità: Afghanistan, Gambia, Costa D’Avorio, Bangladesh, arrivati in Italia da qualche anno. Il requisito iniziale è quello della conoscenza della lingua. Il progetto è gestito in collaborazione con la Cooperativa sociale Meta, che si sta occupando di individuare gli anziani disponibili e adatti a questo tipo di coabitazione. Sia i giovani migranti che gli anziani romani usufruiranno di formazione permanente alla coabitazione e di tutoraggio continuo. Le coppie formate alla fine saranno cinque. L’anziano, sicuramente autosufficiente, alla fine del percorso metterà a disposizione una stanza o una stanza con bagno per ospitar e il coabitante e gli sarà riconosciuto un piccolo indennizzo per le spese dovute alla presenza del nuovo inquilino
Fonte: Fondazione Leonardo

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU