fbpx

Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 18 numero 13 – 1 aprile 2015

Scritto da
1 aprile 2015
testatina 2010

Agenzia settimanale – Anno 18 numero 13 – mercoledì 1 aprile 2015
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

NAPOLI. COESI E SOLIDALI, L’AUSER PRESENTA IL PROGETTO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTI E APERTURA SPORTELLI INFORMATIVI PER AGLI ANZIANI  NEL SUD ITALIA
Mercoledì  primo aprile 2015, si tiene a Napoli presso il Maschio Angioino il convegno di presentazione del progetto “Auser  insieme coesi e solidali”, promosso dall’Auser in tutte le sei regioni meridionali e finanziato con 100 mila euro dalla Fondazione con il Sud (Bando Volontariato 2013). Il progetto  prevede attività formative rivolte a dirigenti e volontari e l’apertura di sportelli informativi per gli anziani con l’obiettivo di coinvolgerli nella rete.
Al convegno sono previsti gli interventi del presidente Auser Campania Franco Buccino, del presidente nazionale Enzo Costa, di Carlo Borgomeo presidente Fondazione Con il Sud.
I progetti selezionati dalla Fondazione sono stati in tutto nove, fra questi quello avanzato dall’Auser. L’obiettivo è, da un lato, accrescere l’impatto sociale sulla comunità delle Reti nazionali con attività finalizzate al coordinamento, rafforzamento e sviluppo nel territorio di riferimento e, dall’altro, migliorare e ampliare l’offerta dei servizi ai cittadini, rafforzando il ruolo e l’impatto dell’azione svolta dalle Reti locali di volontariato

“CONOSCERCI PER FARCI CONOSCERE”. IL 16 E 17 APRILE A ROMA LA CONFERENZA DI (RI)ORGANIZZAZIONE DELL’AUSER
Si terrà a Roma, presso il Centro Congressi Frentani, la Conferenza di (ri)Organizzazione Auser dal titolo  “Conoscerci per farci conoscere”. I lavori inizieranno giovedì 16 aprile alle ore 10 e si concluderanno venerdì 17 alle ore 13.30.  Il giorno 16 aprile alle ore 16,30 è previsto l’intervento della Segretaria Generale dello Spi Cgil Carla Cantone.
L’iniziativa sarà anche l’occasione per premiare i vincitori del concorso nazionale “Costruiamo un ponte tra le generazioni. Il piacere di continuare a conoscere”, collegato all’ultima edizione della Città che apprende di Palermo e per consegnare i nuovi attestati di qualità delle Università popolari e dei Circoli culturali Auser.
Per informazioni: www.auser.it

AUSER ALLO SPECIALE TG UNO
Domenica 5 aprile alle ore 23.25 circa andrà in onda su Rai Uno lo Speciale del Tg Uno dedicato al volontariato.
In apertura dieci minuti dedicati agli anziani, al loro impegno nel sociale, alla loro voglia di rimettersi in gioco e dove protagonista è l’Auser.
Le riprese sono state effettuate a Lambrate con i Nonni Amici a Gallarate nel museo Maga e nel circolo Auser,a  Roma presso la sede del Filo d’Argento e a Ostia  nella nuova Sartoria della Solidarietà Auser. Il servizio è firmato dalla giornalista Elisabetta Mirarchi.

ON LINE IL NUOVO SITO DELL’AUSER DI RAVENNA E FAENZA
E’ on line all’indirizzo il nuovo sito web delle Auser di Ravenna e Faenza. Accanto a tutte le informazioni sulla mission, le attività e le prospettive delle due Auser, il sito dà ampio spazio anche alle immagini e alle news. E’ infatti possibile trovare tutte le novità sui progetti e le iniziative, il calendario degli eventi per i soci e i cittadini e il ricco programma di viaggi proposto nell’ambito delle iniziative di turismo sociale. Non mancano poi naturalmente tutti i contatti e i recapiti dei gruppi territoriali per trovare facilmente la sede Auser più vicina e comoda alle proprie esigenze.
Visita il sito: www.auserravenna.it

A RIMINI LA CONFERENZA DI ORGANIZZAZIONE DI AUSER EMILIA ROMAGNA
E’ in programma l’8 e il 9 aprile presso la Camera del Lavoro di Rimini la Conferenza di organizzazione di Auser Emilia Romagna.
Un appuntamento importante fare il punto sulle azioni e progettualità future e promuovere idee e proposte in vista della Conferenza di Auser Nazionale in programma a Roma il 16 e 17 aprile. Maggiori informazioni e programma:http://www.auseremiliaromagna.it/node/3030

LANCIANO (CH). IN UN  PALAZZO NOBILIARE LA NUOVA SEDE DEL FILO D’ARGENTO
Nel pomeriggio di Sabato 28 Marzo è stata inaugurata la nuova sede del Circolo Auser Volontariato di Lanciano (Ch) in un palazzo d’epoca risalente al seicento, nel cuore del centro storico, nel quartiere Civitanova, a venti metri di distanza da una stupenda chiesa duecentesca, Santa Maria Maggiore.  E la sede numero venti  attiva da oggi in Abruzzo. Alla cerimonia di inaugurazione era presente un gran numero di persone: soci Auser, alcuni presidenti di circoli Auser della regione Abruzzo, tanti  semplici cittadini, diversi consiglieri comunali, alcuni assessori dell’amministrazione comunale con il Sindaco, il dottor Mario Pupillo, Il Vicario della diocesi di Lanciano-Ortona Don Antonio Di Lorenzo con altri parroci, il segretario regionale Auser Abruzzo Nicola Zaccardi, Gianna Paola Di Virgilio presidente provinciale SPI-CGIL di Chieti e Marica Guiducci della presidenza nazionale Auser. Dopo i discorsi, un grande buffet con le deliziose prelibatezze preparate dalle volontarie.

SESTO FIORENTINO. UNA NUOVA MENSA SOCIALE PER I SAPORI DELLA SOLIDARIETA’
E’ stata inaugurata nei giorni scorsi la mensa sociale dell’Auser Nuova Zambra, intitolata a Don Odero Nannicini, con 60 posti a disposizione per i soci. Un altro passo importante che arricchisce il progetto di ristorazione sociale “I sapori della Solidarietà” che l’Auser di Sesto Fiorentino sta portando avanti con il Comune e la Società della Salute zona Fiorentina Nord-Ovest. Sono serviti pasti che variano ogni giorno, anche a seconda delle specifiche esigenze alimentari, come già si sta facendo per il servizio di trasporto a domicilio, tutti i giorni, a pranzo e cena. Grazie alla convenzione attiva con la Sds, attraverso i Servizi sociali del Comune di Sesto, vengono individuati i soggetti che necessitano di questa assistenza domiciliare: al momento sono 12 persone.
La gestione del servizio mensa e trasporto a domicilio è realizzata grazie ad un gruppo di circa 20 volontarie e volontari che gestiscono tutte le fasi, dalla realizzazione del menù, alla spesa, alla cucina, al confezionamento fino alla consegna a domicilio e distribuzione nella mensa.

COLLESALVETTI. NASCE L’ACCADEMIA DELLA CULTURA COLLIGIANA, TANTI CORSI TUTTI GRATIS
E’ stata presentata  nel corso di una conferenza stampa l’Accademia della Cultura Colligiana, l’iniziativa nata da un’idea dell’Auser di Collesalvetti col patrocinio e la collaborazione del Comune. Dall’alfabetizzazione informatica all’inglese, passando per il mondo della musica, della pittura e del giornalismo: questa sarà l’offerta formativa dell’Accademia, pensata e voluta con l’obiettivo di valorizzare l’Auser da sempre attiva nel settore sociale e del sostegno agli anziani, ma pronta, tramite questa iniziativa, ad allargare i propri orizzonti anche ai più giovani, per offrire un’occasione di integrazione e socializzazione. Il programma prevede infatti una serie di corsi per tutti i gusti e le età, con lezioni tenute da docenti qualificati, in sedi messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale nel capoluogo del Comune: informatica di base, lingua e cultura inglese, storia del teatro, letteratura inglese e poesia, laboratori di disegno, pittura, maglia e uncinetto e molto altro. Parallelamente, saranno anche organizzati seminari e conferenze su tematiche quali sport, ambiente e quant’altro verrà segnalato come interessante e meritorio di approfondimento dai cittadini stessi che ne faranno richiesta. “L’Auser ha voluto questa iniziativa al di fuori del circuito stesso dell’Auser, proprio al fine di aprirsi anche a coloro che non frequentano abitualmente l’Auser o che non ne conoscono le attività” ha dichiarato il Presidente dell’Auser Franco Pieri. “Ringrazio prima di tutto i docenti, che presteranno il loro servizio in forma volontaria e gratuita; ci saranno tuttavia dei costi, che verranno sostenuti dall’Auser, affinché la possibilità  di frequentare i corsi venga fornita in modo totalmente gratuito, dando soprattutto l’opportunità di socializzare tramite l’aggregazione di persone
Fonte:gonews.it

ROSSIGLIONE (GE): NASCE IL GRUPPO DI SOLIDARIETA’ “I BUONAVOGLIA”
Auser Valli Stura e Orba – circolo Auser di Rossiglione ha dato vita al gruppo di solidarietà “I Buonavoglia” con il desiderio di impegnarsi in iniziative di tipo sociale, solidale, a favore della comunità locale.
Il gruppo, in particolare, vuole mettersi a disposizione per iniziative che riguardano i servizi sociali, l’ambiente, le attività della parrocchia e di altre associazioni locali, in particolare nell’ambito della Protezione Civile.
Tra le iniziative già messe in atto, il recupero di prodotti alimentari in scadenza presso i locali di zona aderenti all’iniziativa per poi essere alle persone bisognose, in accordo con i Servizi Sociali del Comune di Rossiglione e la parrocchia.

TAGLIO DI PO (RO): 60 PACCHI PER LE FAMIGLIE MENO ABBIENTI
60 famiglie in difficoltà economica a Taglio di Po (RO) hanno ricevuto un pacco di generi alimentari: l’iniziativa si è svolta nelle sede Auser, in collaborazione con servizi sociali del Comune.
La raccolta di alimenti si è svolta nel Parco Commerciale Aliper ed è stata possibile grazie alla generosità della popolazione, che ha aderito con entusiasmo donando pasta, riso, olio, tonno, legumi, condimenti vari, biscotti e molto altro ancora.
Fonte: Il Gazzettino

BONDENO (FE): LE INFERMIERE VOLONTARIE DELL’AUSER
Prestazioni gratuite per la cittadinanza, in particolare per le persone anziane: è l’ambulatorio infermieristico di Bondeno, in provincia di Ferrara, dove infermiere volontarie, associate all’Auser, svolgono un importante servizio nella sede della Croce Rossa Italiana.
Le prestazioni vengono effettuate tutti i giorni dalle 9 alle 11 e consistono principalmente in misurazioni della pressione, glicemia e colesterolo ed iniezioni.
Fonte: La Nuova Ferrara

L’AUSER DI BOLOGNA LANCIA IL CONCORSO “LE NUOVE STAFFETTE”: LABORATORI CREATIVI PER I GIOVANI SU MEMORIA E PARTECIPAZIONE
L’Auser di Bologna, assieme a una ricca rete di partner, lancia il concorso  “Le nuove staffette: percorsi di cittadinanza attiva verso un futuro possibile”. Il premio, dedicato ad Odette Righi, scrittrice bolognese e staffetta partigiana morta lo scorso maggio, si rivolge ai giovani dai 14 ai 30 anni, che sono chiamati a rappresentare in forma creativa e dal loro punto di vista “chi sono e cosa fanno le nuove staffette di oggi”. Il tutto attraverso la partecipazione a dei laboratori creativi gratuiti, che vanno dall’arte, al cinema, alla multicultura, al disegno e scrittura creativa, al video, al soundtrak, al teatro dell’oppresso.I giovani interessati a partecipare al premio dovranno quindi scegliere il laboratorio che preferiscono e realizzare poi in gruppo l’elaborato (video, disegni, scritti, opere d’arte, performance,…) da presentare al concorso. Accanto alla pratica i laboratori vedranno anche dei momenti di approfondimento e discussione, per ragionare insieme su chi erano le vecchie staffette e stimolare la partecipazione e il confronto sui temi del concorso.
Per partecipare è necessario iscriversi entro il 15 aprile.
Per informazioni e iscrizioni: http://www.auserbologna.it/news/al-il-concorso-le-nuove-staffette-laboratori-creativi-i-giovani-su-memoria-e-partecipazione

102 VOLTE GRAZIE
Un altro anno di impegno in favore del prossimo da parte di Auser è stato celebrato al centro sociale di Felegara che ha ospitato l’annuale cena delle delegazioni di Medesano, Fornovo e Varano Melegari. Gli amministratori dei tre comuni e il presidente provinciale di Auser Arnaldo Ziveri hanno così ringraziato i 102 volontari della zona che, anche nel 2014, si sono impegnati in diverse attività a favore delle proprie comunità. Come una grande famiglia, i volontari dei tre gruppi comunali si sono uniti per una grande cena all’insegna dell’amicizia e del volontariato.
Nell’analisi sul lavoro svolto, Ziveri ha ricordato con rammarico i mancati rinnovi con il Comune di Parma e ringraziato tutte le realtà provinciali attive, spiegando: «Alla fine, quel che dispiace è che a Parma città abbiamo avuto 260 volontari lasciati a casa malamente. Le cose, per fortuna, non vanno dappertutto allo stesso modo, abbiamo 1350 volontari in tutta la provincia, con 35 gruppi di coordinamento che, come in questa zona, offrono un grande servizio alla comunità. Auser non fa speculazione e tutti i soldi ricavati dalle convenzioni sono stati reinvestiti in volontariato, con donazioni di strumenti utili ai cittadini. Per il futuro speriamo che vada in porto la riforma nel settore del volontariato e che venga fatta bene, portando a miglioramenti effettivi».
Fonte:gazzettadiparma.it

OSIMO (AN). UNA CITTA’ INTERA ALLA SCOPERTA DELL’INVECCHIAMENTO ATTIVO
Il prossimo 7 aprile dalle 17,30 alle 19,30 in piazza Gallo 10, presso la Sala San Francesco, una città intera si incontrerà e si confronterà  su tutto ciò che riguarda l’invecchiamento attivo. L’iniziativa rientra nel progetto di cui è capofila Auser,  dal titolo “anzianità attiva per una cittadinanza attiva” e coinvolge diverse associazioni del territorio.
Tante le iniziative in campo a cui si può partecipare. Dagli incontri con i ragazzi delle scuole, alle passeggiate nella natura, i laboratori sulla biodiversità e sulle erbe aromatiche; si sono poi le iniziative culturali come il teatro e il cinema, le visite guidate al centro storico di Osimo, e tanti micro laboratori come quello sul libro parlato ed il racconto dei propri ricordi.

L’AQUILA. CONFERENZA SULLE MALATTIE REUMATICHE
L’Auser Insieme L’Aquila in collaborazione con l’Apmar associazione persone con malattie reumatiche, organizza per mercoledì 1 aprile alle ore 15,30 pressa la sala assemblee del centro servizi del volontariato in località campo di Pile, un incontro aperto al pubblico sul tema “malattie reumatiche come curarsi ed avere una buona qualità della vita”. La conferenza sarà tenuta dal prof. Roberto Giacomelli dell’Università dell’Aquila.

VALORIZZARE IL BASTIONE VELASCO CON I VOLONTARI DI AUSER DI MARSALA (TP)
L’Auser di Marsala ha presentato un progetto per la tutela, valorizzazione e fruizione del Bastione Velasco. La struttura, eretta nel XVI secolo per integrare il sistema di avvistamento dell’epoca medievale, è un’opera monumentale di grande importanza storico-culturale di eccezionale bellezza, che negli ultimi anni è stata sottratta alla fruizione da parte dei cittadini.
Durante l’estate i volontari Auser si occuperanno dell’apertura e chiusura, della sorveglianza e vigilanza del sito, nella accoglienza e assistenza dei visitatori, della tutela, custodia e vigilanza delle aree verdi e garantiranno la propria  presenza durante le manifestazioni culturali.
Fonte: tp24.it

RUBIERA (RE): AUSER HA UNA NUOVA SEDE
L’Auser di Rubiera ha una nuova sede, nella sala pubblica di via Emilia Est. I volontari si sono dati da fare per ristrutturare i locali e per avere un nuovo spazio a disposizione per le proprie attività. La gestione e la manutenzione saranno a cura e spese dell’associazione.
Fonte: Gazzetta di Reggio

CANTU’ (CO). CONVEGNO SU ANZIANI E SICUREZZA
Si parlerà di  anziani e sicurezza a Cantù il prossimo 10 aprile alle ore 14.00 presso il liceo statale Enrico Fermi. L’iniziativa dal titolo “occhio alla truffa! Prevenzione dei reati nei confronti degli anziani” aperta a tutta la cittadinanza  è organizzata dall’Auser insieme Canturium in collaborazione con Ada, Anteas e Avc Csv. A parlare su come difendersi al meglio da truffe e raggiri il vice questore aggiunto  di Como Ilaria Serpi e la psicologa  Elisa Frigerio.

CANTU’ (CO).  LE INIZIATIVE DI PRIMAVERA
Tante e diverse le proposte aggregative e culturali promosse per il mese di aprile dall’Auser Canturium. “Computer, sei mio!” è il titolo del corso di alfabetizzazione informatica che prenderà avvio il prossimo 13 aprile. Articolato in 8 lezioni i partecipanti verranno guidati alla scoperta di internet dei social network, dell’uso di Skype. Ci sono poi i pomeriggi a teatro, le conferenze per scoprire la storia locale, e poi ogni mercoledì le camminate in compagnia all’insegna del benessere.

“JOIBE IN PAIS”: IL TRASPORTO GRATUITO DI MUZZANA DEL TURGNANO (UD)
E’ partito a Muzzana del Turgnano (UD) il nuovo servizio di trasporto per i cittadini in difficoltà denominato  “Joibe in Pais”, con l’obiettivo di attuare percorsi di integrazione e socializzazione.
Il servizio viene svolto ogni giovedì dalle 9 alle 11,30 ed è rivolto ad anziani, disabili o a persone con ridotta mobilità, per consentire a tutti di potersi spostare e di raggiungere gli uffici comunali, l’ambulatorio medico, l’ufficio postale, la biblioteca, la chiesa o il cimitero.
Per il momento l’iniziativa è solo in una fase sperimentale: se avrà successo verrà ripetuto e potenziato.
Fonte: Messaggero Veneto

MONZA: UN NUMERO VERDE PER GLI ANZIANI CONTRO TRUFFE E GIOCO D’AZZARDO
Nasce un nuovo numero verde per gli anziani di Monza, per offrire supporto alle persone in difficoltà su truffe e gioco d’azzardo. L’attivazione del numero 039.2020530, a cui ci si può rivolgere anche per problemi alimentari,  rientra nel progetto “Invecchiare bene nonostante la fragilità”, che coinvolge diverse associazioni e realtà sul territorio e a cui Auser partecipa con il Filo D’Argento.
Fonte: Il Giorno

MANDELLO (LC): PENSIONATA DONA LA PROPRIA AUTO AI VOLONTARI AUSER
La signora Maria Ines di Mandello del Lario (LC) ha deciso di donare la propria automobile ai volontari Auser.
L’anziana 85enne è da tempo utente del servizio Filo D’Argento e ha deciso di donare la vettura che non guida più, dando così la possibilità all’associazione lombarda di potenziare il proprio parco macchine.
Fonte: Il Giorno

CIVITAVECCHIA. SCATTI IN PENOMBRA, CONCORSO FOTOGRAFICO
Ai nastri di partenza la prima  edizione del Concorso Fotografico “Scatti in Penombra” indetto dall’Associazione Culturale “La Civetta di Civitavecchia” in collaborazione con l’Auser locale ed aperto a persone di qualsiasi età, italiane o straniere, residenti nel territorio di Civitavecchia e dei Comuni appartenenti alle Provincie di Roma e Viterbo. Tema del Concorso: “Scatti in Penombra. Dai libero sfogo alla tua curiosità rapace!” Al 1° classificato verrà consegnato in premio un viaggio per 2 persone in una località turistico-culturale italiana. Inoltre, verrà fatta una menzione speciale al “Partecipante più giovane.” C’è tempo fino al  30 giugno 2015 per partecipare.
Per informazioni contattare la Referente del progetto, Sara Fresi, al numero: 347/6766226.

Dal sindacato

LEGAMBIENTE, LIBERA,  CGIL, CISL E UIL PRESENTANO IL DECALOGO PER LIBERARE GLI APPALTI DA SPRECHI, MAFIE E CORRUZIONE. 10 PRIORITÀ E 30 PROPOSTE CONCRETE PER UN FUTURO MIGLIORE
Legambiente, Libera, Cgil, Cisl e Uil lanciano il decalogo “Legalità e qualità nelle opere pubbliche” indirizzato al Premier e ministro ad Interim delle Infrastrutture Matteo Renzi. L’obiettivo è quello di sollecitare il Governo affinché siano prese tutte le misure necessarie affinché i cantieri delle opere pubbliche in Italia siano liberati dalla corruzione e dalle mafie, per rendere possibile la realizzazione di infrastrutture davvero utili per tutti, fondate su innovazione, qualità, trasparenza, sviluppo, occupazione, tutela del lavoro, dell’ambiente e del territorio.
“L’Italia ha bisogno di nuovi investimenti nelle infrastrutture per rendere il Paese più moderno, con città più vivibili e sostenibili. Occorre garantire strutture di comunicazione funzionali, impianti idrici e di depurazione efficienti, solo per fare alcuni esempi, indispensabili per far ripartire davvero l’economia. I ritardi che caratterizzano il Paese, troppo spesso frutto di corruzione e opacità, possono essere recuperati solo attraverso scelte radicali, che passano innanzitutto per l’individuazione di opere realmente utili e coerenti con questa visione” – hanno dichiarato il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza, Luigi Ciotti, presidente di Libera, Susanna Camusso, Segretario Generale della CGIL, Annamaria Furlan, Segretario Generale della
CISL e Carmelo Barbagallo, Segretario Generale della UIL – “ma per questo serve una nuova programmazione, un confronto pubblico trasparente e delle serie e indipendenti analisi di costi e benefici”.

Anziani e dintorni

OMA. LA LONGEVITÀ NASCE DALLA PREVENZIONE, IL CONTRIBUTO DELLA VACCINAZIONE PER LA SALUTE DELL’ANZIANO
Il prossimo 14 aprile 2015  a Roma presso la Sala Auditorium Ministero della Salute – Lungotevere Ripa 1,  si terrà il convegno “La longevità nasce dalla prevenzione” promossa dall’organizzazione Italia Longeva presieduta dal prof. Roberto Bernabei. L’invecchiamento delle popolazioni rappresenta senza dubbio uno dei più grandi traguardi dell’umanità, ma anche una delle maggiori sfide economiche e sociali che le società si trovano a dover fronteggiare oggi. Ciò vale in particolare per l’Italia che risulta essere – e lo sarà ancor di più nel futuro – il Paese “più vecchio” del mondo insieme a Giappone e Germania. Invecchiare in salute non è soltanto un obiettivo personale ma anche e soprattutto sociale; per dare un senso all’aumento dell’aspettativa di vita bisogna mettere i cittadini nelle condizioni di realizzare una vita in salute, attiva e indipendente pur invecchiando. Il convegno, promosso da Italia Longeva, ha l’obiettivo di promuovere un confronto tra esperti e Istituzioni sul ruolo della prevenzione per il conseguimento di una longevità in salute, e in particolare sul contributo della vaccinazione per la prevenzione delle malattie infettive dell’adulto anziano quali l’influenza, l’infezione da pneumococco e l’herpes zoster. L’incontro sarà l’occasione per promuovere una riflessione sull’opportunità di implementare un approccio all’immunizzazione anche in età adulta e su quali siano le strategie vaccinali più adeguate non solo per la tutela della salute dell’anziano ma anche per limitare l’elevato onere delle malattie infettive per la collettività. Nell’ambito del Convegno alle ore 12,20 si terrà la tavola rotonda “Quali strategie vaccinali per la tutela della salute e la promozione della longevità oggi e domani?” a cui parteciperà fra gli altri anche il presidente nazionale dell’Auser Enzo Costa.

TANTE TELEFONATE ALLO SPORTELLO “PRONTO BADANTE”
Registra un grande successo il servizio della Regione Toscana “Pronto badante”, partito come esperimento il 16 marzo scorso e che nei primi cinque giorni d’attività ha registrato ben 347 chiamate. Molti hanno soltanto chiesto informazioni, ma in un centinaio di casi sono stati subito fissati gli appuntamenti per passare all’attivazione. Il servizio si rivolge agli over 65 che per la prima volta e all’improvviso – magari dopo un incidente o una malattia invalidante – si trovano nella necessità di affidarsi a una badante ma non sanno dove sbattere la testa, impreparati a fronteggiare una situazione nuova. L’anziano in difficoltà o un suo familiare si possono ora rivolgere alla Regione, digitando il numero verde 800 593388, dietro il quale non c’è un disco ma una persona in carne ed ossa. Una persona qualificata (che fa parte di una delle cinque associazioni del terzo settore vincitrici del bando regionale) che nel giro di 48 ore andrà a casa di chi l’ha chiamato per guidarlo e sostenerlo in un percorso non sempre agevole: darà informazioni, indicherà a chi rivolgersi per trovare una badante preparata e fidata (o un badante magari), aiuterà a compilare il contratto con l’Inps supportando anche nelle procedure online ed altro ancora. Una specie di tutor insomma che accompagnerà per mano l’anziano single o i suoi familiari in un momento delicato, in cui è inevitabile sentirsi fragili e disorientati, a volte anche sconfortati.
È prevista anche l’erogazione di voucher una-tantum di 300 euro, erogati tramite i buoni-lavoro Inps, che sono indipendenti dal reddito delle famiglie: coprono l’attività iniziale della badante per un massimo di 30 ore.
Il servizio, unico in Italia, riguarda per il momento Empoli e l’area fiorentina – 43 comuni ad alta densità abitativa – ma visto il successo, verrà esteso in tempi brevi al resto della Toscana. La Regione ha stanziato per quest’anno 2 milioni e 100mila euro, prelevandoli dal Fondo sociale europeo 2014-2020 che ammonta a 180 milioni (in buona parte destinati a misure per i disabili e alla riforma dell’assistenza domiciliare).

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

CNCA: “NO ALLA PROPOSTA DI RAFFORZAMENTO DELLA FIGURA GIURIDICA DELL’IMPRESA SOCIALE CHE RISCHIA DI TRASCINARCI NELLE LOGICHE MIOPI DEL MERCATO!”
E’ stato presentato il 31 marzo, in una Conferenza Stampa alla Camera dei Deputati il Documento del Coordinamento Nazionale delle Comunità si Accoglienza di analisi della Legge “Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale”.
“Siamo estremamente preoccupati per la proposta di un rafforzamento della figura giuridica dell’impresa sociale contenuta nella Legge “Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale” che domani approderà in Aula per ottenere il primo via libera”. Questa la posizione espressa da Armando Zappolini, presidente del CNCA, Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza, che  martedì 31 marzo  ha presentato le sue perplessità e le sue proposte rispetto al provvedimento in una Conferenza Stampa, alla Camera dei Deputati, alla quale hanno partecipato il Presidente del Cnca Armando Zappolini, Carlo De Angelis Consigliere nazionale Cnca con delega al welfare, Simona Panzino del Roma Soc!al Pr!de, Giovanni Moro di Fondaca, Giulio Marcon di Sinistra ecologia e libertà  e Paolo Beni del  Partito Democratico. “Il rischio che ravvediamo in questo tipo di operazione è quello di vedere trascinato il sociale nelle logiche del mercato con una conseguente ricaduta su chi usufruisce dei servizi e per chi lavora in questo settore.”
 
PASQUA IN TV CON I PRETI DI STRADA
Venerdì Santo con i preti di strada: è la scelta di Rai Uno in occasione della Pasqua. Venerdì 3 aprile infatti, durante la puntata speciale della trasmissione “A sua immagine”, saranno Don Vinicio Albanesi, presidente della Comunità di Capodarco, don Gino Rigoldi, cappellano del
carcere minorile Beccaria di Milano, don Maurizio Patriciello, parroco a Caivano nella terra dei fuochi e don Luigi Ciotti, presidente del Gruppo Abele e dell’associazione Libera a commentare le stazioni della Via Crucis. I sacerdoti interverranno su temi specifici: il perdono, la tenerezza,
la giustizia e l’affidamento.
Fonte: Redattore Sociale
 
Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU